Sportello InformANZIANI e servizio disbrigo pratiche

A partire dal 5 giugno 2020 sarà riattivato lo Sportello telefonico InformANZIANI e il servizio disbrigo pratiche, servizi gratuiti rivolti ai cittadini di età superiore ai 65 anni. Per prenotare l’appuntamento telefonico ed essere ricontattati, i cittadini dovranno chiamare il numero 080.4056311 o inviare un messaggio SMS o WhatsApp al numero 348.8057781. Lo Sportello Telefonico sarà attivo il martedì e il venerdì dalle ore 10:00 alle ore 12:00, il disbrigo pratiche tutti i giorni.   «Riattivando lo sportello telefonico e il servizio di disbrigo pratiche – dichiara Anna Caldi, Assessora ai Servizi Sociali del Comune di Putignano – garantiamo un importante servizio rivolto alle fasce più deboli del nostro paese, rispondendo alle esigenze di ascolto e di sostegno dei nostri concittadini soprattutto in un momento delicato come quello che stiamo vivendo».   I servizi rientrano nell’ambito del Progetto Servizio Civile del Comune di Putignano “UP 2018”. 


Nomina del nuovo Organismo Indipendente di Valutazione del Comune di Putignano

"Si comunica la nomina del nuovo Organismo Indipendente di Valutazione del Comune di Putignano, così costituito: • Dott. Giovanni Carnevale, componente con funzione di Presidente; • Prof.ssa Stella Laforgia, componente; • Dott. Stefano Paciello, componente."  

Allegato: pdf prot_par 0027805 del 29-05-2020 - documento (1).pdf    

Misure di contenimento del Covid-19 negli ambienti di lavoro: nomina comitato per l'applicazione e la verifica delle regole del protocollo

Preso atto del Protocollo condiviso di regolamentazione delle misure per il contenimenrto e il contrasto del Covid-19 negli ambienti di lavoro, allegato 6 al DPCM 26 aprile 2020, con Decreto Sindacale n.9 del 29 maggio 2020 è stato costituito presso il Comune di Putignano il Comitato per l'applicazione e la vetrifica delle regole del protocollo di regolamentazione. In allegato Decreto Sindacale. 

Allegato: pdf DECRETO SINDACALE n.9_2020.pdf    

Programmazione eventi 2020: avviso rivolto alle associazioni 

Si rende noto l'avviso rivolto alle associazioni che operano nel settore culturale, sportivo, sociale e turistico volto alla raccolta di proposte di eventi per l'anno 2020, periodo maggio-novembre. Invio proposte entro il 15 giugno 2020. In allegato manifestazione di interesse e modulo per la presentazione della domanda.

Allegato: pdf AVVISO 2020 MANIF INTERESSE del 29 maggio 2020.docx    

Uffici Comunali: modalità di accesso e ricevimento del pubblico

In virtù delle disposizioni governative per fronteggiare l’emergenza sanitaria in atto, al fine di ridurre i rischi per la salute pubblica e consentire la regolare prosecuzione dell’attività amministrativa, con Decreto Sindacale n.7 del 27 maggio 2020 si è ritenuto necessario regolamentare l’accesso al pubblico degli uffici comunali. Sono state individuate le attività indifferibili da rendere in presenza, nonché le modalità e i giorni deputati al ricevimento del pubblico negli uffici comunali preposti e non assegnatari di attività indifferibili. Fino a nuove disposizioni le attività si svolgeranno secondo le modalità indicate nel Decreto Sindacale in allegato. Il Decreto Sindacale stabilisce altresì che gli Uffici Comunali siano contatti esclusivamente a mezzo email o telefono agli indirizzi di posta elettronica e numeri indicati nel file "Aree Elenco" in allegato. È consentito l'accesso al pubblico previo appuntamento. L'accesso, quando consentito, deve avvenire nel rispetto delle prescrizioni di sicurezza previste in materia di contenimento e contrasto al Covid-19, a tutela e al fine di prevenire i rischi per la salute.

Allegati: pdf DECRETO SINDACALE n.7_2020.pdf    pdf AREE ELENCO _DECRETO SINDACALE.pdf    

IMU 2020: informativa

A decorrere dal 1° gennaio 2020 l'Imposta Municipale Propria (IMU) è disciplinata dalla Legge n. 160/2019. È stata soppressa la TASI.   La scadenza del versamento dell'imposta dovuta è fissata in due rate: 16 giugno 2020 16 dicembre 2020   In sede di prima applicazione dell'imposta, la prima rata è pari alla metà di quanto versato a titolo di IMU e TASI per l'anno 2019 mentre la seconda rata sarà calcolata sulla base delle aliquote deliberate per l’anno 2020 come conguaglio.   Così come stabilito dalla Circolare MEF 1/D del 18.03.2020 si riportano alcune casistiche ricorrenti:   Cessione o acquisto dell’immobile  “a) Immobile ceduto nel corso del 2019  In tal caso l’applicazione letterale del comma 762 appena richiamato porterebbe a dover versare l’acconto 2020 sebbene in tale anno non si manifesti il presupposto impositivo.  Al fine di evitare il verificarsi di una simile situazione, che comporterebbe con tutta evidenza per entrambi i soggetti del rapporto tributario un inutile aggravio di oneri connesso all’attività di liquidazione del rimborso spettante con certezza al contribuente, deve ritenersi più razionale la soluzione che tenga conto della condizione sussistente al momento del versamento, vale a dire l’assenza del presupposto impositivo.  Tale soluzione appare del resto in linea con il criterio adottato dal Legislatore a regime per il versamento dell’acconto, presente nello stesso comma 762 laddove prevede che il “versamento della prima rata è pari all'imposta dovuta per il primo semestre applicando l'aliquota e la detrazione dei dodici mesi dell'anno precedente”.  b) Immobile acquistato nel corso del primo semestre 2020  Il criterio stabilito dal comma 762 ai fini dell’acconto 2020 comporta che il contribuente non versi alcunché in occasione della prima rata, dal momento che nel 2019 l’IMU non è stata versata perché non sussisteva il presupposto impositivo.  Tuttavia, sembra percorribile anche la possibilità per il contribuente di versare l’acconto sulla base dei mesi di possesso realizzatisi nel primo semestre del 2020, tenendo conto dell'aliquota dell’IMU stabilita per l'anno precedente come previsto a regime dal comma 762. Per completezza occorre aggiungere che nella determinazione dell’acconto dell’IMU in base al criterio a regime di cui al comma 762, si devono seguire le modalità di computo previste dal comma 761 in virtù del quale l’IMU “è dovuta per anni solari proporzionalmente alla quota e ai mesi dell'anno nei quali si è protratto il possesso. A tal fine il mese durante il quale il possesso si è protratto per più della metà dei giorni di cui il mese stesso è composto è computato per intero. Il giorno di trasferimento del possesso si computa in capo all'acquirente e l'imposta del mese del trasferimento resta interamente a suo carico nel caso in cui i giorni di possesso risultino uguali a quelli del cedente. A ciascuno degli anni solari corrisponde un'autonoma obbligazione tributaria”.  c) Immobili ceduti e acquistati nelle annualità 2019 e 2020  Nell’ipotesi in cui il contribuente abbia al contempo venduto un immobile nel 2019 – ipotesi di cui alla lett. a) – e acquistato un altro immobile situato nel territorio dello stesso comune nel primo semestre del 2020 – ipotesi di cui alla lett. b) – egli dovrà comunque versare l’acconto 2020 scegliendo tra il metodo individuato dal comma 762 per l’acconto 2020 e quello previsto dalla stessa norma a regime.  Nel primo caso il contribuente verserà l’acconto 2020 per l’immobile venduto nel 2019, calcolato in misura pari al 50% della somma corrisposta nel 2019 a titolo di IMU e di TASI, mentre non verserà nulla per quello acquistato nel 2020.  Nel secondo caso il contribuente verserà l’acconto 2020 per l’immobile acquistato nel primo semestre 2020, calcolato sulla base dei mesi di possesso nel primo semestre del 2020 e tenendo conto dell'aliquota dell’IMU vigente per l’anno 2019, mentre non corrisponderà l’IMU per l’immobile venduto nel 2019.  Il contribuente dovrà adottare il medesimo criterio per entrambi gli immobili, non potrà invece combinare i due criteri e ciò soprattutto quando tale operazione conduca a non versare alcun acconto.  Quanto appena illustrato non vale nel caso in cui gli immobili in questione si trovino in comuni diversi, potendo il contribuente in tale eventualità scegliere un diverso criterio per ciascun immobile.”   Per ulteriori casistiche si rimanda alla Circolare MEF n.1/DF del 18/03/2020.   Si riportano di seguito le Aliquote IMU e TASI  vigenti nel periodo di imposta  2019: Aliquota IMU 4,50 per mille per abitazione principale cat. A/1, A/8 e A/9; Aliquota IMU 9,60 per mille per altri fabbricati; Aliquota IMU 9,60 per mille per aree fabbricabili; Aliquota IMU 8,10 per mille per immobili  cat. D  escluso D/10; Terreni agricoli: Esenti Aliquota TASI 1,00 per mille per abitazione principale cat. A/1, A/8 e A/9; Aliquota TASI 1,00 per mille per altri fabbricati; Aliquota TASI 1,00 per mille per aree fabbricabili; Aliquota TASI 2,5 per mille per immobili cat. D escluso D/10; Aliquota TASI 0,5 per mille per fabbricati rurali cat. D/10; Aliquota TASI 0,5 per mille per immobili cat. C/1 e C/3.

