gototopgototop
Gruppo_Delfine_-_Promozione_antiparassitari_705x178_lowBCC_iniziativa_2018_950x240

Putignano Informatissimo, notizie dell'ultima ora

Play_electronics
Play_electronics
Ricco Gioielli linea Mirco Visconti
Banner
Banner
Carnevale, battaglie a colpi di colore e a ritmo di musica (Video)
Tech 3.0, vendita e assistenza prodotti per l'informatica, telefonia e computer a Putignano
Tech 3.0, vendita e assistenza prodotti informatici, telefonia, dj poit
Banner

Carnevale, battaglie a colpi di colore e a ritmo di musica (Video)

Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 
Attualità

80 ragazzi si sono dati battaglia con pistole spara colore. Questo l'evento organizzato dall’Associazione “L’Isola che non c’è”, ieri sera in occasione del giovedì delle donne sposate al Carnevale di Putignano

Colorize DEM, Flash Battle Party, questo il nome dell’evento realizzato dai Ragazzi dell’AssociazioneCarnevale_colorize_dem “L’ICarnevale_sindacosola che non c’è”. Un evento che ha visto partecipare circa 80 ragazzi, provenienti da Putignano, Castellana Grotte, Gioia del Colle, Noci, Conversano, Casamassima e Turi, divisi in 4 squadre da 20 persone.

In un’arena appositamente allestita nei pressi del Teatro Comunale, con la musica di Dj Markoska, i partecipanti con pistole giocattolo si sono lanciati addosso colore (blu, rosso, arancio e verde) con l’obiettivo di tinteggiarsi quanto più possibile.

I ragazzi dell'associazione si son dati da fare sin dal primo pomeriggio per allestire al meglio l'arena dove si sono tenuti i giochi: una porzione di strada, nei pressi del teatro comunale, interamente rivestita di cartoni e "invasa" da totem colorati e imponenti, utili durante il “colorize”. Questi "insoliti" cambiamenti nel centro di Putignano hanno sicuramente attirato l'attenzione, oltre che dei più giovani già informati dell'evento, dei "meno giovani" interessati e curiosi di scoprire quello che sarebbe successo di lì a poche ore.

L'evento è stato caratterizzato da una caldissima partecipazione di pubblico, entusiasta e stupito di questo colorato evento svoltosi sotto la bandiera del "Mettiamo colore nelle nostre pistole, né vinti né vincitori”. Un gran bel modo di rispondere a coloro che preferiscono tingere il mondo di grigio con lo squallore di proiettili, distruzione e guerre.

L’evento è stato realizzato interamente dall’Associazione “L’Isola che non c’è” in autofinanziamento con l’indispensabile supporto logistico del Centro Culturale Sepik e con il sostegno della Fondazione Carnevale di Putignano nel disbrigo delle questioni burocratiche (autorizzazioni al suolo pubblico, etc.) e nel reperimento di due casse altoparlanti per la diffusione della musica di sottofondo e delle luci.