gototopgototop

Putignano Informatissimo, notizie dell'ultima ora

Play_electronics
Play_electronics
Banner
Banner
Banner
Novità Serie A TIM 2017/18: tutto quello che c'è da sapere

Novità Serie A TIM 2017/18: tutto quello che c'è da sapere

Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 
Aziende

Come ogni anno la Serie A italiana di calcio è partita tra innovazioni tecnologiche, news del mondo digitale e novità nelle rose dei titolari delle formazioni partecipanti

Novit_Serie_A_TimTra i cambiamenti più importanti ai quali stiamo assistendo in questa edizione della massima serie di calcio italiana c'è l'introduzione della VAR, una tecnologia pensata per dare supporto all'arbitraggio nelle fasi critiche


VAR: Video Assistant Referee

Questa edizione della Serie A sarà ricordata come il primo campionato in cui gli arbitri sono affiancati dalla VAR – Video Assistant Referee – una moviola in campo, o meglio, a bordo campo, approvata dalla FIFA dopo una serie di esperimenti. Contestualmente all'introduzione della VAR, c'è stata l'abolizione degli arbitri addizionali. L'esordio di questa tecnologia è avvenuto anche nella Bundesliga e nella Primeira Liga portoghese. Nello specifico, si tratta di sistema con duplice finalità: correggere decisioni palesemente sbagliate e segnalare fatti gravi o significativi che possono sfuggire all'osservazione degli arbitri. Il sistema funziona sotto supervisione di due assistenti di gara collegati con l'arbitro via auricolare, i quali hanno il compito di segnalare al direttore di gara gli eventuali errori o sviste. La decisione finale sarà comunque presa dall'arbitro, che può inoltre decidere se consultare moviola a bordo campo.

Sebbene sembri un sistema insindacabile, volto a risolvere per sempre le eterne questioni legate agli errori arbitrali, l'utilizzo della VAR è già sotto processo. Le polemiche sono principalmente rivolte alle tempistiche legate all'utilizzo di questa tecnologia, da molti definite eccessive. In effetti, si è arrivati anche a 7 minuti di recupero nella gara tra Spal e Udinese, una pausa troppo lunga che rischia di rallentare il ritmo della partita. Nonostante le critiche, ci sono buone probabilità di ritrovare la VAR anche nei Mondiali di calcio Russia 2018.

Seguire le partite? Non più solo TV

Le partite della Serie A sono ben 380, suddivise in 38 giornate. Per seguire la diretta dei match si può optare per diverse soluzioni.

Le televisioni a pagamento come Sky Italia e Mediaset Premium offrono la diretta dei match: Sky trasmette il palinsesto completo, mentre Mediaset manderà in onda solo una parte del palinsesto, ovvero i match giocati dalle squadre più importanti.

Una soluzione innovativa la propone SNAI, lo storico operatore di scommesse sportive. Per chiunque sia registrato al sito e in possesso di un conto gioco attivo, il bookmaker mette a disposizione lo streaming gratuito di tutti i match di Serie A. L'innovazione sta nella possibilità di scaricare l'app per smartphone e seguire lo streaming delle partite ovunque ci si trovi. Lo streaming di SNAI è fruibile anche da PC: basta collegarsi allo stesso sito consultato normalmente per maggiori informazioni sulle quote di Serie A

Serie A 2017/18: le favorite

La Serie A è un'incognita ogni anno. Sorprese, stravolgimenti e cambi di maglia accendono il campionato e lo rendono imprevedibile e sempre più entusiasmante da seguire.

Un esempio è l'Atalanta di Gasperini, qualificatasi in Europa League l'anno scorso dopo aver chiuso il campionato al quarto posto, suo miglior piazzamento di sempre.

Tuttavia, sembra che il titolo di campione d'Italia se lo contenderanno Napoli e Juventus, entrambe protagoniste di un avvio di stagione fenomenale. Due avversarie dirette che non hanno la minima intenzione di arrendersi nell'inevitabile testa a testa. La sfida sarà certamente interessante, anche in virtù delle grandi differenze tra le due squadre: i campani sono capaci di un gioco spettacolare che sfrutta le qualità in velocità delle tre punte Insigne, Mertens e Callejon, mentre i bianconeri, reduci dalla vittoria di sei scudetti di fila, punteranno sui nuovi arrivati Bernardeschi, Douglas Costa e Matuidi, che garantiranno un po' di respiro a Dybala, Higuain e Pjanic.

Meno favorite ma ugualmente valide in termini di rose sono la Roma, il Milan e l'Inter.

Nonostante la partenza di Spalletti, Totti, Salah e Rudiger, la Roma sta cercando di ritrovare compattezza e bravura nel possesso palla con l'ausilio di mister Eusebio Di Francesco e dei nuovi arrivi Kolarov, Gonalons e Schick.

È proprio dalla Roma che l'Inter ha acquisito mister Spalletti, che nelle prime giornate ha già fatto la differenza, anche se i risultati in termini di gioco sono sono ancora così evidenti. Con l'inserimento nella rosa nerazzurra di Borja Valero, Skriniar e Vecino, la squadra ha le potenzialità per ritrovare il suo temperamento in campo.

Dopo un calciomercato estivo colossale, il Milan si ritrova con una rosa quasi interamente rifondata, con un numero consistente di nuove acquisizioni volute dalla dirigenza di Fassone e Mirabelli. Tra queste spiccano giocatori di grande qualità tecnica come Bonucci, Kalinic, Borini, Calhanoglu, Rodriguez e Musacchio, con Donnarumma confermato alla difesa della porta rossonera.

La sfida si fa quindi sempre più grintosa, con Roma, Inter e Milan che tenteranno di riaffermare i propri colori nel calcio professionistico sperando di avere successo dopo tanto tempo.





 

Aggiungi un commento

  Si consiglia di non inserire dati personali negli spazi riservati ai commenti (es. indirizzi, numeri cell. ecc.)
Il tuo nome:
Indirizzo email:
Titolo:
Commento: