gototopgototop
Gruppo_Delfine_-_Promozione_antiparassitari_705x178_lowBCC_iniziativa_2018_950x240

Putignano Informatissimo, notizie dell'ultima ora

Play_electronics
Play_electronics
Ricco Gioielli linea Mirco Visconti
Banner
Banner
Rifiuti: nuovi servizi aggiuntivi: ecco cosa ne pensano i cittadini
Tech 3.0, vendita e assistenza prodotti per l'informatica, telefonia e computer a Putignano
Tech 3.0, vendita e assistenza prodotti informatici, telefonia, dj poit
Banner

Rifiuti: nuovi servizi aggiuntivi: ecco cosa ne pensano i cittadini

Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 4
ScarsoOttimo 
Attualità

Troppo costosi e non risolvono i problemi. Si fa accesa la discussione sui social in merito a utilità e costi dei nuovi “servizi aggiuntivi” di igiene urbana a Putignano. Perplessità e mugugni anche per gli aumenti sulla bolletta tari

Differenziata_bidone_incatenatoPutignano Ba – I rincari sull’imposta per i rifiuti Tari nonostante la raccolta differenziata (circa al 56%), e dell’ulteriore costo di 20mila euro mensili per il potenziamento del servizio non piacciono ai putignanesi. Non appena divulgata la notizia relativa ai cosiddetti servizi aggiuntivi finalizzati a tutelare l’immagine della cittadina sfigurata dall’abbandono selvaggio di rifiuti, nonché a potenziare il servizio, nelle parti risultate sinora insufficienti.

Ecco lo stralcio di alcune obiezioni sollevate dagli utenti di Putignano sui social network o commenti a margine dei vari articoli apparsi sui giornali online, gli unici in grado di favorire la discussione e accogliere umori e pareri dei cittadini, in tempo reale.

Raccolta panni e pannoloni: la dovrebbe pagare, chi usufruisce il servizio. Inoltre è troppo macchinoso. Rifiuti_servizi_aggiuntivi_commenti
2) Servizio pronto intervento per rimuovere  i rifiuti abbandonati: lo dovrebbero pagare SOLO gli incivili. Inoltre non contribuisce a scoraggiare il fenomeno dell’abbandono, ma lo favorisce.
3) Aumento della frequenza della raccolta del vetro, farmaci, ecc.: lo dovrebbe pagare chi non lo aveva correttamente previsto nel contratto di igiene urbana.
4) Raccolta rifiuti RAEE: è di normale amministrazione, se il centro di raccolta non era a norma, sono problemi di chi l'ha realizzato e di coloro che dovevano vigilare. Essi devono accollarsi i costi e le rispettive responsabilità.
5) Potenziamento dell'indifferenziato nell'ospedale, pure là ci sono incivili?...... lo deve pagare l'ospedale
6) Raccolta congiunta metallo e plastica: partita e pagata dal 1 ottobre è stata comunicata alla fine di ottobre e nessuno ha ancora capito come si fa.
7) Raddoppio dei bidoni al Pin Pen, fateli pagare, solo agli interessati, non a tutti i cittadini.
8) Fornitura di contenitori per manifestazioni e feste: dovrebbero essere a carico di chi le organizza, non di tutti i cittadini.   

Si tratta solo di una parte degli interventi che abbiamo raccolto e riportato; doglianze peraltro provenienti soprattutto da coloro che la differenziata la fanno scrupolosamente e che speravano, legittimamente, che essa portasse reali e concreti benefici sia in termini ecologici, sia economici, soprattutto dopo i vistosi aumenti sopportati negli ultimi anni.





 
3 Commenti
 
Analisi della vicenda
3 Giovedì 06 Novembre 2014 10:35
Nike
Dal 16.7.2009, con decreto Sindacale n. 12/2009, Dino Angelini ha ricoperto l’incarico di Vice Sindaco e ASSESSORE ALL’AMBIENTE, Polizia Municipale e Commercio. L’Amministrazione Comunale siglò con l’ATI un appalto di 2,9 mln €/anno (se non erro, per circa 20 anni) inferiore al contratto precedente che ammontava a circa 3,XX mln €/anno. L’importo del nuovo servizio di Igiene Urbana non è adeguato con il FINTO servizio di PAP messo in atto, poichè usufruiamo ancora del servizio stradale. O si passa alla VERA PAP (ed allora l’importo di 2,9 mln €/anno potrebbe essere adeguato al servizio offerto) oppure restiamo con l’attuale sistema pagando, però, le maggiorazioni che tale servizio attualmente comporta. Dobbiamo solo scegliere cosa fare. La scelta di siglare un contratto di appalto per servizio di Igiene Urbana per un importo complessivo inferiore rispetto al vecchio sistema in uso, si è ripercosso sui servizi ai cittadini; inevitabilmente, sono stati ridotti/tagliati alcuni servizi quali:
-raccolta dei RSU (differenziata ed indifferenziata);
-spazzamento e lavaggio strade (servizi di base, periodici e mirati);
-disinfestazione;
-manutenzione del verde;
-raccolta toner e cartucce usate;
-attività di supporto, comunicazione, prevenzione e informazione;
-bollettazione e riscossione tariffa.

Dal punto di vista dell’importo, la recente normativa ha introdotto la COPERTURA TARIFFARIA INTEGRALE dei costi del servizio. La nuova impostazione tariffaria distingue un CONTRIBUTO FISSO, orientato a coprire i costi comuni, e un CONTRIBUTO VARIABILE, in ragione della produzione effettiva o presunta di rifiuti, che nel tempo dovrebbe commisurare parte della spesa dei cittadini al loro contributo effettivo ai costi.

Va promossa la qualità del servizio offerto dal gestore, sia dal punto di vista del rispetto dei criteri di raccolta, trasporto e smaltimento dei rifiuti, sia per quanto riguarda la DOTAZIONE INFRASTRUTTURALE DI CONTENITORI E MEZZI, sia, anche dal punto di vista dei canali di contatto rivolti ai cittadini (contact center).

Vogliamo parlare della tutela degli utenti? La CARTA DEI SERVIZI d’igiene urbana è elemento integrativo del Contratto di servizio con il Comune ed attesta i doveri che l’azienda s’impegna a rispettare nei confronti della comunità locale. La Carta è, infatti, utilizzata, in primo luogo, per offrire un quadro d’insieme dell’azienda, del bacino d’utenza e dei servizi forniti; inoltre, garantisce l’accesso ad informazioni di carattere tecnico-amministrativo, specifica le modalità d’erogazione e il livello qualitativo del servizio favorendo, come già ricordato, un rapporto fiduciario, dialettico e propositivo con l’utente.


RISOLUZIONE DEL CONTRATTO
L’impresa appaltatrice può addurre la scusa che il servizio fornito è in relazione al contratto d’appalto firmato con l’Ente, per la serie “quanto mi paghi, così mangi”. L’azienda vincitrice potrebbe scaricare la colpa sull’Amministrazione Comunale. Data l’urgenza della situazione non ci sarebbe il tempo materiale per indire un nuovo Bando di Gara….. Sembra che siamo finiti nelle mani di Gola Profonda: non se ne esce. Assurdo!!!
http://www.studiopetrillo.com/lavori-pubblici/rup/rup-11.pdf
http://www.diritto.it/materiali/amministrativo/canullo.html

CERTIFICATO ANTIMAFIA
Esiste un salvacondotto, per la serie: fatta le Legge, trovato l’inganno! Sempre più schifato! http://www.giustizia-amministrativa.it/rassegna_web/110810/131ozg.pdf
 
Rifiuti e Tasse
2 Martedì 04 Novembre 2014 11:20
Lettore critico
Quello che doveva essere un atto di civiltà per la difesa dell'ambiente si è trasformato in un colossale inganno che i cittadini stanno pagando a caro prezzo....

Sono certo che ci saranno conseguenze e allora ognungo dovrà prendersi le proprie responsabilità
 
differenziata a rischio
1 Lunedì 03 Novembre 2014 21:00
Vito
Sono molto preoccupato per i cittadini Putignanesi con i. Tempi che stiamo passando che nono si riesce arrivare a fine mese gente senza lavoro e poi ti arriva una mazzata salata pagamento rifiuti alla stelle........i cittadini potrebbero avere un comportamento non idoneo ma. giusto x. protesta non praticando più la raccolta differenziata e abbandonare rifiuti da x tutto.........perché il lamento del paese A verificato che il servizio della raccolta non piace. Hai cittadini Paese sempre sporco queste spazzo latrici che spostano spazzatura da una parte e l'altra e non puliscono una mazza..............dovrebbe andare un operatore. Davanti alla spazzo latrice come fanno altri paesi........dovrebbero rivedere il capitolato .....paese veramente disordinato ....il Sig.Sindato. Prima di diventare sindaco sul palco diceva che doveva scendere in piazza tra la gente x sentire l'opinione dei cittadini perché il paese e di tutti e risolvere le problematiche che ci circondano......dove sta il Sig.Sindaco e il sig.Vito Valentini che quando saliva sul palco sembrava che doveva spaccare tutto.......dove stanno questa gente...........ecc......scusate dello sfogo. Ma volevo dire tante altre coSe

Aggiungi un commento

  Si consiglia di non inserire dati personali negli spazi riservati ai commenti (es. indirizzi, numeri cell. ecc.)
Il tuo nome:
Indirizzo email:
Titolo:
Commento: