gototopgototop
Gruppo_Delfine_-_Promozione_antiparassitari_705x178_lowBCC_iniziativa_2018_950x240

Putignano Informatissimo, notizie dell'ultima ora

Play_II_Compleanno_-_720x300
Play_II_Compleanno_Red_-_720x300
Banner
Ricco Gioielli linea Mirco Visconti
Banner
Banner
Carnevale 2012, pronto il bando per i carri allegorici
Tech 3.0, vendita e assistenza prodotti per l'informatica, telefonia e computer a Putignano
Tech 3.0, vendita e assistenza prodotti informatici, telefonia, dj poit
Banner

Carnevale 2012, pronto il bando per i carri allegorici

Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 6
ScarsoOttimo 
Attualità
Comunicato Fondazione Carnevale Putignano
bando e regolamento in versione integrale con novità, montepremi e sanzioni
Putignano (Ba) - Come di consueto, la Fondazione Carnevale di Putignano pubblica il bando per la selezione dei bozzetti dei prossimi carri allegorici e il regolamento che ne ordinerà il concorso.Capannoni_visitatori E’ un appuntamento rituale che avvia ufficialmente il Carnevale più lungo e longevo d’Europa (data di nascita 1394) e sancisce i termini della sfida che i cartapestai intraprenderanno per qualificare la loro sorprendente maestria. Gli appuntamenti del 2012 sono: Propaggini il 26 dicembre 2011 e sfilate: 5, 12, 19 e 21 febbraio 2012.

AVVISO PUBBLICO PER LA SELEZIONE DEI BOZZETTI CARRI ALLEGORICI 2012
La fondazione Carnevale di Putignano, con l’intento di selezionare un  massimo di sette (07) bozzetti di carri allegorici che, realizzati, parteciperanno alle sfilate del Carnevale di Putignano e al relativo Concorso a Premi 2012. Invita i Maestri Cartapestai, denominati di seguito anche costruttori, a depositare presso la segreteria della stessa, in via Conversano 3/f, a Putignano, le loro proposte, unitamente alla relativa domanda di partecipazione, in carta libera, entro e non oltre le ore 12.00 del 31 ottobre 2011. La selezione dei bozzetti, anche in numero inferiore a quello definito come massimo, avverrà a giudizio insindacabile della Fondazione, che potrà avvalersi di una commissione tecnica esterna all’ente. L’esito della selezione verrà comunicato con una raccomandata a mano ai titolari dei bozzetti scelti, che costituirà documento di concessione d’uso degli spazi adibiti alla costruzione dei carri e autorizzazione all’avvio dei lavori per l’allestimento. Eventuali rinunciatari potranno essere sostituiti attingendo all’ordine di graduatoria dei bozzetti classificati non ammessi. Nel giudizio di merito sarà prioritaria la valutazione artistica e tecnica oltre che il curriculum del candidato. In caso di parità, costituirà titolo preferenziale la ragione sociale del candidato, se espressione di una forma associativa o titolare di partita iva. I candidati selezionati dovranno garantire la partecipazione dei rispettivi carri allegorici ai corsi mascherati del Carnevale 2012, nonché all’eventuale edizione estiva del medesimo anno. Contenuti, diritti e obblighi derivanti da questo Avviso Pubblico, costituiscono parte integrante del Regolamento* di partecipazione alle sfilate e al concorso a premi. Partecipazione subordinata all’accettazione dello stesso Regolamento* che, a tale scopo, dovrà essere sottoscritto e allegato alla domanda.

REGOLAMENTO CONCORSO CARRI ALLEGORICI 2012
(Come da Avviso di selezione dei bozzetti emesso in data 12/10/2011)
Premessa
La Fondazione Carnevale di Putignano, denominata di seguito anche sinteticamente Fondazione, riconoscendo centrale, nell’ambito della manifestazione di cui è titolare, il ruolo dei carri allegorici e la tradizionale lavorazione della cartapesta, vista l’incidenza dei costi sostenuti dai maestri cartapestai per la realizzazione delle opere;
- l’esigenza di consolidare un patrimonio di testimonianze che diano corpo ad un Museo del Carnevale;
- la consolidata funzione promozionale del tradizionale concorso a premi;
destina un intervento finanziario a sostegno di non più di sette maestri cartapestai (07), scelti e ammessi al concorso secondo le coordinate riassunte dall’Avviso di Selezione dei Bozzetti di cui questo regolamento è parte integrante e definisce un fondo specifico di finanziamento per il 2012 pari a €240.000,00
ripartito in:
- una quota per il parziale rimborso delle spese sostenute nella realizzazione delle opere, pari complessivamente a 49.000€ (quarantanovemila);
- una quota per l’acquisto di una testimonianza (pupo) in cartapesta per ciascun partecipante, che riassuma, rappresenti o sia parte dell’opera in concorso, pari complessivamente a 14.000€ (quattordicimila);
- un Montepremi del Concorso di 174.000€ (centosettantaquattromila), la cui attribuzione, ripartita in massimo di 7 premi, è subordinata alla partecipazione dei carri concorrenti alle 4 sfilate invernali e all’eventuale quinta sfilata estiva;
- una quota di 3.000€ (tremila) destinata all’acquisto della miniatura rappresentante il carro vincitore, alla cui realizzazione costruttore è obbligato. La disponibilità del fondo è subordinata alla delibera di erogazione della quota destinata alla Fondazione da parte del Comune di Putignano. Per l’edizione 2012 potranno essere ammessi al concorso massimo sette bozzetti e conseguentemente sette carri. In relazione al Monte Premi 2012, la ripartizione adottata è la seguente:
1° premio euro 25.200,00
2° premio euro 25.050,00
3° premio euro 24.950,00
4° premio euro 24.850,00
5° premio euro 24.750,00
6° premio euro 24.650,00
7° premio euro 24.550,00
Nella selezione dei bozzetti la Fondazione, sulla base di una valutazione qualitativa degli stessi, si riserva la possibilità di ammetterne alla competizione anche un numero inferiore. In tal caso, ogni quota dedicata, fatta salva quella relativa alla miniatura del vincitore, potrà essere ridimensionata in proporzionalmente.
ART. 1
Il presente regolamento, integrando l’Avviso Pubblico per la selezione dei bozzetti dei Carri Allegorici 2012, disciplina i rapporti di ordine giuridico, economico ed organizzativo fra la Fondazione Carnevale di Putignano e i maestri cartapestai prescelti per la realizzazione degli stessi. Il candidato, titolare di un bozzetto selezionato, accettando la partecipazione al concorso, è tenuto a sottoscrivere il presente regolamento e obbligato a rispettarne ogni articolazione.
ART. 2
L’opera selezionata e ammessa al Concorso sarà realizzata nei suoi elementi compositivi prevalentemente in cartapesta e dovrà essere conforme al bozzetto approvato, rispondente alle relazioni tecniche descrittive e alle dimensioni annunciate, secondo quanto riportato dagli allegati alla domanda di partecipazione. La Fondazione direttamente o per mezzo di apposita commissione, si riserva la possibilità di accedere ai capannoni per verificare
l’andamento dei lavori e il rispetto del regolamento.
ART. 3
La comunicazione di avvenuta selezione tramite raccomandata a mano, autorizza l’avvio dei lavori di allestimento del carro allegorico e l’utilizzo in concessione gratuita (compresi i costi delle utenze) degli spazi assegnati. Il carrello quale base dei carri allegorici viene concesso in comodato gratuito dalla Fondazione che se ne assume la manutenzione straordinaria, mentre è a carico degli utilizzatori quella ordinaria.
ART. 4
