gototopgototop
Gruppo_Delfine_-_Promozione_antiparassitari_705x178_lowBCC_iniziativa_2018_950x240

Putignano Informatissimo, notizie dell'ultima ora

Play_electronics
Play_electronics
Ricco Gioielli linea Mirco Visconti
Banner
Banner
Avvocati di Putignano su "Frode sportiva e doping"
Tech 3.0, vendita e assistenza prodotti per l'informatica, telefonia e computer a Putignano
Tech 3.0, vendita e assistenza prodotti informatici, telefonia, dj poit
Banner

Avvocati di Putignano su "Frode sportiva e doping"

Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 3
ScarsoOttimo 
Attualità

L’ass. Avvocati del Tribunale di Putignano ha dedicato un seminario giuridico al libro del Giudice Dr. Pietro Errede Seminario_Giuridico_Doping_low

Putignano (Ba) - Grande soddisfazione da parte del Presidente dell’Ass. Avvocati del Tribunale di Putignano, Avv. Vincenzo Sportelli e del vice-presidente, Avv. Elisabetta Console, per l’esito dell’ultimo seminario giuridico organizzato lo scorso venerdì 15 aprile nella sala conferenze della Biblioteca Comunale.

Il consueto corso di aggiornamento professionale previsto per la categoria, si è trasformato in un importante momento di studio e di riflessione con la presentazione del libro “Forde sportiva e doping”, del Giudice della sezione penale del Tribunale di Putignano, Dr. Pietro Erede. Altri illustri relatori il Dr. Antonio Negro, Sostituto Procuratore del Tribunale di Lecce e, infine,  il medico legale Dott. Roberto Vaglio.

Il Dott. Pietro Errede, ha effettuato un excursus sulle leggi che regolano alcuni aspetti del mondo sportivo. Il Dr. Erede ha ricordato che  solo con la Legge 376/2000, l'assunzione di sostanze dopanti ha assunto rilevanza penale: <compie reato chiunque assume o fa assumere sostanze che migliorino e che influenzino la prestazione sportiva. La pena è la reclusione da 3 mesi a 3 anni, nonché qualora il reato sia compiuto da un esercente della professione sanitaria, la sospensione dalla stessa. Le aggravanti di reato riguardano qualora la pratica illecita produca danni alla salute dell’atleta, nel caso l’atleta sia minorenne e, infine, se il soggetto somministrante sia un membro del CONI>.

Il Dr. Antonio Negro, ha ricordato l’origine della parola “doping”, che proviene dal nome bevanda alcolica usata come stimolante nelle danze cerimoniali del sud Africa nel XVIII secolo, nonché le problematiche legate allo spaccio e alla perseguibilità del reato. Infine, è intervenuto il Dott. Roberto Vaglio, medico legale,si è soffermato sugli effetti del doping sulla salute: cardiopatie, stress e disturbi dell’umore e altre patologie fino allo sviluppo di alcuni  tumori.

Nella foto da sx (Prof. P.Sportelli, Avv.V.Sportelli, Avv. E.Console,  Dr. A. Negro, Dr. P. Erede, Dott. R.Vaglio)





 

Aggiungi un commento

  Si consiglia di non inserire dati personali negli spazi riservati ai commenti (es. indirizzi, numeri cell. ecc.)
Il tuo nome:
Indirizzo email:
Titolo:
Commento: