Convegno pubblico, aperto a tutti - sabato 24 febbraio, ore 18,30, presso la sala convegni di San Domenico a Putignano

Ospedale Sanit emergenze urgenze ConvegnoPutignano Ba - Il comitato spontaneo 'Giù le mani dal nostro ospedale' vuole offrire una nuova opportunità di confronto e di dibattito pubblico in difesa del presidio ospedaliero Santa Maria degli Angeli di Putignano. Smuovere e sollecitare così le coscienze di tutte le forze politiche presenti in Consiglio Regionale pugliese, per promuovere quello di Putignano a Ospedale di 1°livllo, unico e ultimo presidio in difesa dei 200mila cittadini del territorio della Bassa Murgia.

La nostra posizione sul Santa Maria è di estrema “legalità”, sopra le parti e al di fuori della logica di semplice spartizione partitica. Siamo per la legalità partendo dall’ art. 32 della Costituzione, dall’ Accordo Stato-Regioni del 2010 per i punti nascita, dal Decreto Balducci del 2012 che impone i 3 posti letto per 1000 abitanti su tutti i territori, dal Decreto/70 del 2015 che impone alle regioni l’identificazione dei 'bacini d’utenza' sul territorio e di conseguenza indica l’ospedale di 1°livello per quei bacini d’utenza tra 150 e 200mila abitanti.

Solo l’ospedale definito di 1°livello può svolgere quel ruolo di fulcro per il proprio territorio, può affrontare le patologie acute nella rete dell’EMERGENZA e URGENZA. Non un ospedale di “base” ma solo un ospedale di 1°livello, essendo multidisciplinare, è attrezzato per affrontare le patologie “tempo-dipendenti”, dove i minuti di percorrenza per raggiungerlo fanno la differenza tra le vita e la morte.

Tutti i comuni della Bassa Murgia hanno un bacino d’utenza di oltre 200mila abitanti. Chi si riconosce in questa impostazione legalitaria e rispettosa della salute dei cittadini, è con noi.

L’invito a partecipare al convegno è per tutti i cittadini e per tutte le istituzioni dell’intero territorio.

 
Condividi