Vivilastrada_VVFF_3Putignano - Bari - Nell’appuntamento con il Vigili del Fuoco, gli studenti del “Ferraris di Molfetta” hanno potuto toccare con mano il Vivilastrada_VVFF lavoro pericoloso che giornalmente i pompieri compiono nei vari interventi di emergenza in particolare il modo di operare sulla scena di un sinistro stradale dove ci sono feriti incastrati nelle lamiere. L’ispettore Giuseppe Conticchio, ha spiegato in modo dettagliato e preciso il duro lavoro di questi uomini, che rischiano la propria vita pur di salvare quella degli altri.

Inoltre, ha mostrato i numerosi mezzi che utilizzano i Vigili del Fuoco assieme alle attrezzature specifiche usate nel caso di persone intrappolate in auto dopo un incidente stradale: cesoia e divaricatore.

Nell’ampio parcheggio la 1a partenza ha simulato un intervento di un incidente stradale con due ragazzi che si sono finti feriti, con Vivilastrada_VVFF_4carcassa dell’ auto messa a disposizione dalla ditta Veneziani. Agli studenti gli è stato permesso di avvicinarsi all’operato dei pompieri solo ed esclusivamente perchè era una lezione formativa ed educativa, ma nella realtà mai nessuno può essere vicino ne d’intralcio al loro operato. I ragazzi si sono resi conto  di quanto tempo va via nell’estrarre un ferito dall’abitacolo bloccato in un auto.

Anche il SER Bari del 118 presente a questa lezione, che in sinergia con i Vigili del Fuoco sono intervenuti nel prestare il primo soccorso al “ferito” e stabilizzato sino all’arrivo nel più vicino ospedale della zona. L’ infermiera presente ha dettagliatamente spiegato in termini sanitari tutti i passaggi da quando i vigili del fuoco aprono il varco tra le lamiere contorte e la messa in  sicurezza fino al ricovero in ospedale.

Vivilastrada_VVFF_2la delegazione studentesca ha anche visitato la Centrale Operativa, il centralino dove gli operatori addetti alla ricezione delle chiamate di intervento hanno spiegato tutte le procedure di comunicazione d’arrivo alla Centrale e come loro gestiscono la situazione nel caso questa sia ritenuta grave, come l’incidente stradale.

Alla fine della lezione, l’ispettore Conticchio e i suoi uomini, si sono messi a disposizione  alle domande inerenti al tema della giornata, sono stati consegnati attestati di gratitudine al Comandante Dott.Ing. Roberto Lupica, All’Ispettore Conticchio, alla squadra impegnata, al Ser Bari e all’Istituto Ferraris di Molfetta. 

Sono anni che la Il Comando di Bari dei VV.F. collabora con Vivi La Strada .it in queste iniziative: solo nell’anno 2010 hanno incontrato circa 18.000 studenti del Sud Barese, Leccese e Materano.

I prossimi appuntamenti seguiranno sono il Comando Provinciale della Polizia Stradale l’11 Marzo 2011 e il 19 Aprile 2011 presso il Comando Provincia dell’Arma dei Carabinieri di Bari sempre dalle ore 16.00 alle 18.00.

Al termine di questo progetto educativo, ogni studente trarrà una propria relazione in seguito a tutte le lezioni teoriche seguite in aula e delle uscite formative nei vari Comandi e Centrali.

 

Si ringrazia l`autodemolizione Veneziani di Castellana Grotte, per aver contribuito con i mezzi utilizzati per la simulazione dell`incidente stradale.

 
Condividi