gototopgototop
Gruppo_Delfine_-_Promozione_antiparassitari_705x178_lowBCC_iniziativa_2018_950x240

Putignano Informatissimo, notizie dell'ultima ora

Play_II_Compleanno_-_720x300
Play_II_Compleanno_Red_-_720x300
Banner
Ricco Gioielli linea Mirco Visconti
Banner
Banner
Rifiuti abbandonati: arriva la videosorveglianza
Tech 3.0, vendita e assistenza prodotti per l'informatica, telefonia e computer a Putignano
Tech 3.0, vendita e assistenza prodotti informatici, telefonia, dj poit
Banner

Rifiuti abbandonati: arriva la videosorveglianza

Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 
Attualità

Scene_di_quotidiiana_incivilt_lowUn nuovo dispositivo per la videosorveglianza mobile a distanza sarà in dotazione alla Polizia Municipale di Putignano per individuare i responsabili dell’illecito abbandono di rifiuti vicino ai cassonetti.

Ripulire queste discariche abusive l’anno scorso è costato ai cittadini circa 62mila euro

Putignano (Ba) - Un nuovo apparecchio di avanzata tecnologia sarà a breve in uso al nostro comando di Polizia Municipale, per sorvegliare a distanza di centinaia di metri, i siti dove frequentemente vengono illecitamente abbandonati rifiuti ingombranti e pericolosi (mobili, arredi, elettrodomestici, scarti di lavorazione edile, eternit ecc.).

Il provvedimento si è reso necessario perché il fenomeno delle discariche abusive non solo persiste, ma sembra destinato ad aggravarsi, come ci spiega la comandante Dr.ssa Scalini, dato che è stata persino segnalata la presenza di rifiuti abbandonati provenienti anche da altri paesi vicini. Nonostante l’ottimo centro di raccolta, che tra l’altro abbiamo solo a Putignano, sono sempre più frequenti anche i casi di abbandono, fuori delle regole, di prodotti tecnologici ed elettrodomestici. Questo perché  con la nuova normativa che disciplina la raccolta RAEE (per i per elettrodomestici e tecnologici), i commercianti che vendono elettrodomestici e ritirano l’usato, devono essere iscritti nell’apposito registro e devono disporre di idoneo deposito per lo stivaggio degli apparecchi da smaltire. Si presume dunque che chi non si sia adeguato a tale normativa tenda a liberarsi degli apparecchi “rottamati” in maniera inappropriata. Va quindi ricordato ai cittadini che abbandonare illecitamente rifiuti ingombranti o pericolosi vicino ai cassonetti e nei luoghi non consentiti è un reato penale e che le spese necessarie per ripulire e bonificare queste discariche gravano e ricadono su tutti i putignanesi . Lo scorso 2009 sono stati spesi dal Comune di Putignano 23mila euro per pagare la raccolta straordinaria necessaria per ripulire e bonificare le discariche abusive, oltre a 39mila euro per lo smaltimento dei rifiuti ingombranti e pericolosi, per un totale di 62mila euro. Cioè soldi dei cittadini contribuenti putignanesi. La previsione di spesa per la raccolta straordinaria per il 2010 è attualmente di 35mila euro, una cifra che risulterà certamente insufficiente se il fenomeno non dovesse ridimensionarsi.





 

Aggiungi un commento

  Si consiglia di non inserire dati personali negli spazi riservati ai commenti (es. indirizzi, numeri cell. ecc.)
Il tuo nome:
Indirizzo email:
Titolo:
Commento: