Ha lavorato al cortometraggio “Lievito Madre”,  terzo posto nella sezione Cinéfondation del Festival di Cannes. (Guarda il trailer del corto)

Annalisa_Elba_sceneggiatricePutignano Ba - <<Si tratta del cortometraggio con cui concludo il mio percorso di studi al Centro Sperimentale, e per il quale a Luglio riceverò il diploma>> ci ha raccontato Annalisa Elba, 27 anni di Putignano, che attualmente vive a Roma per via dei suoi studi e del suo lavoro.

Un premio molto importante che gratifica e sprona questi giovani e promettenti “artigiani” del nuovo cinema italiano a dare il massimo. Il film è stato proiettato a Cannes il 21 Maggio e premiato durante la cerimonia del 22. Il riconoscimento prevede un premio in denaro di 7500 euro da investire in una produzione futura. Un risultato ragguardevole perché ottenuto in una competizione con giovani cineasti provenienti da tutto il mondo.

<<La sceneggiatura di Lievito Madre è stata il frutto di un lavoro che ho portato avanti con un mio collega sceneggiatore, Angelo Rago, e il regista stesso del cortometraggio, Fulvio Risuleo>>  ha aggiunto Annalisa nel corso dell’intervista in esclusiva per Informatissimo.net. 

<<Il film, di genere surrealista, racconta come un elemento esterno alla coppia possa alterare gli equilibri di una storia d'amore, e lo fa descrivendo un'improbabile triangolo: quello fra un uomo, una donna e un lievito madre. Nella storia il Lievito Madre, che com'è noto necessita di una cura particolarissima poiché va re-impastato quotidianamente, viene trattato come un vero e proprio personaggio, con un anima propria e capace a sua volta di sentimenti nei confronti dell'uomo che se ne occupa...fino a suscitare la gelosia della fidanzata di lui…>>.

Il trailer ...

Annalisa Elba è rimasta affascinata dal mondo del cinema fin da piccoli, così a 18 anni si è trasferita a Siena per studiare Scienze dei beni storico artistici e dello spettacolo all'Università. A Siena ha avuto la possibilità di fare le prime esperienze nel cinema, durante uno stage, come assistente casting nel film 007 - Quantum of  Solace. Dopo la laurea si è specializzata all'Università di Pisa in "Cinema, teatro e produzione multimediale". Non contenta degli anni passati a studiare, ha sostenuto con successo il concorso di ammissione al Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma, come sceneggiatrice.


<<Per me anche soltanto entrare nell'edificio del Centro Sperimentale, è stata un'emozione grandissima, un sogno che si stava realizzando. Nonché, un’esperienza formativa non solo dal punto di vista professionale ma soprattutto personale, perché è proprio quando si è ad un passo dal realizzare i propri sogni che ci si deve impegnare di più, e tirare fuori la grinta…>>

Ad Annalisa abbiamo chiesto anche di aiutarci a comprendere meglio in che cosa consiste il lavoro di sceneggiatore per il cinema.



Lievito_Madre<<Lo sceneggiatore, (lo preciso perché non è scontato che si sappia precisamente cosa fa), è colui che si occupa di sviluppare la scrittura del film, dall'idea di partenza fino al copione definitivo, ossia quello che poi permette a tutto il resto della troupe di partecipare alla realizzazione del film, nonché, innanzitutto, di ottenere i finanziamenti necessari. In sintesi è la primissima fase, embrionale, di una produzione cinematografica. La costruzione delle fondamenta di tutto il lavoro successivo.  In questo momento, io mi sto occupando di diversi progetti, alcuni personali e altri su commissione, anche se, per quanto riguarda le mie storie, la strada per riuscire a realizzarle è ancora lunga. 



Ormai sono molti anni che vivo lontano da casa, ma nutro moltissima fiducia nel fatto di poter presto tornare per raccontare il mio paese, che non ho mai smesso di portare nel cuore e che sempre per forza di cose influenza ciò che scrivo. La maggior parte delle ambientazioni che scelgo, guardacaso, descrivono paesi del Sud molto simili a Putignano.>>.


 
Condividi