Un gruppo di residenti dà la sveglia alla locale amministrazione: "Invitiamo il Sindaco, gli Assessori ed i Consiglieri tutti a prendere finalmente contezza delle reali condizioni del centro storico..."

Centro Storico Degrado ParticolariPutignano Ba - Mentre si annunciano "formidabili" opere e cantieri e si asfaltano strade in vista delle prossime elezioni comunali, proseguono incalzanti nel contempo le doglianze dei cittadini, in merito a talune "carenze" da tempo segnalate e mai risolte.

Riceviamo e pubblichiamo di seguito la seguente missiva, firmata a più mani dai residenti di via Castello via Ortensio e via Palmento (Centro Storico di Putignano), e ritualmente notificata ad ogni sigolo componente (di maggioranza e opposizione), del Consiglio Comunale cittadino.

Il Testo integrale della lettera.

I sottoscritti cittadini del Comune di Putignano invitano il Sindaco, gli Assessori ed i Consiglieri tutti a prendere finalmente contezza delle reali condizioni del centro storico, soprattutto per quanto concerne le zone più isolate e non soggette al transito veicolare.


Attualmente alcune aree del centro antico vertono in pessimo stato, soprattutto quelle retrostanti la chiesa di San Pietro Apostolo ed, in particolare, via Castello, vico Ortensio, e via Palmento. Tali zone presentano, infatti, un cattivo stato di manutenzione della pavimentazione, in quanto priva di adeguate fughe tra le vecchie chianche, il cui spazio risulta oramai colmo di terreno e vegetazione, con evidenti disagi soprattutto in caso di pioggia.

A ciò si aggiunga la ormai perenne assenza di pulizia delle strade in questione mediante regolare spazzamento: invece di essere quotidiano, quest’ultimo avviene in maniera molto saltuaria e sporadica, come se i residenti non versassero regolarmente la TARSU, costringendoli, anzi, a provvedervi in proprio senza, però, percepire la retribuzione degli addetti alla nettezza urbana.

Sia consentita un’ultima osservazione riguardo alla poca visibilità in orari serali, dovuta alla sostituzione dei vecchi lampioni, con lampade a led; lungi dal voler criticare tale decisione e ben felici, anzi, di godere di un’illuminazione a basso consumo energetico, si constata, purtroppo, che i led scelti presentano un fascio luminoso particolarmente limitato, con aumento di angoli completamente bui nelle strade già menzionate, oltre che di altre all’interno del centro antico.

Questa situazione è un invito alla sporcizia ed al non corretto conferimento dei rifiuti, che vengono abbandonati impunemente per strada a detrimento del dovuto impegno di chi si ostina, invece, alla giusta raccolta differenziata; occorre considerare, inoltre, che le zone buie sono diventate pubblici “vespasiani”, oltre che piazze di spaccio della criminalità locale e ricettacolo di gente che schiamazza sino a tardi, in spregio a chi merita almeno un giusto riposo notturno e non deve essere costretto a chiedere ogni volta l’intervento delle forze dell’ordine.

Quanto descritto, non è assolutamente più tollerabile!
In considerazione di ciò, a tutela della salute pubblica, del decoro urbano e del benessere dei sottoscritti residenti qui firmatari, si chiede:

1. manutenzione ordinaria delle strade menzionate e cura della pavimentazione attraverso il ripristino delle fughe fra le chianche;
2. pulizia reale, corretta ed efficace, attraverso quotidiano spazzamento delle strade;
3. aumento del numero di lampioni a led, atti a ridurre le zone d’ombra nelle aree indicate: almeno tre nell’area in questione, di cui uno necessario al di sopra della fontanina e della torre piezometrica;

4. installazione di telecamera a circuito chiuso posta sul muro antistante la torre dell’acquedotto.

In attesa di un rapido riscontro, si porgono distinti saluti

Firme: (I residenti di via Castello via Ortensio e via Palmento)
 
Condividi