gototopgototop
Gruppo_Delfine_-_Promozione_antiparassitari_705x178_lowBCC_iniziativa_2018_950x240

Putignano Informatissimo, notizie dell'ultima ora

Play_electronics
Play_electronics
Ricco Gioielli linea Mirco Visconti
Banner
Banner
Putignano - Non abbattete quel cipresso
Tech 3.0, vendita e assistenza prodotti per l'informatica, telefonia e computer a Putignano
Tech 3.0, vendita e assistenza prodotti informatici, telefonia, dj poit
Banner

Putignano - Non abbattete quel cipresso

Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 7
ScarsoOttimo 
Attualità

Dopo l'olmo secolare ora abbatteranno un cipresso storico. Riceviamo e pubblichiamo la seguente lettera di denuncia a firma dell'Associazione WWF  Trulli e Gravine di Martina Franca

Cipresso_da_abbatterePutignano Ba - Comunicato Stampa. Il giorno 5 c.m., abbiamo appreso della volontà di abbattere uno storico cipresso (Cupressus sempervirens) sito fra via N. Bonaparte e strada comunale S. Cataldo a Putignano.

Dopo l'abbattimento di un secolare olmo sito su strada comunale San Cataldo e di uno dei due pini marittimi presenti dietro il convento di S. Domenico, peraltro posatoio della colonia di grillai che viene ad estivare a Putignano, questo potrebbe essere il terzo caso dell'anno dell'abbattimento di un albero di valenza monumentale.

Riteniamo che sia una scelta errata ed in pieno contrasto con la Legge n° 10 del 14 gennaio 2013: "Norme per lo sviluppo degli spazi verdi urbani". Il soggetto arboreo in questione infatti, vige tutt'ora al buon essere "dell'equilibrio tra comunità umana e ambiente naturale". Ne è dimostrazione la decisione dei coinquilini dello stabile sito in via N. Bonaparte e via S. Cataldo, che, ad un primo tentativo di abbattimento del monumentale albero ad opera dell'azienda preposta al taglio, sono già riusciti ad interrompere i lavori, il giorno 5 c.m.

Si tratta chiaramente di un albero di valenza monumentale: il cipresso in questione misura 1,48 cm di circonferenza e 22m di altezza. Sulle approssimazioni matematiche legate alla media degli accrescimenti annuali della specie, si può stimare che la pianta possa avere un'età compresa fra i 70-110 anni.

E' pertanto questo, prima di tutto, un accorato appello all'azienda edile Primavera, che lì presto si appresterà ad operare: non abbattete quell'albero, la sua valenza simbolica e storica è pari soltanto al rispetto che incute nell'ammirarlo. Abbattere questo monumento arboreo non solo toglierebbe quel poco di verde che ora lì non esisterà più, ma si perderebbe inoltre l'importante funzione di frangivento, cui i cipressi fin dall'antichità sono sempre stati deputati.

Ma è anche una richiesta all'amministrazione comunale per accelerare immediatamente l'iter di attuazione della delibera già firmata il giorno 19-02-2015, per il censimento e la creazione dell'elenco comunale degli "Alberi Monumentali".

(Putignano, 06/04/2016 WWF Trulli e Gravine)