Il Comune di Putignano ha differenziato in due diverse giornate lo svolgimento del mercato settimanale nella fase 2, per contenere i rischi

mercato di putignano covid 19Putignano Ba - Il mercoledì si continuerà a svolgere il mercato alimentare e ortofrutta nell'ex Foro Boario, mentre per il mercato delle merci varie (abbigliamento, calzature, ecc.),  saranno organizzati appositi spazi nella giornata della domenica.

E' quanto stabilisce l'odierna Oerdinanaza del Sindaco Luciana Laera che consente il riavvio in sicurezza anche delle altre categorie merceologiche normalmente presenti nell'area mercatale.

Poiché però la sua normale conformazione e disposizione non consente di adottare tutte le misure e le raccomandazioni indicate dal dpcm del 17 maggio 2020, esso sarà "riposizionato" in via sperimentale nella giornata di domenica, in modo da ridurre l'estensione degli spazi, trasferendo alcune postazioni che prima sussistevano sul Corso Umberto I, nell'ex Foro Boario (Piazza Berlinguer).

In pratica il mercato si svolgerà nel tratto prospiciente il palazzo comunale; piazzale A.Moro ; Via Matteotti e Piazza Berlinguer.

Si comincia già questa domenica 24 Maggio 2020. Il mercato sarà come al solito presidiato e delimitato da apposita segnaletica e saranno adottate le seguenti cautele:

- L'orario previsto per l'attività di vendita è dalle ore 8 alle ore 12:30.

- Gli operatori commerciali del settore non alimentare merci varie titolari di concessione rilasciata dal Comune di Putignano dovranno installare il proprio banco non prima delle ore 6:30.

- Tra un banco e l'altro dovrà essere assicurato un pannello divisorio in PVC o prolungamento della tenda laterale o comunque copertura dei tre lati che arrivi a terra.

- Tutti gli operatori dovranno sottoporsi alla misurazione della temperatura.

- L'accesso degli operatori commerciali all'area mercatale sarà consentito da via Roma, via Matteotti, Estramurale a Mezzogiorno, via Noci e Piazza Berlinguer.

- Per i clienti si accederà all'area Mercatale da Vico Roma; Piazza XX Settembre; Estramurale a Mezzogiorno; Via Noci. I punti di uscita dall'area Mercatale sono da via Roma; via Matteotti; via Noci; via Amendola e via Estramurale a Mezzogiorno.

- Tutti gli accessi saranno presidiati da associazioni di volontariato che consentiranno l'ingresso ad un numero massimo di 800 utenti.

- Durante la vendita ai commercianti muniti di idonei dispositivi di protezione individuale metteranno a disposizione gel disinfettante per le mani sia per uso proprio che dei clienti non che è un bidone chiuso dove poter smaltire guanti e mascherine usate.

- Essi dovranno anche vigilare affinché non si creino assembramenti davanti al banco di vendita evitando di far sostare più di 3 avventori in corrispondenza del proprio banco e che gli stessi rispettino la distanza di sicurezza di almeno un metro. A tal fine dovranno predisporre idonee misure per il rispetto della distanza interpersonale di almeno 1 metro tra gli avventori, utilizzando nastro bianco-rosso, cassette, transenne, trespoli, ecc.. Se necessario anche avvalendosi di specifico personale all'uopo incaricato.

- Tutti gli utenti per accedere all'area Mercatale dovranno essere muniti di mascherine e guanti ogni qualvolta vengano a contatto con la merce.

- Tutti gli operatori lungo il percorso hanno l'obbligo di chiudere i passaggi del proprio posteggio sulla parte posteriore con materiale facilmente rimovibile in caso di necessità.

- Gli operatori commerciali devono esporre cartelli indicanti il divieto di toccare la merce senza l'uso di guanti.

- Devono Inoltre rispettare per quanto applicabili le indicazioni per la valutazione integrata del rischio contenuti nel documento INAIL nelle linee guida sottoscritti dalla regione Puglia.

- Gli utenti sono obbligati a circolare all'interno dell'area Mercatale seguendo i percorsi unidirezionali o bidirezionali stabiliti e segnalati da apposita segnaletica mobile.

- Sarà garantita la libertà di circolazione dei cittadini nella zona di via Margherita di Savoia e via Noci, sulla banchina di anello del centro storico con accessi presidati per gli attraversamenti nell'aria Mercatale.

- Tutti gli operatori commerciali a conclusione delle attività di vendita dovranno conferire i rifiuti negli appositi contenitori che verranno installati in cinque postazioni a dispsizione dell'azienda che si occupa del servizio di igiene urbana per il successivo prelievo.

Il mancato rispetto degli obblighi di cui alla presente ordinanza è punito con la sanzione amministrativa da €400 a €3.000, oltre all'applicazione della sanzione accessoria della sospensione immediata dell'attività secondo le modalità indicate nel decreto legge 19 del 25 marzo 2020. La polizia locale potrà disporre la sospensione anche temporanea del mercato qualora l'afflusso di persone Crazy situazioni di assembramento pericolose per la salute pubblica è in contrasto con le norme stabilite per il contenimento della diffusione del virus covid 19.

 
Condividi