gototopgototop
Gruppo_Delfine_-_Promozione_antiparassitari_705x178_lowBCC_iniziativa_2018_950x240

Putignano Informatissimo, notizie dell'ultima ora

Play_electronics
Play_electronics
Ricco Gioielli linea Mirco Visconti
Banner
Banner
Reddito minimo di cittadinanza: tiepida la risposta dei putignanesi
Tech 3.0, vendita e assistenza prodotti per l'informatica, telefonia e computer a Putignano
Tech 3.0, vendita e assistenza prodotti informatici, telefonia, dj poit
Banner

Reddito minimo di cittadinanza: tiepida la risposta dei putignanesi

Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 6
ScarsoOttimo 
Attualità

Gli amici di Beppe Grillo del Movimento 5 Stelle locale ha effettuato un secondo ‘Firma Day’ domenica scorsa in Piazza XX Settembre a Putignano

M5S_Putignano_firma_dayPutignano (Ba) - Domenica 24 novembre, il Movimento 5 Stelle è sceso in Piazza XX Settembre per raccogliere firme a favore del Reddito Minimo di Cittadinanza, che garantisca a disoccupati, pensionati e lavoratori, una percentuale molto alta della collettività, la dignità della persona e un sostegno economico in grado di contrastare il rischio marginalità.

Per poter approvare questa iniziativa, è necessario raggiungere circa un milione di firme, raccogliendole in almeno 7 paesi dell’Unione Europea ed inviarle a Bruxelles presso il Parlamento Europeo per verificare la fattibilità della proposta. Sarebbe un ottima occasione per combattere la crisi economica che da anni si abbatte in Europa, soprattutto in Italia e Grecia, uniche due Nazioni con legislatura che non tutela i lavoratori e poco attenta ai loro diritti.

Il Firma Day dei grillini ha raggiunto durante la giornata circa 100 firme, dato positivo ma di fatto ancora poco soddisfacente, se rapportato alla densità di popolazione e all'importanza del tema trattato. Si è trattato del secondo appuntamento in piazza per la raccolta firme dopo quello del 27 ottobre scorso.

L’Italia e la Grecia sono gli unici paesi dell’Unione europea che non hanno una legislazione che tuteli i lavoratori precari e i disoccupati. Il parlamento Europeo nella sua risoluzione concernente la lotta contro la povertà nella Comunità Europea (raccomandazione 92/441 CEE) ha auspicato l’introduzione in tutti gli Stati membri di un reddito minimo garantito inteso quale fattore d’inserimento nella società dei cittadini più poveri.