Allegato: pdf INFORMATIVA_IMU_2020_1°Acconto.pdf    

Museo Civico, Grotta del Trullo e Grotta di San Michele: come visitarli

DA GIUGNO RIAPRE IN VIA SPERIMENTALE IL MUSEO ROMANAZZI CARDUCCI RIPARTITE LE VISITE ALLA GROTTA DEL TRULLO E ALLA GROTTA DI SAN MICHELE IN MONTE LAURETO   Attivato il biglietto cumulativo per visitare il Museo e la Grotta del Trullo a tariffa ridotta   I luoghi della cultura e del turismo a Putignano ripartono. «Dopo la Biblioteca, attiva fino a nuove disposizioni per il solo servizio di prestito – dichiara Rossana Delfine, Assessora alla Cultura – riapriamo un altro fondamentale luogo della cultura per Putignano. Dal 1° giugno il Museo Romanazzi Carducci di Santo Mauro, anche se in orari ridotti, torna ad accogliere quanti vorranno scoprirlo. Iniziamo con lo sperimentare nuovi tempi e nuovi modi, al fine di garantire tutte le misure di sicurezza per i visitatori e per il personale».       In questo periodo di emergenza sanitaria, il Museo Civico “Principe Guglielmo Romanazzi Carducci di Santo Mauro”, uno dei gioielli del patrimonio artistico-culturale della città di Putignano, sarà visitabile in modalità sicura la domenica pomeriggio dalle 17:00 alle 20:00. Dal lunedì al venerdì sarà possibile visitarlo nella fascia oraria 9:00-12:00, esclusivamente previa prenotazione telefonica allo 080.4911626. [Putignano - Piazza Plebiscito | Ticket: 4,00€ adulti – 3,00€ bambini e ragazzi da 7 a 25 anni, 1 accompagnatore disabile – ingresso gratuito bambini sotto i 6 anni, disabili, guide turistiche abilitate, giornalisti iscritti all’albo]    Unitamente al Museo Civico, è già possibile tornare a godere dell’incantevole Grotta del Trullo, l’unica grotta protetta da un trullo e la prima aperta al turismo in Puglia. Previste visite tutti i giorni, dalle 9:00 alle 12:30 e dalle 14:30 alle 18:30. Speleologi esperti guideranno i visitatori alla scoperta di questa bellezza sotterranea. [Putignano – SS 172 per Turi | Ticket: 5,00€ adulti - 2,50€ bambini e ragazzi da 6 a 14 anni - bambini sotto i 6 anni gratuito | Info 080.4912113]      Usufruendo del biglietto cumulativo Museo-Grotta è possibile visitare le due attrazioni secondo le seguenti tariffe ridotte: Museo Civico | 3,00€ adulti - 2,00€ bambini e ragazzi da 7 a 25 anni – sotto i 6 anni ingresso gratuito Grotta del Trullo | 4,00€ adulti - 2,00€ bambini e ragazzi da 6 a 14 anni   Imperdibile da visitare è anche la Grotta di San Michele in Monte Laureto. Santuario scavato nella roccia, preziosa testimonianza di civiltà rupestre e tra i luoghi di culto più suggestivi della zona. Nel rispetto di tutte le misure di sicurezza, è possibile visitare il sito la domenica dalle 9:30 alle 12:30. Dal lunedì al sabato si accede previa prenotazione telefonica al 333.9633738. [Putignano – SP237 per Noci | Ingresso con contributo volontario]  


Mercato settimanale: modalità di accesso

Ritorna, mercoledì 27 maggio, il mercato settimanale ortofrutticolo e merci varie a Putignano.   «Dopo la sperimentazione – dichiara Luciana Laera, sindaca di Putignano – e dopo un confronto con gli operatori mercatali, che ringrazio per aver accolto l’invito del nostro paese, abbiamo valutato la possibilità di ritornare al mercato unico. Stiamo lavorando nell'ottica del miglioramento, proponendo soluzioni che permettono di garantire la sicurezza dei cittadini e agli operatori di tornare a lavorare. Soluzioni che possono essere trovate solo se sperimentate sul campo. Il mercato settimanale è una grande opportunità per i cittadini, non sprechiamola adottando comportamenti scorretti. Le modalità di accesso sono quelle che ormai ben conosciamo. Rechiamoci solo per il tempo necessario agli acquisti e non sostiamo nell’area mercatale più del dovuto. Indossiamo la mascherina e preferibilmente i guanti e manteniamo la distanza di sicurezza interpersonale. Perché la migliore protezione per ognuno di noi è il distanziamento sociale».  Le modalità di accesso: ORARI settore alimentare » 6:30-12:30 settore non alimentare » 7:30-12:30 ACCESSI Contingentati e presidiati dalle forze dell'ordine e dalle associazioni di volontariato. vico Roma piazza XX Settembre Estramurale a Mezzogiorno - via Noci piazza Principe di Piemonte via Trento via Margherita di Savoia USCITE via Roma – via Matteotti via Noci via Matteotti – via Noci via Amendola via Noci – Estramurale a Mezzogiorno via Margherita di Savoia piazza XX Settembre TRANSITI Sarà garantita la libera circolazione nella zona da piazza Principe di Piemonte a via Noci, sulla banchina di anello del centro storico con accessi presidiati per gli attraversamenti nell'area mercatale. OBBLIGHI PER GLI AVVENTORI indossare mnascherina e preferibilmente guanti; mantenere la distanza di almeno 1 metro.


Concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura a tempo pieno e indeterminato di n. 12 posti di “Istruttore Amministrativo Contabile”, categoria C - posizione economica C1

E' indetto bando di concorso per la copertura a tempo pieno e indeterminato di n. 12 posti di “Istruttore Amministrativo Contabile”, categoria C - posizione economica C1. Per l'ammissione al concorso occorre produrre domanda di partecipazione esclusivamente in via telematica, utilizzando il form on-line disponibile al seguente link: https://www.csselezioni.it/comune-putignano/ Il link sarà attivo dalla pubblicazione dell'estratto relativo al presente bando di concorso sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana, 4° Serie Speciale Concorsi. La procedura di compilazione delle domande deve essere effettuata entro e non oltre 30 giorni dalla data di pubblicazione del bando in Gazzetta Ufficiale. Il documento originale del bando di concorso è disponibile in allegato.  

Allegato: pdf Bando.pdf    

Mercato non alimentare e merci varie: modalità di accesso

In via sperimentale, domenica 24 maggio dalle ore 8:00 alle ore 12:30 si svolgerà a Putignano il mercato del settore non alimentare e delle merci varie. Accesso contingentato, tre varchi di ingresso e sette di uscita, una riorganizzazione degli spazi e poche ma importanti regole per ripartire in sicurezza. Per ottemperare alle misure prescritte dall’ultimo DPCM e dall’Ordinanza Regionale sono state adottate misure per contingentare gli accessi e riorganizzati gli spazi. Nello specifico le postazioni presenti su Corso Umberto I e in via Stefano da Putignano sono state spostate in piazza Berlinguer (ex Foro Boario). Tutti gli accessi saranno contingentati e presidiati dalle forze dell’ordine e dalle associazioni di volontariato. A seguire le modalità di accesso al mercato  ORARIO Dalle 8:00 alle 12:30 ACCESSI piazza XX Settembre vico Roma Estramurale a Mezzogiorno - via Noci USCITE piazza XX Settembre via Roma - via Matteotti via Noci via Matteotti - via Noci via Trento via Trieste Estramurale a Mezzogiorno - via Noci TRANSITI Istituito un varco di transito tra via Osteria e via Gian Battista Notarangelo. Sarà garantita la libera circolazione nella zona da via Margherita di Savoia a via Noci sulla banchina di anello del centro storico. Previsto l’accesso non contingentato per chi volesse recarsi alle attività commerciali aperte lungo il percorso e non al mercato. OBBLIGHI PER GLI AVVENTORI indossare mascherina e preferibilmente guanti; mantenere la distanza di almeno 1 metro; circolare all’interno della area mercatale seguendo i percorsi stabiliti e segnalati da apposita segnaletica. DIVIETI DI SOSTA E CIRCOLAZIONE Per garantire lo svolgimento del mercato, domenica 24 maggio dalle ore 6:00 alle ore 14:00 vigerà il divieto di sosta: in via Estramurale a Mezzogiorno, nel tratto compreso tra il civico 70 e 200 e tra il civico 55 fino all’intersezione con via Colavecchio; divieto di circolazione e sosta: in Corso Umberto I da via Margherita di Savoia a via San Lorenzo, Estramurale a Mezzogiorno da via San Lorenzo all’intersezione con via Noci, via Roma nel tratto compreso fra via Cappuccini e Corso Umberto I, via Matteotti, via Amendola, via Stefano da Putignano, vico Roma e piazza Berlinguer.  


