gototopgototop
Caffe_Roma_Gelato_475x120Ricco_banner_testata_2__475x120

Putignano Informatissimo, il giornale di Putignano

Play_electronics
Play_electronics
Ricco Gioielli linea Mirco Visconti
Home Attualità Putignano - Un successo la gara nazionale di elettrotecnica all'Agherbino
Tech 3.0, vendita e assistenza prodotti per l'informatica, telefonia e computer a Putignano
Banner

Putignano - Un successo la gara nazionale di elettrotecnica all'Agherbino

Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 
Attualità
Scritto da Patrizio Pulvento   
Martedì 09 Maggio 2017 09:17

La scuola ha ospitato nei giorni scorsi la prestigiosa competizione nazionale organizzata dal Miur. E’ Federico Micera, dell’IISS Leon Battista Alberti di Rimini ad aggiudicarsi il titolo

Agherbino_-_Gara_Nazionale_elettrotecnica_-_Vincitore_a_dxPutignano Ba - L’Istituto di Istruzione Secondaria Superiore A. Agherbino di Putignano e Noci, è stato nei giorni scorsi protagonista di un evento di portata nazionale: l’edizione 2017 della Gara Nazionale di Manutenzione e Assistenza Tecnica organizzato dal Ministero della Pubblica Istruzione.

La prestigiosa 'competizione' tra studenti degli istituti professionali di tutte le regioni d’Italia si è svolta a Putignano dal 3 al 5 maggio, poiché un allievo dell’Agherbino, Vincenzo Di Lauro, risultò vincitore dell’edizione dello scorso anno a Vercelli.

L’evento ha permesso alla scuola putignanese, in questa occasione fuori concorso, di mettere a disposizione dell’evento la propria moderna struttura scolastica e di sfoderare tutta la sua muscolatura organizzativa nell’accogliere i 16 studenti di altrettante scuole italiane, con docenti al seguito.

I concorrenti in gara infatti, non solo hanno potuto eseguire le prove nel confort di un edificio capiente, attrezzato e opportunamente allestito, ma durante il soggiorno sono stati anche accompagnati in una serie di visite guidate che hanno permesso loro anche di conoscere e apprezzare le bellezze del nostro territorio: dalla città vecchia di Putignano e i suoi tesori, agli opifici dei carri allegorici, proseguendo verso le città di Alberobello, Castellana e Polignano, ecc..

Gli studenti in gara sono stati soprattutto impegnati nelle prove didattiche, tra cui una progettuale pratica ed una teorica multidisciplinare, valutati da una commissione composta dalla dirigente scolastica Luciana Cicoria, dall'ispettore Vincenzo Melillo, da Vito e Vincenzo Catera, rappresentanti del mondo del lavoro, nonché dai docenti Domenico Leone,  Vincenzo Giliberti, Eustachio Lionetti e Francesco Locardo, che hanno predisposto le prove.

  Advertising

Enzo_Laterza_2017_web

Ad aggiudicarsi il primo premio (borsa di studio di €300 oltre ad una fornitura di materiale elettrico per la scuola che egli frequenta) è stato lo studente Federico Micera, classe IV sez. B dell’IISS Leon Battista Alberti di Rimini, accompagnato dal prof. Franco Cantatelli, docente di Laboratorio tecnologico ed esercitazioni. Dei seguito, al secondo posto lo studente Cristian Amato dell’IISS F. Lombardi di Vercelli; terzo Riccardo Chiurato dell’ Ipsia Galileo di Castelfranco Veneto, entrambi premiati con borsa di studio da 100 euro.

Un attestato di partecipazione è stato riconosciuto agli Istituti e a tutti i giovani concorrenti. Era presente alla premiazione anche il coordinatore del club delle imprese per la cultura di Confindustria Bari e Bat Graziano Bianco. La gara nazionale è stata motivo di grande soddisfazione e orgoglio per la dirigente Dirigente Scolastica dell’Agherbino, Dott.ssa Luciana Cicoria e del Direttore amministrativo, Sig.Vincenzo Gentile, sia per la grande visibilità che l’occasione ha offerto alla scuola, sia per la stimolante esperienza didattico-formativa di cui hanno beneficiato gli studenti mettendo a confronto conoscenze e competenze acquisite nei rispettivi percorsi didattici.

A seguito della conquista del titolo, ora sarà l’Istituto Alberti di Rimini ad avere l’onore di organizzare la manifestazione per il prossimo 2018, come previsto dal Regolamento Ministeriale.





 

Aggiungi un commento

  Si consiglia di non inserire dati personali negli spazi riservati ai commenti (es. indirizzi, numeri cell. ecc.)
Il tuo nome:
Indirizzo email:
Titolo:
Commento: