gototopgototop
Caffe_Roma_Panettone_475x120Ricco_banner_testata_2__475x120

Putignano Informatissimo, notizie dell'ultima ora

Play_electronics
Play_electronics
Banner
Banner
Ricco Gioielli linea Mirco Visconti
Banner
Giovani lettori della 'Minzele - Parini' incontrano la scrittrice Patrizia Rinaldi
Tech 3.0, vendita e assistenza prodotti per l'informatica, telefonia e computer a Putignano
Tech 3.0, vendita e assistenza prodotti informatici, telefonia, dj poit
Banner

Giovani lettori della 'Minzele - Parini' incontrano la scrittrice Patrizia Rinaldi

Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 
Lettori

Con 'I giardini di Lontan Town', si è concluso il progetto lettura

Minzele_-_Parini_-_Progetto_letturaPutignano Ba - Si è concluso il progetto lettura il giorno 10 maggio con l’atteso appuntamento con la scrittrice Patrizia Rinaldi e la Sig. Maria Laterza della casa editrice di Bari, presso l’Aula Magna della Scuola Primaria G. Minzele.

Il progetto, realizzato in continuità, ha visto coinvolti gli alunni delle classi quinte di Scuola Primaria con le insegnanti F. Martellotta e M. Campanella e quelli  delle classi prime della Scuola Secondaria di 1° Grado e le relative docenti M.P. Losavio, G. Demarco, A. Tropiano e C. Dalfino Spinelli; i quali, dopo l’affascinante lettura del libro “I giardini di Lontan Town”, hanno visto concretizzarsi incontro e intervista all’autrice Patrizia Rinaldi, vincitrice del premio Anderson 2016 come miglior scrittrice.

Un libro che ha appassionato per la delicatezza e la sensibilità con cui affronta temi non facili ed anche per la raffinata scrittura che si intreccia, sia con la narrativa per l’infanzia sia con la quella degli adulti.

Il libro narra la storia di una ragazzina di 12 anni, Mea Barbari, ambientata in Lontan Town, un luogo lontano in cui bisogna lasciare tutto e imparare a viverci. Mea è specializzata in comportamenti animali, fantasia, solitudine, giardini e sopravvivenza, dove le difficoltà diventeranno energia e occasioni per una vita nuova. 

L’incontro ha dato un valore aggiunto al progetto della lettura, perché ha dato la possibilità di incontrare di persona chi ha effettivamente pensato e scritto la storia e di conoscere affascinando piccoli e grandi raccontando di sé e del suo essere scrittrice con calore e semplici parole.

Tante sono state le domande poste e gli spunti di riflessione rivolti all’autrice da parte dei nostri lettori; diversi i prodotti realizzati con cura e minuziosità dai ragazzi, che hanno ben meritato i complimenti dalla scrittrice per l’attenta lettura e l’analisi eseguita sul testo.

All’autrice, in modo particolare, abbiamo rivolto alcune domande relative a questo incontro che si riportano testualmente.

Come ha trovato i ragazzi nei confronti della lettura?

- Mi sono sembrati molto interessati, attenti e guidati ma allo stesso tempo lasciati liberi di mostrare la loro spontaneità nei confronti della lettura e dell’analisi fatta del testo.

Come ha vissuto l’esperienza di quest’incontro?

- Straordinaria, sono stata accolta benissimo e sono stata molto felice di vedere i tanti lavori eseguiti sulla storia del mio libro e le mille domande individuate con cura e passione.

Ha fatto numerosi complimenti alle domande che le sono state rivolte, ma qual è quella che più l’ha colpita?

- Sì, ho notato che le domande sono state il frutto della curiosità e dell’immaginazione dei ragazzi, liberi di inoltrarsi nelle loro profonde emozioni, a tal punto che ho pensato fossero degli “scrittori in erba”.

Un libro contiene sempre degli insegnamenti di vita; ma lei può dire di aver imparato qualcosa dall’incontro con i suoi giovani lettori?

- Molto positivo l’incontro di oggi, ringrazio i miei piccoli lettori e le docenti coinvolte; ho notato una profonda passione e attenzione rivolte alla lettura; rivolgo a tutti i miei complimenti e con molta franchezza vi dico che mi verrebbe voglia di ritornare!

(Adriana Mezzapesa)



 

Aggiungi un commento

  Si consiglia di non inserire dati personali negli spazi riservati ai commenti (es. indirizzi, numeri cell. ecc.)
Il tuo nome:
Indirizzo email:
Titolo:
Commento: