gototopgototop
Gruppo_Delfine_-_Promozione_antiparassitari_705x178_lowBCC_iniziativa_2018_950x240

Putignano Informatissimo, notizie dell'ultima ora

Play_electronics
Play_electronics
Ricco Gioielli linea Mirco Visconti
Banner
Banner
Alunne della 'Minzele' selezionate al Concorso Internazionale di Disegno e Arti Figurative
Tech 3.0, vendita e assistenza prodotti per l'informatica, telefonia e computer a Putignano
Tech 3.0, vendita e assistenza prodotti informatici, telefonia, dj poit
Banner

Alunne della 'Minzele' selezionate al Concorso Internazionale di Disegno e Arti Figurative

Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 
Lettori

Chiara Lippolis e Asia Natalizio della 3^C  si sono distinte alla 14° Edizione Concorso Internazionale di Disegno e Arti Figurative “Diritti a colori” organizzato dalla Fondazione Malagutti Onlus di Curtatone (Mn)

PMinzele_-_concorso_Arti_Graficheutignano Ba - Ancora una volta l’Istituto Comprensivo “G. Minzele- G.Parini”  acquisisce un importante riconoscimento grazie a due alunne, Lippolis Chiara e Natalizio Asia della classe 3 C  che si sono distinte in un concorso di arti figurative.

Entrambe infatti, hanno partecipato alla 14° Edizione Concorso Internazionale di Disegno e Arti Figurative “Diritti a colori” organizzato dalla Fondazione Malagutti Onlus di Curtatone (Mn) e la loro opera è stata selezionata tra le tantissime inviate e successivamente premiata.

L’iniziativa, nata per promuovere i diritti dei bambini, vuole ricordare l’art.14 della Convenzione sui Diritti dell’Infanzia e dell’adolescenza, ed in particolare “diritto alla libertà di pensiero, coscienza e religione” per educare i bambini al rispetto e combattere, contestualmente, la discriminazione, cercando di prevenire i frequenti episodi di maltrattamento di cui i mass media riportano quotidianamente le notizie.  La partecipazione era aperta a ragazzi di età compresa tra 3 e 18 anni .

L’opera presentata, dal titolo “Le due anime”, è composta da due elementi: un foglio nero e una lastra di resina trasparente. Sul primo, colorato con gessetti e matita bianca, è rappresentato l’attacco alle Torri Gemelle, sulle quali è stata sciolta della cera rossa per raffigurare il sangue versato di tante vittime innocenti, tra cui molti giovani e bambini. Nella lastra di resina, che va sovrapposta al foglio nero, sono incastonate delle margherite per rappresentare la pace e la speranza in un mondo senza violenza e guerre.  Le autrici dell’opera hanno giustificato il titolo dato spiegando che nel mondo esistono persone positive, che vivono tra loro in armonia, e altre che convivono con l’odio esternandolo in atti di bullismo, violenza e terrorismo.

Ancora una volta l’Istituto Comprensivo “G. Minzele- G.Parini”  acquisisce un importante riconoscimento grazie a due alunne, Lippolis Chiara e Natalizio Asia della classe 3 C  che si sono distinte in un concorso di arti figurative. Entrambe infatti, hanno partecipato alla 14° Edizione Concorso Internazionale di Disegno e Arti Figurative “Diritti a colori” organizzato dalla Fondazione Malagutti Onlus di Curtatone (Mn) e la loro opera è stata selezionata tra le tantissime inviate e successivamente premiata.

L’iniziativa, nata per promuovere i diritti dei bambini, vuole ricordare l’art.14 della Convenzione sui Diritti dell’Infanzia e dell’adolescenza, ed in particolare “diritto alla libertà di pensiero, coscienza e religione” per educare i bambini al rispetto e combattere, contestualmente, la discriminazione, cercando di prevenire i frequenti episodi di maltrattamento di cui i mass media riportano quotidianamente le notizie.  La partecipazione era aperta a ragazzi di età compresa tra 3 e 18 anni .

L’opera presentata, dal titolo “Le due anime”, è composta da due elementi: un foglio nero e una lastra di resina trasparente. Sul primo, colorato con gessetti e matita bianca, è rappresentato l’attacco alle Torri Gemelle, sulle quali è stata sciolta della cera rossa per raffigurare il sangue versato di tante vittime innocenti, tra cui molti giovani e bambini. Nella lastra di resina, che va sovrapposta al foglio nero, sono incastonate delle margherite per rappresentare la pace e la speranza in un mondo senza violenza e guerre.  Le autrici dell’opera hanno giustificato il titolo dato spiegando che nel mondo esistono persone positive, che vivono tra loro in armonia, e altre che convivono con l’odio esternandolo in atti di bullismo, violenza e terrorismo.