Disciplina orari di chiusura aree verdi

Con Ordinanza Sindacale 66/2020, dal 21 maggio al prossimo 14 giugno non sarà consentito l'accesso ai parchi, alle ville e ai giardini del territorio di Putignano dalle ore 20:00 alle ore 6:00. Salvo che il fatto non comporti reato, il mancato rispetto delle disposizioni è sanzionabile da 400€ a 3.000€. In allegato Ordinanza

Allegato: pdf OS66_DisciplinaOrariAreeVerdi.pdf    

Putignano aderisce al progetto "Comunità amica delle persone con demenza"

Sconfiggere il pregiudizio, creare una comunità consapevole che sappia relazionarsi con persone con demenza, offrire maggiori sicurezze agli anziani malati e ai loro familiari. Con la volontà di perseguire questi obiettivi, il Comune di Putignano ha aderito al progetto “Comunità amica delle persone con demenza” proposto dall’Associazione di Volontariato Alzheimer Putignano”   «Con questa adesione – dichiara Anna Caldi, Assessora alle Politiche Sociali – abbiamo intrapreso il primo passo di un percorso che porterà Putignano a diventare una comunità più coesa, più accogliente nei confronti delle persone con demenza, una comunità che sviluppi un atteggiamento di empatia verso tutte le forme di fragilità. Un processo di cambiamento sociale e culturale che unisca cittadini, associazioni, istituzioni, categorie professionali e istituzioni intorno a un obiettivo comune. Creare una comunità inclusiva, che faccia sentire i cittadini affetti da demenza e la rete dei loro familiari parte integrante della loro città». Tra le varie azioni, il progetto prevedrà attività di sensibilizzazione e informazione.          


Emergenza Coronavirus: DPCM e Ordinanza Regione Puglia 17 maggio 2020

Di seguito il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 17 maggio 2020 e l’ordinanza n. 237 del presidente della Regione Puglia Emiliano con relativi allegati contenente le nuove disposizioni. - - - DPCM 17 maggio 2020: http://www.governo.it/…/new.governo…/files/DPCM_20200517.pdf Allegati DPCM 17 maggio 2020: http://www.governo.it/…/ne…/files/Dpcm_20200517_allegati.pdf Ordinanza Regione Puglia n. 237 del 17 maggio 2020: https://www.regione.puglia.it/…/1d807f12-e274-a2cc-8f10-ae7… Il Presidente Conte ha firmato il Dpcm recante le misure per il contenimento dell'emergenza epidemiologica da Covid-19 in vigore dal 18 maggio.  


Avviso esito Conferenza di Servizi – Sachim s.r.l.

Il Dirigente S.U.A.P. rende noto che si si è conclusa la Conferenza di Servizi decisoria e asincrona ex art. 8 DPR 160/2010 integrata con procedura di assoggettabilità a VAS con l’approvazione del progetto depositato da SACHIM - S.r.l. (Società per le applicazioni chimiche tessili) - P.I. 00264740721. Che, stante la sospensione disposta con l'art. 103, 1° comma del D.L. n. 18/2020 e con l'art. 37 del D.L. n. 23/2020, si procede alla nuova pubblicazione con decorrenza dal 16 maggio 2020 e vengono depositati presso la Segreteria del Comune gli atti del progetto. In allegato è possibile saricare l'avviso. 

Allegati: pdf Avviso sachim.pdf    pdf Avviso scahim -firma digitale.p7m    

Biblioteca Comunale: dal 18 maggio riapre per il servizio di prestito libri

Da lunedì 18 maggio riapre in “modalità sicura” la Biblioteca Comunale “Filippo de Miccolis Angelini” di Putignano per il solo servizio di prestito dei libri.      «Dopo la chiusura, necessaria, di questi mesi – dichiara Rossana Delfine, Assessora alla Cultura – la riapertura della Biblioteca rappresenta un primo passo verso la riappropriazione dei nostri spazi culturali, seppur in modalità nuove. Non posso che essere felice al pensiero che la Biblioteca sia di nuovo al servizio della comunità. Cominciamo con il servizio di prestito, adottando tutte le misure necessarie a garantire la sicurezza, augurandoci di poter riaprire al più presto anche la sala studio e gli altri luoghi della cultura del nostro paese».   Le richieste di prestito dovranno essere inoltrate telefonicamente, dal lunedì al venerdì, dalle 9:00 alle 12:00 al numero 080.4911626 o, preferibilmente, via e-mail all’indirizzo biblioteca@comune.putignano.ba.it. Successivamente il personale incaricato della Biblioteca ricontatterà gli utenti per comunicare loro la data del ritiro. Per gli utenti con disabilità, impossibilitati a raggiungere la Biblioteca per il ritiro del titolo richiesto, sarà attivo il servizio di consegna a domicilio.      Per chi volesse conoscere i titoli presenti in Biblioteca, una parte del catalogo è consultabile online sul sito OPAC Terra di Bari, seguendo la procedura di ricerca indicata e selezionando la Biblioteca “Filippo de Miccolis Angelini” di Putignano.     


Avviso per l’assegnazione del beneficio relativo ai libri di testo a.s. 2020/2021

Si informa che è stato pubblicato l’Avviso per l’assegnazione del beneficio relativo alla fornitura gratuita o semigratuita dei libri di testo per il prossimo anno scolastico: LIBRI di TESTO e/o sussidi didattici per l’a.s 2020/2021. L’invio della domanda deve essere effettuato da uno dei genitori, da chi rappresenta il minore o dallo studente, se maggiorenne, solo ed esclusivamente on-line sul portale www.studioinpuglia.regione.puglia.it dalle ore 10:00 del 30 aprile alle ore 14:00 del 20 luglio 2020.   Maggiori informazioni sui termini e modalità di presentazione delle domande al seguente link: https://www.studioinpuglia.regione.puglia.it/libri-di-testo-2020-2021/


Custodiamo la Cultura in Puglia: oltre 17 milioni di euro dalla Regione

È stato approvato dalla Regione Puglia il piano straordinario per la Cultura e lo Spettacolo “Custodiamo la Cultura in Puglia”, con una dotazione di oltre 17 milioni di euro per sostenere gli operatori e le imprese pugliesi nell’emergenza Covid-19.   «L'emergenza sanitaria che stiamo vivendo – dichiara Rossana Delfine, Assessora alla Cultura e al Turismo del Comune di Putignano – ha colpito duramente il mondo della cultura. Un settore che negli ultimi anni in Puglia, e anche a Putignano, iniziava a tracciare un solco importante. Consapevole della difficoltà che stiamo vivendo, e che vivremo nei prossimi mesi, invito tutti gli operatori e le operatrici culturali di Putignano a guardare al futuro con occhi nuovi. Rimbocchiamoci le maniche e, come sempre, dimostriamo che nelle difficoltà sappiamo trarre il meglio di noi. Questa Amministrazione è a disposizione per ogni supporto ed auspica la volontà di fare rete per costruire progetti. Abbiamo gli strumenti, sicuramente la consulta delle associazioni e il presidente Ezio Antonacci ci aiuteranno a fare rete e a confrontarci».    Il piano straordinario “Custodiamo la Cultura in Puglia” è uno strumento che punta a conciliare la necessità di assistenza nel breve periodo con l’esigenza di avviare una riprogrammazione nel medio periodo che traghetti il sistema verso il suo “rinascimento”. Un Piano che, in aggiunta alle misure fiscali e di sostegno al reddito e agli ammortizzatori sociali messi in campo a livello europeo, nazionale e regionale, vuole affiancare un sostegno a fondo perduto per evitare di disperdere l’immenso patrimonio costruito negli ultimi 10 anni, ad investimenti sulla produzione artistica, l’innovazione digitale, la formazione del pubblico, la programmazione per il 2021.    Le risorse sono così ripartite:    3 milioni di euro per Bonus a sostegno delle imprese della cultura, della creatività, dello spettacolo (compreso quello viaggiante) e del cinema: un contributo una tantum per compensare i mancati incassi derivati dal totale lockdown dei luoghi dello spettacolo e del cinema;    2 milioni e 200 mila euro destinati all’audience engagement, sviluppo e ricerca, per la programmazione, tramite realizzazione di un calendario unico regionale, di iniziative culturali e di spettacolo dal vivo (teatro, musica, danza, circo) finalizzate alla promozione del pubblico, anche attraverso strumenti digitali, nonché allo sviluppo e alla ricerca di nuovi linguaggi e forme di espressione;    300 mila euro per il sostegno all’editoria locale, per l’acquisto di copie di titoli pubblicati dalle realtà editoriali presenti sul territorio regionale in materia di Cultura, Arti e Turismo, da destinare agli ospedali pugliesi impegnati nella lotta al Coronavirus, agli anziani, ai bambini, agli alberghi;   6 milioni e 650mila euro per il sostegno al cinema cosi ripartiti:  sostegno alle produzioni cinematografiche d’Autore con l’attivazione di 3
nuovi Fondi: “Development Film Production”, “Social Film Production – Con il Sud 2020”, “ShortMovie, Animation & Gaming Fund”, per un totale di risorse in campo pari a 1 milione e 150 mila euro; lancio del nuovo Apulia Film Fund 2020/2021 avente ad oggetto lungometraggi, fiction e doc, per un totale di 5 milioni di euro; sostegno all’esercizio con l’attivazione di un Circuito D’Autore on demand per la programmazione, con un network di operatori cinematografici pugliesi, di opere filmiche d’essai prodotte da Apulia Film Commission attraverso una nuova piattaforma di streaming video, per un totale di 500 mila euro;  5 milioni di euro per il Bandone 2020/2021 finalizzato alla pubblicazione di un nuovo avviso a sportello estremamente semplificato, con premialità per i beneficiari del medesimo avviso triennale 2017/2019, la contrattualizzazione con immediata erogazione di un’anticipazione pari all’80% del contributo assegnato e la possibilità di svolgere le attività, virtualmente o fisicamente, fino a tutto il 2021. 


Chiarimenti relativi alle attività di Delivery ed asporto riguardanti OSA del territorio SIAN Area Sud

Si rende nota la comunicazione dell'Asl - Sian Area Sud, contenente chiarimenti in merito alle attività di Delivery ed asporto riguardanti OSA del territorio SIAN Area Sud.  

Allegato: pdf Nota Asl BA - Sian Area Sud.pdf    

Circolare informativa regione Puglia. Registro regionale delle strutture ricettive non alberghiere. CIS - Codice identificativo di struttura

Si pubblica in allegato la Circolare informativa della regione Puglia inerente al Registro regionale delle strutture ricettive non alberghiere.  Per maggiori informazioni consultare il seguente link: http://www.regione.puglia.it/web/turismo/normativa/locazioni-ad-uso-turistico

Allegati: pdf Circolare n 740 del 18 02 2020 - Registro Regionale strutture non alberghiere - CIS.pdf    pdf Determina regione Puglia 34_2020.pdf    

Progetto Home Care Premium 2019: manifestazione di interesse per la costituzione di una short list di soggetti per l’erogazione di ausili. Riapertura termini

L’Ambito Territoriale di Putignano, aderente al Progetto “Home care Premium” 2019 dell’INPS, Gestione ex Inpdap, intende procedere alla creazione di una short list di Imprese, da mettere a disposizione dei cittadini beneficiari del Progetto “Home Care”, per la fornitura di dotazioni e attrezzature (ausili) o strumenti tecnologici di domotica.  Scadenza: 8 giugno 2020  In allegato avviso e modello di domanda.

Allegati: pdf Allegato A - Avviso.pdf    pdf Allegato B - Domanda partecipazione.doc    

Arte in quarantena: Respiro di rinascita, l'opera di Luigia Bressan per la comunità putignanese

Un’opera corale che parla di forza, di coraggio, di riscoperta della dimensione etica, di voglia di ripartire facendo tesoro di quanto l’emergenza sanitaria vissuta ci ha insegnato. Un’opera che parla di solidarietà, complicità, rispetto civico, «gli ingredienti fondamentali per vivere da esseri umani migliori e felici» il prossimo futuro. È questo “Respiro di rinascita”, l’opera che il prossimo giugno l’Associazione Arte in Viaggio della Maestra Luigia Bressan donerà al Comune di Putignano.    Realizzata a più mani da 28 appassionate d’arte di tutte le età, in questo periodo di isolamento domestico, “Respiro di rinascita” è il frutto di un lavoro di ricerca e di coltivazione dell’idea di bellezza espressa attraverso l’arte. «Un’opera che accogliamo con grande entusiasmo – dichiara Rossana Delfine, Assessora alla Cultura del Comune di Putignano – che esporremo in modo permanente all’interno della nostra Biblioteca Comunale, affinché tutti i cittadini possano fruirne liberamente. La donazione di quest’opera è un gesto che, in questo momento delicato, rafforza ancora di più il senso di comunità. Un gesto per il quale voglio ringraziare tutti gli artisti, nessuno escluso, che ci stanno donando il loro talento: Luigia Bressan, Anita Gentile, Anna Laera, Carla Leone, Tania Romanazzi, Silvia Laterza, Gaia Migailo, Anna De Tommaso, Lina Calia, Maria Mastrangelo, Anna Belfiore, Mara Mezzapesa, Rosella Campanella, Grazia Tinelli, Angela Vinella, Ester Loperfido, Elisabet Fasano, Rosalba Locorotondo, Manuela Mazzarelli, Jamila Sbiroli-D'Aprile, Alessandra De Carlo, Melissa Derobertis, Giuseppe Derobertis, Chiara Delfine, Daniel Ruospo, Alessia Ruospo, Andrea Ferraris, Sabrina Tinelli».   L’opera “Respiro di rinascita” sarà composta dall’unione di 28 tessere realizzate ciascuna in una tecnica a scelta. Si tratta di un albero rovesciato che assume forma di polmoni, organo target del virus e allo stesso modo fonte di ossigeno e vita, e richiama l’immagine delle radici, simbolo della generazione più anziana sacrificata alla pandemia, ma anche del senso di forza di un intreccio di connessioni che nutre e sostiene. L’albero, seppur privato delle sue foglie, ha prodotto fiori meravigliosi, originari di diverse parti del mondo a memoria di un male che non ha visto confini ed ha colpito indistintamente tutti, rendendoci fragili ma vicini, collegati dai rami della medesima condizione umana. Anche le farfalle provengono da ogni angolo del globo e si caricano del significato della metamorfosi avvenuta a seguito di un lungo periodo di pausa all’interno del bozzolo, luogo di stasi ed evoluzione lenta. 


Dichiarazione dello Stato di Grave Pericolosità per gli Incendi Boschivi

IL SINDACO, quale Autorità territoriale di protezione civile, con propria Ordinanza n. 60 del 06 Maggio 2020 ORDINA, ferme restando le disposizioni impartite dall’art 59 del TULPS: - il rispetto di tutte le norme riportate nella Legge Regionale n. 38 del 12/12/2016 e nel Decreto del Presidente della Giunta Regionale n. 232 del 16/04/2019; - di confermare nel periodo dal 15 Giugno al 15 Settembre 2020 lo stato di grave pericolosità per gli incendi, relativamente a tutte le aree boscate, cespugliate e a pascolo del territorio comunale; - a chiunque avvisti un incendio di darne immediata comunicazione alle competenti Autorità (115 Vigili del Fuoco) riferendo ogni utile elemento territoriale per la corretta localizzazione dell’evento.   Si invitano: - i proprietari, conduttori e/o gestori, a qualsiasi titolo, di fondi rustici, terreni e aree di qualsiasi natura e loro pertinenze dell’intero territorio comunale a bonificare, in collaborazione con questo Ente, i cigli stradali e/o le banchine prospicenti i suddetti siti mediante rasatura o estirpazione delle erbe e/o sterpaglie; - i cittadini a segnalare al Comando di Polizia Locale - 080 491 1014 - situazioni di pericolo derivanti dallo stato di abbandono delle predette aree. Si ricorda alla cittadinanza che in tutte le aree della regione a rischio di incendio boschivo (art. 2 della Legge n. 353/2000) e/o immediatamente ad esse adiacenti è tassativamente vietato accendere fuochi di ogni genere ed intraprendere azioni/attività che possono provocare un incendio, meglio descritte nell’art. 2 del D.P.G.R. n. 213/2020.   Oltre alle prescrizioni della citata Ordinanza, si ricorda che entro il 31 Maggio 2020 è obbligatorio eseguire opere di sicurezza e fasce protettive, ai sensi degli artt. 3 e 6 della Legge Regionale n. 38/2016. Il personale impiegato nelle attività di prevenzione e lotta attiva agli incendi boschivi deve scrupolosamente attenersi alle disposizioni nazionli e regionali vigenti in materia di rischio sanitario connessa alla disffusione delle malattie virali trasmissibili.  Tutti gli obblighi, i divieti, le misure di prevenzione da adottare con le relative scadenze e le sanzioni sono consultabili nella versione integrale dell'Ordinanza Sindacale n. 60 del 06 Maggio 2020. Maggiori informazioni sulla Campagna AIB 2020 sono disponibili nella sezione dedicata.

Allegati: pdf Prot_Par 0023457 del 06-05-2020 - OS-60 _dichiarazione stato di pericolosità incndi boschivi 2020.pdf    pdf Prot_Par 0023221 del 05-05-2020 - Obbligo di eseguire opere di sicurezza e fasce protettive entro il 31 Maggio 2020.pdf.pdf    

Premio Letterario "Putignano Racconta" - Storie dalla quarantena

Raccontare il momento attuale per immaginare un nuovo futuro. L’Assessorato alla Cultura del Comune di Putignano presenta il Premio Letterario di poesia e narrativa “Putignano Racconta”. Un’occasione per promuovere la cultura attraverso la letteratura e in tutte le sue forme espressive e fare della scrittura un mezzo per ascoltare la voce dei cittadini. La prima edizione del concorso, aperto a tutti, è incentrata sul tema “#AndràTuttoBene: storie dalla quarantena”.    «In questo tempo di distanziamento sociale – dichiara Rossana Delfine, Assessora alla Cultura di Putignano – la scrittura, come la letteratura, stanno rappresentando un buon compagno di viaggio per tanti, grandi e bambini. La scrittura, in particolare, col suo “potere liberatorio” può aiutarci ad affrontare la situazione attuale di emergenza sanitaria e a guardarla con occhi diversi. Ci piacerebbe che, attraverso la scrittura, ognuno di voi possa dar voce a quello che sta vivendo, raccontare l’esperienza di questi giorni trascorsi a casa e condividerla con tutta la comunità». «Per esigenze legate al bilancio da approvare – continua l’Assessora Delfine – non possiamo, al momento, definire la somma da destinare al progetto. Somma che al più presto sarà resa nota. Intanto, con approvazione della Delibera di Giunta, ci stiamo attivando per richiedere i patrocini agli enti e alle istituzioni che vorranno sostenere il nostro progetto. Tutte le attività e gli eventi pubblici legati al Premio Letterario seguiranno, per quest’anno, le direttive nazionali circa le misure di sicurezza della salute di tutti. Ad ogni modo ci impegneremo a dare tutta la rilevanza possibile al progetto, perché vogliamo che diventi un appuntamento significativo non solo all’interno della nostra comunità».     SEZIONI DEL CONCORSO   Il premio si articola in tre sezioni:   SEZIONE NARRATIVA INEDITA (RACCONTI BREVI) - in italiano   Componimento in prosa per un testo non superiore a cinque pagine A4. Il racconto può essere liberamente composto in forma di lettera, diario, storia umoristica, sentimentale, drammatica, noir. Non saranno accettati componimenti che incitino alla violenza o alla pornografia.   SEZIONE POESIA INEDITA IN ITALIANO   Componimento inedito, non superiore a 70 versi.   SEZIONE POESIA INEDITA IN VERNACOLO Componimento inedito in vernacolo, non superiore a 70 versi, tradotte a margine in lingua italiana.    Le opere, per tutte le sezioni, non devono essere state mai pubblicate in versione cartacea o digitale (compresi siti web, social e blog).      TEMA   "#AndràTuttoBene: storie dalla quarantena” L’edizione del premio 2020 intende raccogliere racconti e poesie legate al tempo della socialità ridotta e dello stare a casa, costretti dall’emergenza sanitaria coronavirus.    La scelta del tema è finalizzata a creare una memoria feconda per il dopo quarantena: una fotografia dell’oggi (le code per la spesa, lo smart working, le videochiamate, le canzoni al balcone, la noia, lo smarrimento, l’angoscia o la sorpresa, la solitudine e la lotta alla solitudine, la convivenza forzata, la scoperta di risorse impensabili ecc.) per immaginare un domani da costruire.    Il tema può essere sviluppato liberamente, attraverso un racconto e una poesia, partendo dalla quotidianità di ciascuno e/o da una riflessione su: cosa mi manca, quello che rimarrà, cosa mi mancherà, la mia parola chiave della quarantena, la solitudine, l’amicizia, l’amore, il futuro in quarantena.   MODALITÀ DI PARTECIPAZIONE    Al Premio Letterario “Putignano Racconta” possono partecipare autori di qualsiasi età, sesso e nazionalità. I testi dovranno essere inviati solo ed esclusivamente via mail all'indirizzo protocollo@cert.comune.putignano.ba.it unitamente alla scheda di partecipazione (scaricabile dal sito web del Comune di Putignano) e copia di un documento di identità. I testi, in formato word o pdf, devono essere inviati entro e non oltre il 30 giugno 2020.   VALUTAZIONE E PREMIAZIONE   La valutazione dei lavori pervenuti viene affidata ad una Commissione giudicatrice composta da n. 5 componenti nominati dal Sindaco. La valutazione dei lavori in concorso sarà effettuata in forma anonima in base ai seguenti criteri: forma - competenza linguistica e correttezza formale (uso corretto della lingua); contenuto - originalità del contenuto e attinenza al tema; comunicazione - capacità di trasmettere emozioni ed originalità espressiva. Ulteriori dettagli sulla procedura di valutazione sono consultabili sull’avviso pubblicato sul sito web del Comune di Putignano.    I primi tre finalisti per ciascuna sezione saranno considerati vincitori e agli stessi verranno consegnati una pergamena e buoni libri ove possibile. Agli altri finalisti si consegnerà un attestato di partecipazione al Premio. L’Amministrazione Comunale si riserva la facoltà di istituire ulteriori menzioni fuori concorso. I lavori dei venti finalisti verranno stampati e pubblicati, in un unico volume, a cura del Comune. Ai venti finalisti verrà omaggiata 1 copia ciascuno del suddetto volume.  La proclamazione dei vincitori e la premiazione è prevista entro settembre 2020. 

Allegati: pdf PremioLetterarioPutignanoRacconta-Avviso-SchedaPartecipazione.pdf    pdf PremioLetterarioPutignanoRacconta-Avviso-SchedaPartecipazione.docx    

Dal 4 maggio riapre il Centro Comunale di Raccolta: distribuzione dei sacchetti e misure anti Covid-19

A partire dal 4 maggio il Centro Comunale di Raccolta di Putignano, sito in via Martiri delle Foibe, tornerà ad essere nuovamente operativo. Nel rispetto delle norme comportamentali e degli orari di seguito riportati, sarà possibile ritirare i sacchetti per la raccolta differenziata. Si invitano tutti i cittadini ad attenersi scrupolosamente alle regole e svolgere tutte le operazioni nel minor tempo possibile, evitando la formazione di assembramenti.      Il ritiro dei sacchetti per la raccolta differenziata avverrà presso l’info-point nei seguenti orari: -        dal lunedì al venerdì dalle 15:00 alle 18:00; -        il sabato dalle 8:00 alle 12:00 e dalle 15:00 alle 18:00. Dal distributore automatico si potranno ritirare le buste per la raccolta di plastica/metalli e per la raccolta dell’organico. I sacchi per la raccolta della carta saranno consegnati dal personale al momento del ritiro delle altre buste. Per ritirare le buste sarà necessaria la tessera sanitaria dell’intestatario TARI. In relazione alle misure di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19, gli utenti potranno accedere all’info-point solo a piedi, seguendo il percorso designato, garantendo il distanziamento di almeno 1,5 metri l’uno dall’altro e dotati di mascherina. Il ritiro dovrà avvenire seguendo le indicazioni del personale preposto, evitando contatti.   Per il conferimento dei rifiuti, potranno accedere nell’area del Centro Comunale di Raccolta massimo due veicoli per volta, con la raccomandazione che solo un utente per volta può conferire mentre l’altro è in attesa del proprio turno all’interno del veicolo. Gli utenti dovranno essere dotati di mascherina protettiva, i rifiuti dovranno essere depositati nelle aree indicate dal personale preposto, dovrà essere garantita la distanza minima di 1,5 metri dall’operatore. Sono vietati assembramenti. Per il conferimento dei rifiuti il Centro Comunale di Raccolta rispetta i seguenti orari: dal lunedì al venerdì dalle 15:00 alle 18:00; sabato dalle 7:00 alle 12:00 e dalle 15:00 alle 18:00; domenica dalle 8:00 alle 12:00.       Attivo il servizio di ritiro porta a porta dei rifiuti ingombranti, prenotabile al numero verde 800098563.


Procedura aperta telematica per l’affidamento della gestione del centro antiviolenza “Andromeda” per donne e minori vittime di violenza.

E' indetto bando di gara per l’affidamento da parte dell’Ambito Territoriale di Putignano, comune capofila, della gestione del “Centro Antiviolenza” denominato “Andromeda” per donne e minori vittime di violenza (art.107 del Reg. Reg. n.4 /2007 - L.R.n.29/2014), autorizzato al funzionamento ed iscritto al Registro Regionale delle strutture, servizio previsto nel Piano Sociale di Zona 2018/2020. Le offerte dovranno pervenire entro le ore 13:00 del 03/06/2020. La documentazione di gara è disponibile in allegato.  

Allegati: pdf Allegato A - Bando di gara.pdf    pdf Allegato B - Capitolato speciale d'appalto.pdf    pdf Allegato D - Dichiarazioni Sostitutive integrative DGUE.pdf    pdf Allegato C - Disciplinare di gara.pdf    pdf Allegato F - Domanda di ammissione alla gara.pdf    pdf Allegato G - Offerta economica.pdf    pdf Allegato H - Patto di Integrità.pdf    pdf Allegato E - Modello DGUE.pdf    pdf Allegato I - Fac Simile Sopralluogo.pdf    

Sanificazione territorio comunale: gli interventi in programma nel 2020


Emergenza Coronavirus: avviata la consegna dei buoni spesa

È iniziata a Putignano la consegna dei buoni spesa, erogati con i fondi del Governo, destinati a cittadini e famiglie in condizioni di disagio economico e sociale causato dall’emergenza Coronavirus. I buoni spesa sono consegnati direttamente a casa dei beneficiari, secondo l'ordine di arrivo delle domande e tenendo conto della correttezza e completezza della documentazione inviata.    «Sono oltre 300 le domande pervenute fino a ieri ai Servizi Sociali. Fino a esaurimento delle risorse disponibili – dichiara Anna Caldi, Assessora ai Servizi Sociali – sarà possibile presentare domanda, pertanto invito chi ancora non l'ha fatto a farsi avanti. Soprattutto chi non hai mai chiesto niente, ma oggi si trova in grande difficoltà. Fatevi avanti senza remore perché questi aiuti sono proprio destinati a voi. Invito, inoltre, tutti coloro che hanno già presentato domanda a non chiamare gli uffici per non rallentare il lavoro e dare la possibilità di evadere le richieste nel più breve tempo possibile».  I buoni, del taglio di 20,00 euro cadauno non danno diritto al resto, sono nominativi e potranno essere spesi presso gli esercenti convenzionati con il Comune entro il 30 giugno, salvo proroghe, per l'acquisto di prodotti alimentari con esclusione delle bevande alcoliche, prodotti per l'igiene personale e per la pulizia della casa, prodotti igienici e alimentari per bambini e neonati, prodotti per animali domestici, farmaci, schede e ricariche telefoniche. È raccomandato l'utilizzo dei buoni presso gli esercizi commerciali aderenti più vicini alla propria residenza. L'elenco degli esercizi commerciali convenzionati, con l'eventuale sconto che applicano sugli acquisti, è consultabile qui e consegnato ai cittadini insieme ai buoni. » Maggiori informazioni sui criteri e le modalità di richiesta dei buoni qui.


Emergenza Coronavirus - Buoni Spesa: gli esercizi commerciali convenzionati

In allegato l'elenco degli esercizi commerciali presso i quali è possibile utilizzare i buoni spesa destinati a cittadini e famiglie in condizioni di disagio economico e sociale causato dall’emergenza Coronavirus.

Allegato: pdf BuoniSpesa-EserciziConvenzionati.pdf    

TITOLI EDILIZI - Proroga termini per le procedure amministrative

In virtù dell’emergenza epidemiologica da Covid-19 e in ottemperanza alle disposizioni ministeriali dettate dal DL nr. 18 del 17/03/2020 «Misure di potenziamento del Servizio sanitario nazionale e di sostegno economico per famiglie, lavoratori e imprese connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19», all’art. 103 – comma 1, il Dirigente V Area del Comune di Putignano ing. Colaianni comunica che tutte le procedure amministrative relative ai titoli edilizi o a questi connesse, in essere alla data del 23 febbraio 2020 o iniziate successivamente a tale data subiranno una proroga relativa ai termini ordinatori, propedeutici, finali ed esecutivi previsti dalla normativa vigente secondo le previsioni del DL nr. 18 del 17/03/2020, art. 103 comma 1.   A titolo esemplificativo ed in maniera non esaustiva, si riportano alcuni dei termini, relativi a titoli edilizi, oggetto di variazione secondo DL:  rilascio del Permesso di Costruire e data inizio lavori se la data del rilascio del permesso di costruire è compresa tra il 23 febbraio 2020 ed il 15 aprile 2020 verrà considerata traslata dei giorni naturali e consecutivi intercorrenti tra la data del rilascio e la data del 15 aprile 2020, con il conseguente spostamento in avanti del termine di scadenza anche per la data di inizio lavori. Nel caso specifico anche tutti gli altri termini subiranno uno spostamento dello stesso identico periodo sopra definito;    termine scadenza presentazione inizio dei lavori per tutti i procedimenti in essere alla data del 23 febbraio 2020, per i quali non sia stata effettuata ancora la comunicazione di inizio lavori, il termine di scadenza di un anno per la presentazione dell’inizio lavori subirà uno spostamento in avanti di 52 gg naturali e consecutivi senza conseguenze per il titolo;   scadenza permessi di costruire, scia e scia alternative i termini di scadenza previsti dalle norme, per tutti i procedimenti in essere alla data del 23 febbraio 2020, sono da considerarsi spostati in avanti di 52 gg naturali e consecutivi, sempre che la data di rilascio del titolo edilizio o la comunicazione di inizio lavori non siano state già traslate per lo stesso motivo. Sono esclusi i titoli abilitativi la cui scadenza è prevista tra il 31 gennaio ed il 15 aprile, per i quali vale quanto riportato successivamente in forza dell’applicazione della previsione del comma 2 art. 103 DL n. 18 del 17/3/2020;   termini per l’integrazione delle pratiche in caso di richieste di adempimenti i termini indicati dal Comune nelle note di approvazione dei progetti per l’integrazione delle pratiche in istruttoria ed il cui superamento comporta l’archiviazione della pratica, per tutti i procedimenti in essere alla data del 23 febbraio 2020, sono da considerarsi spostati in avanti di 52 gg naturali e consecutivi;   pagamento rate contributo di costruzione per tutti i procedimenti in essere alla data del 23 febbraio 2020, i termini già comunicati dal Comune - e non già decorsi alla medesima data - per la scadenza delle rate per contributo di costruzione sono da considerarsi spostati in avanti di 52 gg naturali e consecutivi, senza che questo comporti l’applicazione delle sanzioni previste dal DPR 380/2001 all’art.42. Le predette sanzioni saranno applicate una volta decorso il termine degli ulteriori 52 gg;   termini di scadenza delle ingiunzioni per demolizioni, pagamento sanzioni ed escussione delle polizze fideiussorie a garanzia i termini delle ingiunzioni emesse dal Comune, se compresi nel periodo tra il 23 febbraio 2020 ed il 15 aprile 2020, sono da considerarsi spostati in avanti dei giorni naturali e consecutivi intercorrenti tra il termine ingiunto e la data del 15 aprile 2020;   segnalazione certificata di agibilità per tutti i procedimenti per i quali sia stata dichiarata la fine lavori, il termine di 15 giorni per la presentazione della segnalazione certificata di agibilità, ove decorrente nel periodo tra il 23 febbraio ed il 15 aprile 2020, è da considerarsi spostato in avanti dei giorni naturali e consecutivi intercorrenti tra il termine prescritto e la data del 15 aprile 2020, senza che siano applicate le relative sanzioni.  In applicazione del comma 2, art. 103 del DL nr. 18 del 17/03/2020, tutti i certificati, gli attestati e i titoli abilitativi (PdC, SCIA, SCIA alternativa) previsti in scadenza tra il periodo del 31 gennaio e 15 aprile 2020 resteranno validi fino alla data del 15 giugno 2020. Eventuali casi particolari saranno oggetto di specifica verifica da parte dello Sportello Unico dell’Edilizia a cui dovranno essere chiesti chiarimenti tramite apposita istanza. Ove intervengano modifiche nei termini previsti nei DL in materia di misure di contrasto al COVID 19 i termini qui indicati si intendono automaticamente adeguati alle nuove indicazioni.


