gototopgototop
Gruppo_Delfine_-_Promozione_antiparassitari_705x178_lowBCC_iniziativa_2018_950x240

Putignano Informatissimo, notizie dell'ultima ora

Play_electronics
Play_electronics
Banner
Ricco Gioielli linea Mirco Visconti
Banner
Noci – Il Comune verso la risoluzione del contratto con Avvenire per passare all’ARO BA/6
Tech 3.0, vendita e assistenza prodotti per l'informatica, telefonia e computer a Putignano
Tech 3.0, vendita e assistenza prodotti informatici, telefonia, dj poit
Banner

Noci – Il Comune verso la risoluzione del contratto con Avvenire per passare all’ARO BA/6

Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 
Attualità

Con delibera di giunta n.92/2015 il Comune di Noci, ha deliberato la non prosecuzione del contratto con l'Avvenire srl

Noci Ba – Gli effetti del commissariamento della Avvenire srl, stanno provocando reazioni presso tutti i Comuni ove Noci_cassonetti_differenziatala società gestisce il servizio dei rifiuti. In Comune di Noci per esempio, in data 10 settembre ha fissato i presupposti per la risoluzione del contratto in essere fino al 2022 in quanto "... non sussistono i presupposti per la prosecuzione del contratto con la società Avvenire s.r.l., fino alla sua scadenza naturale ritenendo più opportuno nell’interesse pubblico che lo stesso sia risolto contestualmente all’affidamento del servizio al gestore dell’ARO, fatti salvi i provvedimenti che le Autorità competenti intenderanno adottare".



Il contratto con l’Avvenire fu stipulato nel 2007, per la durata di 15 anni, e non prevedeva nessun servizio di raccolta porta a porta, né alcuna clausola rescissoria.

Tale decisione costituisce uno stimolo anche per gli altri comuni, come quello di Putignano, chiamati a decidere su come rivedere o riorganizzare i rapporti contrattuali di servizio di igiene urbana in essere a fronte del commissariamento della Avvenire srl, nell’interesse dei cittadini, soprattutto sul piano dei costi/benefici.

E' di un paio di giorni fa un comunicato de circolo locale del Partito Democratico in cui si osserva che in caso di 'scioglimento dell’Ati, con il nuovo gestore dell’ARO Ba/6 il comune spenderebbe 2.870.000 euro (rispetto agli attuali €3.060.000), con più servizi rispetto al capitolato attuale, ad esempio con più giorni per la raccolta dell’organico...2.

Tornando alla decisione del Comune di Noci, oltre alle motivazioni a sostegno del provvedimento adottato, nella delibera si legge: "Il Comune di Noci potrebbe pertanto già dai prossimi giorni affidare il servizio al Gestore Unico.", gestore che sarebbe la Tradeco srl di Altamura, aggiudicataria dell'appalto di gestione dell'ARO BA/6. (di cui fa parte il Comune di Noci), così come previsto dalla legge regionale Puglia n. 24/2012 all’art.14, ha indetto la gara per individuare un gestore unico per i servizi di spazzamento, raccolta e trasporto, di cui vi è stata l’aggiudicazione definitiva, ed è in fase di perfezionamento il relativo contratto con l’aggiudicatario.

Per quanto attiene alla salvaguardia dei livelli occupazioni si osserva che, applicandosi agli attuali dipendenti della società Avvenire il CCNL della cd Igiene Appaltata il modesto numero di dipendenti della società Avvenire occupati presso il Comune di Noci (attualmente pari a circa 15 unità), deve essere assorbito dal nuovo gestore sulla base di una precisa clausola del CCNL richiamato".