Cinque artisti del progetto Carnival Visual Art, hanno partecipato al nostro carnevale per trarne ispirazione e realizzare opere che saranno esposte questa estate nel museo 'Pino Pascali'

Putignano Ba – L’antico carnevale di Putignano, con la sua storia, tradizioni e folklore, Carnival_Visual_Artdiventa fonte di ispirazione per gli artisti di un progetto denominato Carnival Visual Art. Il progetto prevede di portare alcuni artisti in varie discipline nei luoghi dove si svolgono manifestazioni legate al carnevale, al fine di produrre opere d’arte contemporanea. Ma anche di fornire un ulteriore strumento di internazionalizzazione del Carnevale di Putignano.

Si tratta di un’azione finanziata dal programma di cooperazione comunitaria Italia – Grecia 2007-2013, attraverso il progetto strategico Innovation Creativity Economy. Le opere che prenderanno vita da questo incontro con i nostri costumi locali, saranno presentate ed esposte questa estate in una mostra presso il Museo di arte contemporanea Pino Pascali di Polignano a Mare.

Cinque artisti sono venuti ad assistere al grande spettacolo del Carnevale di Putignano in occasione dell’edizione di quest’anno per comprenderne lo spirito e le sue forme di espressione, allo scopo di trarne spunti e ispirazione per la realizzazione di un’opera inedita. Si tratta di Fate Velaj (Valon – Albania); Dario Agrimi (Trani); Luigi Presicce (Firenze); Mary Zygoury (Atene – Grecia); Dusica Ivetic (Kotor – Montenegro).  

Interessante il lavoro in corso di realizzazione proprio in questi, dell’artista montenegrina Dusica Ivetic. Si Tratta di una grande scultura di carta di 3 metri di lunghezza per 2 di altezza, pesante oltre 1 tonnellata. Alla lavorazione del manufatto, definito genericamente come un “muro”, sta collaborando il maestro cartapestaio putignanese Deni Bianco. Per realizzarlo sono stati utilizzate svariate migliaia di vecchie copie della Gazzetta del Mezzogriono, ben lieta di contribuire all’iniziativa. L'opera non ha ancora un titolo e non sono ancora disponibili immagini perché in fase di ultimazione. 

Mary Zygouri, in collaborazione con il consorzio IMake, ha aperto in questi giorni un casting per realizzare una performance pubblica che sarà rappresentata il prossimo 26 aprile presso il laboratorio urnbano IMake.

Fate Velaj ha raccontato la sua personale esperienza con il Carnevale di Putignano attraverso i suoi 7mila scatti fotografici dai quali ha estrapolato 140 immagini più suggestive. Un progetto installazioni fotografiche sarà ultimato nei prossimi giorni.

Nelle prossime settimane si conosceranno anche i lavori realizati dagli altri due artisti coinvolti.

Carnevale_Loperfido_-_Elba_2Obiettivo del progetto è quello di favorire il rafforzamento del processo di internazionalizzazione del carnevale di Putignano. Dopo la mostra delle opere realizzate dagli artisti selezionati, è prevista una terza fase finalizzata alla creazione di una rete europea di carnevali. A tale scopo sono stati avviati progetti con  Spagna, Montenegro, Croazia, Austria, Bulgaria, Paesi Bassi, Grecia e Albania.

Ad illustrare il progetto in conferenza stampa, il presidente della Fondazione Carnevale, Giampaolo Loperfido, l'assessore alla cultura del Comune di Putignano Emanuela Elba, Lino Manosperta del Teatro Pubblico Pugliese, collegato al prgetto ICE, la curatrice del museo 'Pino Pascali', Giusy Caroppo e le due artiste, Mary Zygouri e Dusica Ivetic.

 
Condividi