FAVILLE Festival lancia il contest "Viaggio intorno a casa mia"

Bambini e ragazzi dai 3 ai 13 anni sono invitati a giocare con la fantasia e creare disegni ispirati all’opera letteraria di Gianni Rodari   In questi giorni difficili, mentre le scuole sono chiuse e tutti siamo tenuti a restare a casa, FAVILLE Festival di Letteratura per Giovani Menti propone un modo per riscoprire il piacere di inventare, viaggiare con la mente, dare forma alla creatività e lancia il contest “Viaggio intorno a casa mia”.   Il concorso, rivolto a cittadini putignanesi dai 3 ai 13 anni, si ispira alla preziosa opera letteraria di Gianni Rodari, lo scrittore e poeta amato da grandi e piccoli di cui quest’anno si celebra il centenario della nascita. Un concorso che invita le Giovani Menti, a partire dall’esperienza della lettura e dal tempo trascorso a casa, a liberare la fantasia ed esprimerla in segni, forme, colori.   «Nell’attesa della prossima edizione del Festival in programma a ottobre, – dichiara Rossana Delfine, Assessora alla Cultura del Comune di Putignano – abbiamo scelto di dare avvio al progetto “FAVILLE 2020” in questi giorni difficili per tutti. Attraverso un contest che vuole sostenere la creatività dei nostri bambini e farli sentire parte di un’unica comunità. Perché ci piace l’idea di essere comunità anche con la cultura, perché ogni forma di arte che ci accarezzi l'anima può farci forza e darci speranza. Allora, care piccole cittadine e cari piccoli cittadini, prendete carta, penna, colori e da casa realizzate la vostra opera d’arte. Quando questo momento difficile sarà alle nostre spalle torneremo a vivere tutti insieme la nostra Biblioteca».   Il contest si articola in tre sezioni di concorso: giovanissimi 3/6 anni; giovani 7/9 anni; ragazzi 10/13 anni. La partecipazione è gratuita e sono ammessi elaborati individuali o lavori fino a tre autori, da consegnare presso le Librerie di Faville, Lik e Lak (via Bixio) e Libreria Simone (Corso Umberto I), a partire dal 4 maggio. Ogni concorrente dovrà far sottoscrivere il consenso alla partecipazione e al trattamento dei dati personali. La giuria della prossima edizione del Festival, selezionerà 1 elaborato per categoria a cui sarà attribuito il premio in Buono in libri. In allegato: - regolamento del contest - scheda di partecipazione 

Allegati: pdf ContestFaville-Regolamento.pdf    pdf ContestFaville-SchedaIscrizione.pdf    