La concessione d’uso degli spazi decade il 27 febbraio 2012. Dal 27 febbraio al 30 settembre dello stesso anno, salvo stipula di apposito contratto di locazione o accordo specifico definito con la Fondazione, i cartapestai potranno disporne esclusivamente per lo stivaggio del carro. Dal 30 settembre 2012 fino alla selezione dei nuovi Bozzetti, lo spazio tornerà nella piena disponibilità della Fondazione e del Concorso Carri Allegorici.
ART. 5
Tutte le spese per la costruzione delle opere, per il personale di manovra, per le maschere e loro costumi, per l’impianto di amplificazione, per l’impianto di illuminazione, l’assicurazione, insomma tutte le spese necessarie per la partecipazione dell’opera alle sfilate del Carnevale di Putignano, ivi compresa quella estiva, devono essere
sostenute dai costruttori partecipanti. Per i componenti del gruppo “Coreografico” (di almeno 40 unità), nonché per tutto il personale utilizzato da ciascun gruppo di lavoro nella realizzazione e animazione del carro, la Fondazione Carnevale di Putignano è esonerata da ogni responsabilità civile e penale.
ART. 6
L’ammissione al concorso comporta l’obbligo per il partecipante a contrarre polizza assicurativa per la responsabilità verso il personale impegnato alla realizzazione e funzionamento del carro. Copia della stessa dovrà essere depositata presso la Fondazione Carnevale di Putignano entro cinque giorni dall’inizio delle attività di costruzione e affissa nel proprio spazio, unitamente alla copia del bozzetto selezionato. Di competenza della
Fondazione sarà un’adeguata polizza per la responsabilità civile verso terzi.
ART. 7
Ciascuna sfilata sarà regolata da un programma espresso dalla direzione della Fondazione che indicherà modalità e tempi di partecipazione specificando: orario ed ordine di partenza dei carri dall’area dei capannoni, posizionamento degli stessi in prossimità del percorso di sfilata, inizio sfilata, percorso, eventuale sosta al termine della sfilata e modalità di rientro. L’ordine di sfilata deriverà da sorteggio o consuetudine o, in caso di specifiche esigenze spettacolari/tecniche, dall’indicazione della direzione. Tale programma sarà vincolante per ciascun candidato.
ART. 8
Il costruttore, debitamente informato, dovrà assicurare la disponibilità del proprio carro, del gruppo coreografico e del personale, per riprese televisive o quant’altro abbia lo scopo di valorizzare il Carnevale di Putignano. In occasione di manifestazioni o sfilate la Fondazione si riserva la facoltà di far posizionare uno o più carri, anche il giorno antecedente le sfilate o in concomitanza di manifestazioni, in luoghi e modalità da concordare con i carristi.
In ogni circostanza convenuta, il costruttore sarà responsabile della completezza, dell’efficienza, della puntualità, della sicurezza e della custodia del proprio carro. A tal fine, lo stesso, personalmente o attraverso un delegato preventivamente indicato alla Fondazione, dovrà presenziare in ogni circostanza l’esposizione del carro.
ART. 9
La Fondazione Carnevale di Putignano garantisce al costruttore la percorribilità del circuito che potrà essere eseguito per più giri. Durante le soste prolungate la Fondazione assicura l’ordine pubblico e la custodia delle aree occupate dai carri. Nel corso delle sfilate tutti i partecipanti dovranno ottemperare alle disposizioni ed istruzioni che saranno impartite dalla direzione. Il trattore ed il suo conduttore saranno a carico della Fondazione. I conducenti dovranno attenersi alle direttive, garantendo il migliore andamento della sfilata.
ART.10
Il concorso comporta obbligatoriamente la partecipazione a tutti i corsi mascherati dell’edizione 2012, compresa l’eventuale sfilata estiva, per un numero complessivo di massimo 5 sfilate, garantendo la completezza e piena funzionalità dell’opera, compresa la partecipazione del gruppo coreografico e l’efficienza degli impianti illuminotecnici e fonici. In caso di particolari avversità atmosferiche, la Fondazione, sentita la maggioranza dei costruttori in concorso e in accordo con essi, valuterà l’opportunità di effettuare la sfilata o di rinviarla in orari e/o data diversa da quella in programma. Pertanto il costruttore si impegna, in attesa di comunicazione, a mantenere la disponibilità di tutto il personale, ivi incluso il gruppo coreografico, necessario ad effettuare la sfilata.
ART. 11
L’accesso ai capannoni è riservato esclusivamente ai maestri cartapestai e ai loro collaboratori, riuniti dal comune obiettivo di realizzare il carro prescelto. La disciplina di ogni altra visita/attività rientra nell’esclusiva competenza della Fondazione. Il cartapestaio, con un preavviso di almeno 48 ore, consentirà visite guidate organizzate e gestite dalla Fondazione o su delega della stessa anche da soggetti terzi, all’interno degli spazi assegnati. Eventuali servizi aggiuntivi a supporto didattico e/o promozionale, saranno definiti, concordati, promossi e realizzati dalla Fondazione con i carristi e regolati con apposita convenzione.
ART. 12
Il partecipante si impegna a conservare l’intera opera funzionante e a tenerla a disposizione della Fondazione sino al 10 settembre 2012 salvo eventuali revoche concordate. La Fondazione si riserva il diritto di poter utilizzare i carri e/o parti di questi, per fini promozionali e/o espositivi anche in siti diversi dal Comune di Putignano, come  per esempio fiere, sagre, mostre, previo accordi e rimborsi definiti fra le parti.
ART. 13
Il costruttore, in caso di donazione o cessione ad altro titolo dell’opera a terzi, è tenuto a comunicarlo Preventivamente alla Fondazione, che potrà esercitare un diritto di prelazione all’acquisizione dell’opera, alle stesse condizioni, entro 10 giorni dalla comunicazione.
ART. 14
La Fondazione si riserva il diritto esclusivo all’utilizzo e produzione delle immagini per scopi promozionali, di cronaca televisiva, radiofonica e giornalistica, nonché per documentari, produzioni cinematografiche e pubblicazioni. L’esecuzione a tal fine di riprese cine-foto-video, anche all’interno dei capannoni nel periodo di allestimento e di permanenza dei carri, sarà assistita dalla più ampia collaborazione dei cartapestai. Ogni altro servizio cine-video-fotografico dovrà essere autorizzato dalla Fondazione.
ART. 15
Ogni forma di pubblicità, sponsorizzazione, partenariato istituzionale, commerciale e non, è regolata dalla Fondazione, che detiene i diritti esclusivi di produzione, uso e divulgazione dell’immagine e del marchio, in forma diretta o attraverso la mediazione di agenzie e soggetti specifici. Ogni carro dovrà riservare a fini pubblicitari di competenza della Fondazione, nella parte retrostante, uno spazio delle dimensioni (luce netta) di mt. 3,00 lunghezza per mt. 2,00 altezza, predisposto per l’applicazione di pannelli sia rigidi che adesivi. Allo stesso scopo, dovranno essere riservati due spazi minori ( 100x70) sui lati destro e sinistro del carro.
ART. 16
Viene fatto espresso divieto all’utilizzo autonomo del carro come mezzo e/o supporto di messaggi pubblicitari. Sono anche vietate tutte le forme d’esercizio pubblicitario (pubblicità audio, video, volantinaggio) anche nell’area dei capannoni, al loro interno o nelle immediate vicinanze del carro sia da fermo che in movimento, comprese quelle relative a campagne umanitarie o riferite ad onlus. Altre indicazioni a cui ottemperare in merito a forme
alternative di sponsorizzazione potranno essere comunicate dalla Fondazione nel rispetto della proprietà artistica del carrista.
ART. 17
Salvo diversa comunicazione da inviarsi ai partecipanti al concorso entro il 15/01/2012, le date delle sfilate sono i giorni 5, 12, 19 e 21 febbraio, 8 luglio 2012.
ART. 18
La classifica finale del concorso a premi 2012 sarà redatta da un’apposita Commissione di Giuria composta da un Presidente e due Consiglieri. Il Presidente è nominato dal C.d.A della Fondazione Carnevale di Putignano scelto all’interno di una terna condivisa con la maggioranza dei carristi in concorso, un Consigliere (ma non cartapestaio in attività) nominato dai carristi in concorso ed uno dalla Fondazione Carnevale di Putignano (ma non componente del CdA). La classifica risulterà da una sommatoria ponderata fra due diverse classifiche rivenienti da:
a) Giuria Popolare, composta da n°50(cinquanta) giurati diversi per ognuna delle tre sfilate domenicali e scelti a
caso tra gli spettatori non residenti in Putignano;
b) Giuria Tecnica, composta da n°5 (cinque) esperti scelti e nominati dalla Commissione di Giuria. La Commissione di Giuria, da nominare entro il 10 gennaio 2012, redigerà un apposito regolamento per la Giuria Popolare e Giuria Tecnica e le relative modalità di voto che saranno comunicate e condivise entro il 27 gennaio 2012 dalla Fondazione Carnevale di Putignano e dalla maggioranza dei carristi in concorso.
ART. 19
Al termine della sfilata del “Martedì Grasso” sarà comunicata la classifica e consegnato il trofeo al vincitore. La liquidazione delle quote riassunte in premessa, previa attribuzione della quota destinata alla Fondazione dal Comune di Putignano, rispetterà il seguente calendario:
somma pari al rimborso spese, acquisto pupo e quota parte del premio per un totale di euro 15.000,00(quindicimila euro) il 07/02/2012; saldo al 31/05/2012.
ART. 20
Il vincitore si impegna a realizzare una miniatura del carro risultato primo in graduatoria ed a consegnarla alla Fondazione entro il 30 settembre 2012, pena l’inammissibilità al arnevale 2013 e la perdita della somma prevista.
ART. 20 (SANZIONI)
Le inadempienze comporteranno penalità a carico del costruttore/ cartapestaio secondo il seguente schema:
inadempienza sanzione/sfilata in € o altra penalità A Difformità sostanziale dell’opera dal bozzetto, mancato o insufficiente uso della cartapesta, uso in sfilata di manufatti incompleti, utilizzo evidente di stampi o parti di carro già adoperate dal carrista e/o da altri carristi in opere precedenti 5.000,00 o possibile esclusione dalla competizione, perdita dei diritti acquisiti, rimborso entro 07 gg. degli acconti ricevuti e resa dello
spazio concesso entro 15gg. B Assenza ingiustificata di un carro alla sfilata Esclusione dal concorso, perdita di tutti i diritti acquisiti, rimborso entro 07 gg. degli acconti ricevuti
e resa dello spazio concesso entro  15gg.
C Mancata partecipazione alla sfilata estiva 4.000,00
D Mancanza dell’impianto fonico e/o luci quando necessario 1.800,00
E Inefficienza impianto fonico e/o luci quando necessario 250,00
F Uso improprio dell’impianti tecnici (movimenti, fonia, luci) o mancato rispetto delle direttive relative 2.000,00
G Inadempienza del trattorista alle indicazioni della direzione 2.000,00
H Abbandono delle postazioni attribuite per la sosta, rientro non concordato o prima dei tempi definiti dal programma, disattivazione anticipata delle funzioni illuminotecniche e foniche 2.500,00
I Ritardo ingiustificato oltre trenta minuti nell’uscita dai capannoni 2.000,00
L Mancata custodia del carro nel corso delle sfilate o delle soste previste dal programma 1.500,00
M Mancata o evidentemente incompiuta presenza del gruppo coreografico 2.000,00
N Uso improprio della ribalta del carro in sfilata per contestazioni o divulgazione di messaggi lesivi la Fondazione, la dignità personale e/o il diritto alla privacy e riservatezza come per legge 3.500,00
L Mancato rispetto degli spazi pubblicitari e della visibilità degli sponsor adottati dalla Fondazione Carnevale Riduzione del premio in misura del danno procurato L’inosservanza di uno degli obblighi del presente regolamento e delle disposizioni che sono impartite dalla
Direzione della Fondazione, tale da impedire o ostacolare il normale svolgimento delle sfilate può comportare l’esclusione dal concorso, la perdita di tutti i diritti acquisiti, il rimborso entro 07 gg. degli acconti ricevuti, la resa dello spazio concesso entro 15gg. e risarcimento dei danni conseguenti.
Tutte le penalità ivi previste sono pre-transate e di conseguenza irriducibili dal Magistrato.
ART 21
La sottoscrizione del presente regolamento è....



 

Aggiungi un commento

  Si consiglia di non inserire dati personali negli spazi riservati ai commenti (es. indirizzi, numeri cell. ecc.)
Il tuo nome:
Indirizzo email:
Titolo:
Commento: