gototopgototop
Gruppo_Delfine_-_Promozione_antiparassitari_705x178_lowBCC_iniziativa_2018_950x240

Putignano Informatissimo, notizie dell'ultima ora

Play_electronics
Play_electronics
Ricco Gioielli linea Mirco Visconti
Banner
Banner
Carnevale: 56mila euro per i primi adeguamenti ai capannoni
Tech 3.0, vendita e assistenza prodotti per l'informatica, telefonia e computer a Putignano
Tech 3.0, vendita e assistenza prodotti informatici, telefonia, dj poit
Banner

Carnevale: 56mila euro per i primi adeguamenti ai capannoni

Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 9
ScarsoOttimo 
Attualità

Il Comune di Putignano ha prelevato la somma dal fondo di riserva per rifondere l'importo alla Fondazione Carnevale, comodataria dei capannoni presso i quali sono stai eseguiti solo i primi adeguamenti dopo il blitz dei Carabinieri del NIL di Bari

Capannoni_Carnevale_manutenzionePutignano Ba – In tutto 55.300,86 euro. Finalmente si conosce l’importo esatto di spesa sostenuta dal Comune di Putignano per eseguire gli interventi minimali, strettamente necessari, finalizzati a rendere le strutture più efficienti … a garantire l’utilizzabilità immediata …. dei capannoni adibiti alla realizzazione dei carri allegorici del Carnevale. 






Ciò significa che potrebbe essere necessario disporre di altre somme per ulteriori futuri interventi di manutenzione.

Intanto l’amministrazione comunale ha provveduto istantaneamente a deliberare la refusione delle spese sostenute dalla Fondazione Carnevale per l’esecuzione dei primi interventi di adeguamento che hanno permesso di far riprendere alcuni giorni fa, i lavori per la realizzazione dei manufatti destinati alla prossima edizione del Carnevale di Putignano.

E' noto che il ritardo accumulato ha fatto slittare la prima sfilata dei carri al 23 febbraio, prolungando il carnevale al fine settimana successivo al Martedì Grasso come del resto era già avvenuto lo scorso anno (causa maltempo).

I capannoni deputati all’allestimento dei carri allegorici, sono di proprietà del Comune di Putignano (un’area di 8113 metri quadrati sita in Strada Comunale del Cimitero, censita nel Catasto Terreni al Foglio di mappa n.35, particella n.715, sul quale sorgono tre Capannoni utilizzati per l’allestimento dei carri allegorici, di cui due individuati al Catasto Fabbricati dalle particelle n.2354, subalterni 1 e 2, e n.2355).

Con contratto stipulato in data 17/04/2008, il Comune di Putignano ha concesso in comodato d’uso alla Fondazione Carnevale di Putignano i suddetti tre Capannoni. A seguito dell’ispezione effettuata dai Carabinieri del NIL di Bari il  07 dicembre 2013, era stato notificato a Comune e Fondazione pedissequo Verbale di Accertamento.

Per l’effetto, la Giunta Comunale con Deliberazione n.156 del 10/12/2013, ha dato atto di indirizzo “acché la Fondazione Carnevale di Putignano, comodataria dei suddetti immobili, con urgenza, per le motivazioni innanzi dedotte, provveda ad effettuare gli interventi minimali, strettamente necessari, finalizzati a rendere le strutture più efficienti, ad effettuare gli adeguamenti strettamente indispensabili alla normativa vigente e a garantire l’utilizzabilità immediata degli stessi, nel rispetto dei tempi assegnati (16/12/2013) nel verbale dei Carabinieri richiamato, anticipandone le spese e con facoltà di richiedere il rimborso a questo Ente – soggetto proprietario dei Capannoni – , previa esibizione di rendiconto”…

Dopo qualche giorno, con lettera del 30/12/2013, il Presidente della Fondazione Carnevale ha trasmesso il rendiconto delle spese sostenute per l’esecuzione degli interventi urgenti di adeguamento a norma dei Capannoni pari complessivamente ad euro 55.300,86, richiedendone il rimborso.

Di talché, il Comune di Putignano, considerando gli interventi eseguiti come “manutenzione straordinaria di immobili comunali”, il giorno immediatamente successivo (31 dicembre 2013), ha tempestivamente deliberato: “di prelevare dal fondo di riserva del Bilancio di Previsione 2013 la somma di euro 55.300,86 .... al fine di rimborsare alla Fondazione Carnevale le spese sostenute per l’esecuzione degli interventi urgenti di adeguamento a norma dei Capannoni….”.