gototopgototop
Caffe_Roma_475x120Ricco_banner_testata_2__475x120

Putignano Informatissimo, notizie dell'ultima ora

Play_electronics
Play_electronics
Banner
Banner
Ricco Gioielli linea Mirco Visconti
Banner
Anziani in difficoltà con il loro Apecar soccorsi dai Carabinieri
Tech 3.0, vendita e assistenza prodotti per l'informatica, telefonia e computer a Putignano
Tech 3.0, vendita e assistenza prodotti informatici, telefonia, dj poit
Banner

Anziani in difficoltà con il loro Apecar soccorsi dai Carabinieri

Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 
Attualità

Rischiavano di finire contro la vetrina di un bar a causa della forte pendenza stradale

Carabinieri_aiutano_anziani_in_difficolt_lowPutignano Ba - Avevano parcheggiato in via Cappuccini, nei pressi del palazzo municipale di Putignano. Entrambi anziani, lui era rimasto alla guida della sua apecar per tentare di ingranare la retromarcia e superare la pendenza, mentre moglie era fuori a spingere affannosamente per impedire che il veicolo finisse contro la vetrata di un bar a causa della forte pendenza stradale. 

E’ questa la scena che si è parata davanti a due carabinieri della locale stazione che transitavano in quel momento a bordo della loro auto di servizio per il consueto giro di controlli. Senza indugi, avendo visto i due anziani in difficoltà, oltre ad intuire il pericolo che approssimava, i due militari si sono subito precipitati in loro soccorso e hanno spinto a braccia il motoveicolo fino a riportarlo sulla parte pianeggiante della carreggiata per evitare il peggio.

Il fatto curioso si è verificato l’altro giorno in pieno centro a Putignano. In effetti, la carreggiata di quel tratto che costeggia il palazzo di città presenta una gobba piuttosto pronunciata, con una forte  pendenza da una lato, proprio dove insistono gli stalli a pettine per i parcheggi degli autoveicoli.

In questo caso, probabilmente il moto carretto a tre ruote, non ce la faceva a superare in retromarcia quella pendenza per re-immettersi sulla strada, tant’è che rischiava invece di scivolare in avanti e di finire rovinosamente contro la vetrata di un bar.

Provvidenziale e tempestivo dunque l’intervento dei due uomini della benemerita che, non solo hanno dato loro una mano, quand’anche non li hanno persi di vista finché il loro fragile <automezzo> non poteva considerarsi finalmente fuori pericolo.

I due anziani dal canto loro, hanno tirato un lungo sospiro di sollievo e, ringraziando ripetutamente i militari in divisa, sono ripartiti sul loro tre ruote per fare finalmente ritorno a casa, facendosi strada nel traffico frenetico della città.





 

Aggiungi un commento

  Si consiglia di non inserire dati personali negli spazi riservati ai commenti (es. indirizzi, numeri cell. ecc.)
Il tuo nome:
Indirizzo email:
Titolo:
Commento: