gototopgototop

Putignano Informatissimo, notizie dell'ultima ora

Play_electronics
Play_electronics
Oggi al cinema
  • Cinema
  • Cinema
  • Cinema
  • Cinema
  • Cinema
  • Cinema
  • Cinema
Ricco Gioielli linea Mirco Visconti
Banner
Castellana, arrestato per spaccio, deteneva un fucile a canne mozze rubato
Tech 3.0, vendita e assistenza prodotti per l'informatica, telefonia e computer a Putignano
Tech 3.0, vendita e assistenza prodotti informatici, telefonia, dj poit

Castellana, arrestato per spaccio, deteneva un fucile a canne mozze rubato

Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 
Cronaca provincia di Bari

I Carabinieri della Stazione di  Castellana Grotte, nell’ambito di un servizio di controllo del territorio hanno arrestato in flagranza A.V. 30 enne del luogo, nullafacente

Carabinieri_23Castellana Grotte Ba - Si tratta di un personaggio già noto ai Carabinieri per essere uno dei 'pusher' di riferimento dei vari acquirenti del centro cittadino, ed in passato riuscito ad eludere i controlli antidroga.

I Carabinieri, questa volta, sono riusciti a metterlo di fronte alle proprie responsabilità, a seguito di un lungo servizio di osservazione e pedinamento lungo i vicoli del centro storico, ove l’uomo era solito operare. Proprio la perfetta conoscenza dei luoghi, infatti, fino a quel momento, aveva consentito ad A.V. di non essere mai stato individuato.

Come di consueto, il 30enne si è spostato a piedi per effettuare le consegne di stupefacenti ai vari clienti, venendo questa volta sorpreso proprio mentre effettuava l’ennesima, consistente in gr.2 di eroina e 2 di hashish in bustine sigillate pronte per la vendita. Lo spacciatore, custodiva con sé ben 450,00 euro, ritenuti provento  dell’illecita attività.

Inevitabilmente è scattata anche una perquisizione presso l’abitazione dell’arrestato rinvenendo, occultato sotto il letto, un fucile a canne mozze. Si tratta di un soprapposto marca (TA) circa 5 anni fa. I Carabinieri stanno svolgendo ulteriori accertamenti per capire a cosa servisse l’arma, ritenuta dalla capacità offensiva notevolissima.

Al riguardo, nel frattempo il pusher, con l’accusa di spaccio, di detenzione, alterazione di armi e ricettazione, su disposizione della competente A.G., è  stato tradotto presso il Casa Circondariale di Bari in attesa di giudizio.



 
Cronaca provincia Bari