gototopgototop
Gruppo_Delfine_-_Promozione_antiparassitari_705x178_lowBCC_iniziativa_2018_950x240

Putignano Informatissimo, notizie dell'ultima ora

Play_II_Compleanno_-_720x300
Play_II_Compleanno_Red_-_720x300
Banner
Ricco Gioielli linea Mirco Visconti
Banner
Banner
Carnevale: la strana maschera della maschera
Tech 3.0, vendita e assistenza prodotti per l'informatica, telefonia e computer a Putignano
Tech 3.0, vendita e assistenza prodotti informatici, telefonia, dj poit
Banner

Carnevale: la strana maschera della maschera

Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 10
ScarsoOttimo 
Attualità

Carnevale di Putignano, il nuovo volto di Farinella non piace ai putignanesi. Diteci cosa ne pensate

Farinella_in_TV_3Putignano (Ba) - In tanti pare non hanno gradito troppo la nuova maschera in cuoio indossata da Farinella. La segnalazione è giunta da Farinella_in_TV_2alcuni attenti osservatori, appassionati di storia e tradizioni del nostro Carnevale.

Già lo scorso hanno aveva destato non poche perplessità i colori del costume di Farinella, divenuto improvvisamente a rombi rossi e blu anziché a toppe bianche e verdi (colori originari della città di Putignano).

Questa volta la maschera emblema del nostro Carnevale torna a far discutere, soprattutto gli irriducibili delle tradizioni putignanesi legati all'immagine di Farinella, così come rappresentato nell'aspetto dall'ultima versione disegnata nel 1953 dal grafico Domenico Castellano. Farinella, quest’anno interpretata dall’attore Dino Parrotta, è già apparsa oltre che per le vie cittadine, la sera della presentazione dei bozzetti, anche in alcune trasmissioni televisive. Il nuovo look non ha mancato di sorprendere, soprattutto la maschera facciale in cuoio con l’enorme e prominente naso grosso e livido e lo sguardo un cupo e un po’ torvo, a fronte invece di un Farinella che è stato tradizionalmente raffigurato con un viso beffardo ma benevolo e familiare, sempre improntato alla simpatia, una maschera insomma, talvolta graffiante e satirica ma con il volto sempre affabile e umana, caratteristiche tipiche di giullari e clown, in un certo senso i "cugini di Farinella"

 





 
5 Commenti
 
critica costruttiva
5 Giovedì 03 Febbraio 2011 09:27
tonio coladonato
Critica costruttiva.
Vorrei essere "OBBIETTIVO" visto l'attivita' che svolgo, effettivamente è un po' brutta questa maschera, il naso ha una forma """""FALLICA!!! cosi' ho il pensiero e voce di dire: Na' facc d' C..z
Con qualche modifica e smussatura la si puo'cambiare, altrimenti chi la rappresenta si truccasse con ceroni ecc.come sempre si è fatto.
 
spaventosa
4 Mercoledì 02 Febbraio 2011 23:21
giullare
Secondo me con quella maschera c'è il richio di far spaventare i bambini. Avete notato che sui loghi del Carnevale già dallo scorso anno, il volto di Farinella è completamente scomparso?
 
Ridate il sorriso al nostro giullare
3 Mercoledì 02 Febbraio 2011 15:53
di-diii!!!
"Emblema del Carnevale di Putignano è la maschera di Farinella. Il nome deriva dalla farinella (detta in vernacolo a povele), un antico cibo povero del mondo contadino, uno sfarinato di ceci ed orzo abbrustolito particolarmente gustoso mescolato a sughi ed intingoli o consumato con fichi freschi. Il suo aspetto odierno, ricorda quello di un giullare o di un Jolly, con l'abito a toppe multicolori e con sonagli sulle punte del cappello, delle scarpe e alla collarina. Originariamente, invece, la maschera indossava un abito bianco e verde, che erano i colori della città, portava un cappello a tre punte, che rappresentavano i tre colli su cui sorge Putignano ed era raffigurato nell'atto di mettere pace tra un cane ed un gatto, che simboleggiavano i dissidi esistenti tra gli abitanti del paese"
Questo è quello che si legge del nostro Farinella sul web, giornali e riviste; a questo punto le mie domande sono: forse il sorriso beffardo di Farinella si è spento dopo aver notato il Carnevale alla deriva?..forse la maschera indossata serve a nascondere l'imbarazzo nel non sentirsi più protagonista? Nell'incapacità di far rivivere ai cittadini quei momenti di svago che avevano un tempo? O forse la tristezza è dovuta nell'essersi reso conto che da essere il più famoso e antico è diventato sconosciuto alle genti?"
Povero Farinella!!! A parere mio più che alterare la sua immagine, ci sarebbero cose migliori da fare. Incentivare la cittadinanza a partecipare attivamente: il Carnevale non è solo carri e gruppi mascherati. Il corteo è seguito da gente priva di entusiasmo, che ti guarda male se gli arriva un coriandolo tra i capelli. Quando ero più piccola ricordo che ci si vestiva a maschera ( seppur da punk con cuoricini e frecce sulle guance) tutti i giovedì e le domeniche..eravamo noi ragazzini l'anima del Carnevale.
Tutt'ora cerco di mantenere la tradizione anche solo con un cappellino buffo...se ciascuno lo facesse già si respirerebbe un altro clima.
Il Carnevale è di tutti perchè alla fine siamo tutti parte attiva di questa manifestazione.
Io sono per il sorriso sul volto di Farinella perchè a Carnevale bisognerebbe ridere!
Grazie
 
Il sig. Parrotta non sa interpretare Farinella
2 Mercoledì 02 Febbraio 2011 13:04
big show
Dino Parrotta ha rovinato il Farinella che interpretava U Baresidd!! Veramente squallida... Poi Dino gli da quel tocco di teatralità che non serve proprio a quella maschera!! Mi ricordo prima che Farinella non parlava mai ed ora invece fa pure le commedie!!
 
maschera nuova di farinella
1 Mercoledì 02 Febbraio 2011 11:22
vanessa
trovo la nuova maschera spaventosa... sembra il pagliaccio dei film horror.
spero che colui che l'abbia realizzata pensi alla suggestione che puo' avere sui bambini; è orribileee!!!
Se tanto volete portare una novità al carnevale di putignano.... non è la maschera che identifica il carnevale che dovete cambiare ma le persone che lo realizzano!!!
Visto che il mio parere è simile a molti altri Vi pregherei di ritornare alla vecchia tradizionale maschera di Farinella.
Grazie

Aggiungi un commento

  Si consiglia di non inserire dati personali negli spazi riservati ai commenti (es. indirizzi, numeri cell. ecc.)
Il tuo nome:
Indirizzo email:
Titolo:
Commento: