Trafugate tutte le scorte alimentari, compresi i cibi già pronti per il weekend, per un valore di oltre 15mila euro

Reggia_del_Bal_PutignanoPutignano Ba - Singolare furto la notte scorsa ai danni della nota sala ricevimenti putignanese La Reggia del Balì, in c.da Zingarelli (SS172 Putignano-Turi) a cinque chilometri dalla città del carnevale. Almeno in 4 o 5 gli autori del colpo portato a segno tra le 3 e le 5 del mattino, per un valore di 15-20mila euro in scorte alimentari preparate in vista del fine settimana.

Lo si intuisce dalle numerose impronte di scarpe sporche di terreno lasciate in giro dai ‘visitatori’ negli ambienti del ristorante.

Stando ad una prima ricostruzione dei fatti, i ladri si sono introdotti nella struttura ricettiva passando per un ciliegeto confinante, dopo aver divelto una rete di recinzione e forzato una finestra del locale cucina. Una volta all’interno sono stati asportati tutti i prodotti alimentari presenti, tra quelli riposti nel congelatore e quelli destinati ai banchetti previsti per il fine settimana. Tra questi anche scorte di olio (persino quello già imbottigliato è stato riversato in contenitori più grandi), pasta, vino, bevande di vario genere.

Ma la cosa più strana è che sono state portate via anche carni già cotte, antipasti e altre pietanze pronte per essere servite in tavola, in vassoi di un metro e mezzo che possono essere inserite solo nei forni da ristorante. Per riuscire a trasportare tutta la merce, i malfattori hanno svuotato e utilizzato alcuni grossi fusti per alimenti presenti nel deposito.

Depredate le cucine, i ladri si sono poi spostati negli altri ambienti della struttura, impossessandosi anche di un televisore 45 pollici e di alcune attrezzature utilizzate dal disc jokey, per la diffusione di musica durante i ricevimenti. Anche la cassa è stata oggetto di attenzioni: forzata, svuotata del suo contenuto, anche se non conteneva denaro e abbandonata all’esterno.

Per fortuna non risultano danneggiamenti ad arredi e suppellettili. A giudicare da alcune tracce sospette di terreno lasciate sulle vicine vie di accesso al ristorante,  si presuppone che i ladri abbiano utilizzato almeno due veicoli per portare a segno il colpo: un furgone e un’autovettura.

Un colpo articolato ed eseguito in modo certosino che ha permesso ai predatori di portar via indisturbati un bottino del valore di almeno 15-20mila euro (stima provvisoria), da un locale che, per la sua collocazione rurale (si tratta di una vecchia masseria dell'Ottocento, ex scuola rurale convertita in sala ricevimenti), non è coperto da assicurazione né da sofisticati sistemi antifurto o telecamere di sorveglianza.

Sulla vicenda indagano i Carabinieri di Putignano, tra l’altro già interessati da altri furti analoghi, verificatisi nella stessa zona in queste ultime settimane.

 
Condividi