Gestione del verde: avviso per l'affidamento delle aree a verde pubblico

AVVISO PUBBLICO PER L’AFFIDAMENTO A SOGGETTI PUBBLICI E PRIVATI DI DELLE AREE A VERDE PUBBLICO DEL COMUNE DI PUTIGNANO di cui al Regolamento per l’affidamento a soggetti pubblici e privati di spazi destinati a verde pubblico approvato con delibera di Consiglio Comunale n. 60 del 14.11.2019.   1 - PREMESSE L’Amministrazione Comunale attesa la necessità di sviluppare iniziative finalizzate ad implementare schemi operativi di partenariato sociale pubblico-privato, che possano interagire e coniugarsi con le limitate risorse economiche disponibili e nella consapevolezza che il verde urbano si inserisce nel contesto più ampio di Bene Comune da tutelare e che per le sue molteplici funzioni (climatiche ecologiche, urbanistiche, sociali) garantisce un miglioramento della qualità urbana, intende promuovere l’adozione di aree e spazi verdi di proprietà comunale da parte di persone fisiche e giuridiche (cittadini, condomini, imprese, associazioni, istituzioni scolastiche, circoli terza età ed altri soggetti) che vi abbiano interesse, al fine di mantenere, conservare e migliorare le aree pubbliche già sistemate a verde dal Comune e/o riqualificare a verde nuove aree con relativa manutenzione.   2 - AREE PUBBLICHE OGGETTO DI CONCESSIONE Le aree verdi candidate all’adozione sono quelle di seguito indicate: Aree attrezzate; Aree di rotatorie e aiuole spartitraffico stradali; Aree verdi annesse ad Istituti scolastici; Relitti stradali; Aiuole fiorite; Aree verdi da destinare a orti urbani; Aree cedute al Comune a seguito di convenzioni urbanistiche. Gli aspiranti assegnatari potranno inoltrare richiesta indicando eventuali aree non inserite nel precedente elenco e, in questo caso, da parte della apposita Commissione, sarà valutata la corrispondenza dell’area richiesta alle esigenze dell’Amministrazione, in tema di gestione di verde pubblico. 3 - CONTENUTI DELLA CONCESSIONE Per concessione si intende l’autorizzazione ad usufruire delle aree verdi comunali e ad operare interventi manutentivi e di miglioramento dell’area concessa, per un arco temporale prestabilito. La concessione sarà a titolo gratuito per il concessionario e senza alcun onere a carico del Comune. Il concessionario si impegnerà a svolgere le attività (di manutenzione e gestione) proposte e concordate con l’Amministrazione Comunale (Allegato A al Regolamento approvato con delibera di Consiglio Comunale n. 60 del 14.11.2019) in conformità con la convenzione a farsi. Sarà consentito al concessionario di installare nell’area verde una o più targhe informative con funzione divulgativa e pubblicitaria nel rispetto e tutela dell’ambiente (Allegato B al Regolamento approvato con delibera di Consiglio Comunale n. 60 del 14.11.2019). Sede Municipio: Via Roma, 8 - CAP 70017 - Centralino 080.4056.111 - Fax Generale 080.4934.688 P.I.: 00926670720 - C.F.: 82002270724 Web: http://www.comune.putignano.ba.it - E-Mail : protocollo@cert.comune.putignano.ba.it 4 - SOGGETTI ASSEGNATARI Ai sensi del vigente Regolamento approvato con delibera di Consiglio Comunale n. 60 del 14.11.2019, potranno presentare istanza di assegnazione i seguenti soggetti, purché in regola con le norme che disciplinano la possibilità di contrattare con la Pubblica Amministrazione: Enti no profit e del Terzo Settore (Organizzazioni di Volontariato, Associazioni Culturali e di Promozione Sociale, Cooperative con finalità sociali e ambientali); Enti pubblici (Istituti Scolastici, Enti Locali); Cittadini singoli o in raggruppamenti; Condomìni; Altri soggetti pubblici e/o privati; Imprese e/o attività economiche e commerciali; Banche e società di ogni tipologia. 5 – CONTENUTI DELLE ISTANZE I soggetti interessati alla gestione delle aree verdi dovranno presentare richiesta a codesta Amministrazione Comunale, utilizzando l’apposito modulo di cui all’allegato “E” al Regolamento approvato con delibera di Consiglio Comunale n. 60 del 14.11.2019, ed allegando ad esso, a seconda della tipologia del soggetto richiedente: Enti e Associazioni e Imprese: copia dello statuto/atto costitutivo; Condomini: atto di delega dell’amministratore di condominio; Istituti Bancari: atto di delega del legale rappresentante; Per tutti i soggetti richiedenti: Copia di un documento di identità del legale rappresentante e/o amministratore e/o titolare; Alla richiesta di affidamento dovrà essere allegata la seguente documentazione che diverrà parte integrante e sostanziale della convenzione: Richiesta di sola manutenzione dell’area: ▫  rilievo fotografico dell’area oggetto di intervento; ▫  piano di manutenzione con relazione dettagliata delle operazioni che si intendono realizzare; Richiesta di riqualificazione e manutenzione dell’area: ▫  rilievo fotografico dell’area oggetto di intervento; ▫  proposta di riconversione dell'area verde redatta dal soggetto richiedente specificando in generale le piante, le essenze arboree e/o floreali da mettere a dimora; ▫  relazione descrittiva del programma di manutenzione, redatto in termini chiari e sottoscritta dal soggetto richiedente. Il programma di manutenzione dovrà descrivere l’esatta natura degli interventi previsti nonché i tempi d’attuazione ​6 - MODALITA’ DI PRESENTAZIONE DELLE ISTANZE Le istanze dovranno pervenire nel primo semestre di ogni anno (entro il 30 Giugno), in una delle seguenti modalità: consegnate a mano al Protocollo del Comune di Putignano (farà fede il timbro di accettazione del Protocollo di questo Comune); spedite con raccomandata a/r al Protocollo del Comune di Putignano, Via Roma n 8 70017 (farà fede la data di spedizione) inviate tramite PEC a protocollo@cert.comune.putignano.ba.it (farà fede ora e data di accettazione della PEC). Specificare nell’oggetto della PEC e/o sul plico cartaceo la seguente dicitura: “Avviso Pubblico per l’adozione delle aree a verde pubblico del Comune di Putignano”. Nell’eventualità di più proposte ricadenti nella medesima area, la valutazione verrà effettuata dalla apposita Commissione di cui all’art. 5 del vigente Regolamento per l’Adozione delle aree a Verde Pubblico del Comune di Putignano, e sulla base dei criteri. Non saranno ammesse e, senza ulteriori comunicazioni, saranno escluse d’ufficio dalla valutazione: le istanze pervenute prima della data di pubblicazione dell’avviso; le istanze relative ad aree non ancora nella disponibilità dell’Ente; le istanze per immobili differenti dalle aree elencate all’art.1. 7 - VALUTAZIONE DELLE ISTANZE Le richieste pervenute saranno valutate entro 90 gg da apposita Commissione costituita dal Dirigente del “SERVIZIO PATRIMONIO”, dal Dirigente dell’AREA “POLIZIA LOCALE” e da un ulteriore istruttore, con funzione di segretario verbalizzante, al fine di verificare la conformità della proposta ai requisiti richiesti dal Bando (in base agli aspetti estetici e di risultato proposti), dai Regolamenti e dalle Norme (edilizie, codice della strada, ecc.). Al termine della valutazione suddetta, le istanze ammissibili saranno trasmesse alla Giunta Comunale, che provvederà ad assegnare le aree con apposita Deliberazione. Gli oneri a carico dell’Amministrazione sono quelli contenuti nello schema di convenzione di cui all’allegato “D” al Regolamento approvato con delibera di Consiglio Comunale n. 60 del 14.11.2019. In particolare, l’assunzione a carico del Comune degli oneri relativi ad eventuali allacciamenti di rete sarà deliberata dalla Giunta Comunale, in uno con l’assegnazione, con particolare riferimento alla spesa necessaria. Il Comune si riserva la facoltà di autorizzare l’uso di alcune aree di verde pubblico per scopi didattici, scientifici, culturali e ricreativi nell’ambito dei quali è possibile realizzare gli interventi oggetto del presente avviso. 9 - ONERI DEL SOGGETTO ASSEGNATARIO – CURA DEL VERDE Entro 30 gg. dal ricevimento della comunicazione di affidamento dell'area, il concessionario dovrà: consegnare l’eventuale progetto di sistemazione e/o di manutenzione migliorativa dell'area; stipulare la convenzione con il Comune. Sarà consentito al concessionario di installare nell’area verde una o più targhe informative con funzione divulgativa e pubblicitaria nel rispetto e tutela dell’ambiente, secondo l’allegato “B” al Regolamento per l’adozione di aree verdi pubbliche del Comune di Putignano. I concessionari dovranno effettuare l’espletamento delle seguenti attività, e di quant’altro previsto dagli allegati “A” e “D” del Regolamento approvato con delibera di Consiglio Comunale n. 60 del 14.11.2019: manutenzione e gestione ordinaria dell’area; a titolo esemplificativo: taglio dell’erba ed eliminazione della vegetazione infestante; potatura siepi e arbusti; messa a dimora di piante; spollonatura e taglio di rami secchi o malati; eliminazione delle giovani piante disseccate; rincalzo e ripristino della verticalità dei giovani alberi e controllo, sistemazione e riparazione dei pali di sostegno, degli ancoraggi e delle legature; eliminazione dei tutori degli alberi ad avvenuto attecchimento; biotriturazione, compostaggio domestico e smaltimento dei materiali di risulta derivanti da tutte le suddette operazioni; irrigazioni anche laddove non siano presenti idonei impianti;piccole riparazioni con sostituzioni di parti mancanti di tutti gli elementi di arredo laddove presenti nell’area (catene, bulloneria varia, piccole parti in legno di giochi, panchine, tavoli, fontanelle); pulizia dell’area (rimozione di rifiuti solidi urbani e assimilati di ogni genere); apertura e chiusura dei cancelli laddove esistenti; esecuzione di “giardino dei semplici” con l’impiego di piante officinali, medicinali, piante autoctone e in via d’estinzione, e ogni genere di piante o arbusti che rispettino le prescrizioni di legge; controllo di: presenza di parassiti e di fitopatie in genere e controllo dello stato vegetativo di tutti gli elementi vegetali; controllo dei punti luce spenti o mal funzionanti ove presenti; controllo dello stato di conservazione e di tutti gli elementi di arredo presenti nell’area; controllo di presenza di atti di vandalismo, di abbandono di rifiuti ingombranti e/o speciali; educazione al corretto uso del verde; incentivazione dell’habitat favorevole alla vita delle farfalle e altri insetti autoctoni. I concessionari potranno altresì effettuare migliorie varie, previa autorizzazione dell’Ufficio competente, senza la realizzazione di manufatti. I suddetti interventi dovranno essere eseguiti con la massima diligenza, osservando tutte le norme tecniche e precauzionali del caso, in conformità alle normative vigenti e successive modifiche ed integrazioni. Il soggetto concessionario si assume la responsabilità per danni a persone o cose provocati nel corso di espletamento delle attività di manutenzione proposte e/o indicate nella convenzione stipulata, pertanto, a fronte dell’assegnazione da parte dell’Amministrazione Comunale, si dovrà stipulare una Polizza assicurativa R.C.T. a garanzia dell’esecuzione degli interventi. Inoltre, nessun rimborso spese sarà dovuto da parte dell’Amministrazione Comunale, né riconoscimento di corrispettivi economici di qualunque genere. Il soggetto concessionario, prima di procedere ad interventi (sia pur migliorativi) diversi da quelli proposti e/o indicati nella convenzione stipulata dovrà, obbligatoriamente, acquisire il parere favorevole del Dirigente del “Servizio Patrimonio” del Comune. È vietata la cessione a terzi, anche parziale, della convenzione stipulata. È fatto obbligo al soggetto concessionario di rispettare e mantenere le funzioni ad uso pubblico dell’area a verde, oggetto dell’intervento, in base alla destinazione urbanistica; l’area interessata non potrà, pertanto, subire in alcun modo una trasformazione o una diversa destinazione d’uso rispetto a quella originaria. Per le targhe esposte il concessionario non è tenuto al pagamento dell’imposta comunale sulla pubblicità ai sensi del regolamento comunale vigente per l’applicazione dell’imposta comunale sulla pubblicità. Tutte le spese, imposte e tasse qualora dovute e correlate alla stipula della convenzione saranno a carico del concessionario. In ogni modo la convenzione sarà stipulata a titolo puramente gratuito. Le infrazioni a norme e/o regolamenti da parte del soggetto concessionario saranno oggetto di apposito provvedimento, secondo quanto stabilito dall’art. 6 del Regolamento per l’adozione di aree verdi pubbliche del Comune di Putignano, ovvero secondo le norme vigenti, laddove prevalenti. 10 - SCADENZE E RINNOVI L’affidamento ha durata di anni 5 (cinque) a decorrere dalla data di stipula della convenzione, con possibilità di rinnovo esplicito. Non è ammesso il tacito rinnovo, decorso il periodo di affidamento. Il concessionario, senza obbligo alcuno, può in qualsiasi momento recedere dalla concessione attraverso comunicazione scritta che dovrà comunque pervenire all’Amministrazione Comunale almeno 3 (tre) mesi prima, concordando le modalità di consegna con l’Ufficio competente. Il Comune, per motivi di pubblico interesse che dovessero sopravvenire, si riserva la facoltà di recedere in qualunque momento dalla convenzione previa comunicazione scritta al soggetto concessionario spedita almeno 1 (uno) mese prima della data di recesso. 11 - INFORMAZIONI CONCLUSIVE Per ogni ulteriore disposizione, si rimanda al Regolamento per l’adozione di aree verdi pubbliche del Comune di Putignano, approvato con la Delib. C.C. n. 13/2016 e modificata con delibera di Consiglio Comunale n. 60 del 14.11.2019. I dati, di cui il Comune entra in possesso, saranno trattati nel rispetto della normativa vigente in materia di privacy ai sensi del D.Lgs. nr. 196/2003 e s.m.i .  

Allegato: pdf Regolamento aree verdi Putignano.pdf    

Turni di Servizio Farmacie - anno 2020

Si rende noto il calendario dei Turni di Servizio delle Farmacie per l'anno 2020. Per maggiori informazioni consultare la sezione dedicata.  

Allegato: pdf TURNI DI SERVIZIO FARMACIE - ANNO 2020.pdf    

Nuovo codice IBAN Comune di Putignano

Si comunicano di seguito gli estremi del   NUOVO CODICE IBAN in vigore dal 27.05.2019   Servizio di Tesoreria Comunale c/o Bancapulia incorporata in Intesa San Paolo s.p.a. Filale di Putignano – Via Della Conciliazione n°17/21 Codice IBAN: IT 81 S030 6941 6331 0000 0046083 Codice BIC: BCITITMM