gototopgototop
Gruppo_Delfine_-_Promozione_antiparassitari_705x178_lowBCC_iniziativa_2018_950x240

Putignano Informatissimo, notizie dell'ultima ora

Play_electronics
Play_electronics
Ricco Gioielli linea Mirco Visconti
Banner
Banner
Putignano – Un mutuo da 700mila euro per salvare un finanziamento da 5milioni
Tech 3.0, vendita e assistenza prodotti per l'informatica, telefonia e computer a Putignano
Tech 3.0, vendita e assistenza prodotti informatici, telefonia, dj poit
Banner

Putignano – Un mutuo da 700mila euro per salvare un finanziamento da 5milioni

Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 7
ScarsoOttimo 
Attualità

Serviranno per recuperare i 'ruderi' di S.Pietro Piturno e realizzare 48 alloggi a canone agevolato, con parcheggi e percorso ciclopedonale. Bandita intanto la gara per la realizzazione di un’altra opera: ilcampo polivalente finanziato con 509mila euro dal Ministero dell’Interno 'Sicurezza per lo Sviluppo'

PS._Pietro_Piturno_Ruderiutignano Ba - Il progetto, candidato a finanziamento nel 2009, aveva trovato accoglimento con una copertura di €4.125.000,00 di fondi nazionali, €875.000,00 di fondi regionali, ai quali vanno altri 700mila euro di compartecipazione comunale, per un totale di €5.700.000,00.



Serviranno per realizzare 48 alloggi a canone agevolato, con servizi, impianto fotovoltaico, parcheggi e percorso ciclopedonale e, soprattutto, recuperare i due <<ruderi>> dello IACP (Istituto Autonomo Case Popolari), mai completati e che versano in stato di abbandono nel quartiere periferico di S.Pietro Piturno a Putignano.  

Il finanziamento risulta inserito nella graduatoria regionale del PRUACS (Programma di Riqualificazione Urbana per Alloggi a Canone Sostenibile). Tale riqualificazione dei due imponenti edifici a rustico ubicati in zona San Pietro Piturno, a settentrione dell’omonimo abitato, ne consentirà l’utilizzo nella forma del 'social housing'.

S.Pietro_Piturno_recupero_ruderi_2Pur essendo l’opera e l’intero importo del cofinanziamento comunale inseriti nel Piano Triennale delle Opere Pubbliche di Putignano, nel febbraio scorso, dagli uffici della Regione Puglia, sono giunte ripetute sollecitazioni all'ex assessore all'urbanistica Nicola Recchia che curò la pratica, affinché l’attuale amministrazione concretizzasse l’accettazione del suddetto finanziamento. Solo a seguito di interrogazione della minoranza in consiglio comunale, quest’ultimo, si è pronunciato disposto a reperire la quota di cofinanziamento comunale prevista di 700mila euro, necessaria per dare attuazione al progetto, tramite la contrazione di un mutuo. Saranno realizzati in tutto 48 unità abitative e a pianterreno sono previsti uno spazio commerciale, da destinare ad esempio a supermercato, e un asilo.

Le due palazzine saranno dotate di impianto fotovoltaico, parcheggi, percorso ciclopedonale e spazi verdi, nonché opere di urbanizzazione. All'interno dello stesso progetto e' anche prevista la sistemazione del parco giochi e del campo di calcetto già esistenti nel quartiere.

Nato in collaborazione con il DAU e il coinvolgimento dello IACP, il programma delle opere prevede il recupero, l’adeguamento e la trasformazione degli alloggi di edilizia sovvenzionata in alloggi per famiglie svantaggiate da concedere in locazione a fitto agevolato. Bisognerà solo stabilire se i lavori saranno eseguiti a cura dello IACP, che dovrà poi accollarsene la manutenzione, o direttamente dal Comune di Putignano che quindi gestirebbe anche gli incassi dei canoni di locazione da utilizzare per gli eventuali interventi di manutenzione delle strutture.

Intanto nei giorni scorsi è stato pubblicato il bando di gara per l’affidamento dei lavori di realizzazione di un’altra opera importante che sorgerà nello stesso quartiere. Si tratta del campo polivalente che sarà intitolato a <<Marco Biagi>>.  La moderna struttura sportiva sarà dotata di un campo per calcio a 5, pallamano, pallacanestro e pallavolo, con annessi spogliatoi e dotato di copertura ad  un’altezza di 9,70 metri e con un sistema di riscaldamento invernale e aperture laterali per la ventilazione estiva.

Il progetto avviato dalla passata amministrazione comunale, è finanziato con 509mila euro dal PON “Sicurezza per lo Sviluppo” del Ministero dell’Interno, nell'ambito dell'iniziativa "Io Gioco legale" per la diffusione della cultura della legalità tra i giovani attraverso la pratica sportiva.