gototopgototop
Gruppo_Delfine_-_Promozione_antiparassitari_705x178_lowBCC_iniziativa_2018_950x240

Putignano Informatissimo, notizie dell'ultima ora

Play_electronics
Play_electronics
Ricco Gioielli linea Mirco Visconti
Banner
Banner
Carnevale di Putignano: assegnati i premi per le propaggini
Tech 3.0, vendita e assistenza prodotti per l'informatica, telefonia e computer a Putignano
Tech 3.0, vendita e assistenza prodotti informatici, telefonia, dj poit
Banner

Carnevale di Putignano: assegnati i premi per le propaggini

Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 
Attualità

CarnevaleGRADUATORIA DELLE PROPAGGINI E MOTIVAZIONI PER L’ASSEGNAZIONE DEI PREMI

Riunitasi nei locali della Pro Loco al termine delle esibizioni dei gruppi, la giuria delle Propaggini 2009 ha attribuito le votazioni a ciascun gruppo con riferimento ai 3 criteri precedentemente individuati:

 

1) Satira, efficacia del testo e delle battute, originalità della composizione

2) Padronanza della recitazione, terminologia dialettale e rispetto della tradizione

3) Resa scenografica, musica, abiti e impatto estetico complessivo

 

Il risultato finale risulta essere:

1°: ”Cem Cem d’rap e i ciquer” di Armando Laera PUNTEGGIO: 128

2°: “Gruppo D’Elia” di Mario D’Elia,                                            PUNTEGGIO: 121

3°: “I Zanniere i ce l’accumpagne” di Giampaolo Lippolis            PUNTEGGIO: 109

“La Zizzania” di Sergio Castellana",                                          PUNTEGGIO: 104

“U’ciuccnat” di Gianni Pinto,                                                      PUNTEGGIO: 95

LE MOTIVAZIONI

Il punto di forza del gruppo vincente “Cem Cem d’rap e i ciquer” di Armando Laera risulta essere la  completezza, avendo esso curato tutti gli aspetti, dalla scelta dei costumi all'allestimento del palco (il gruppo si è premurato di creare un elemento di scenografia), dalla buona performance nella recitazione di tutti i componenti alla cura musicale (con vari strumenti in scena).

Il gruppo vincitore ha insomma saputo imporsi alla attenzione della giuria per l'ottima padronanza dei mezzi espressivi e performativi: dal vernacolo, pregno di espressioni idiomatiche e di immagini metaforiche spesso ambiguamente allusive al sesso e alla viticoltura­ come nella migliore tradizione di questa festa rituale, all'uso sapiente della gestualità, della musica e del canto: elementi ben amalgamati con un travestimento e con una coreografia di consolidata tradizione nella lunga storia della Propaggine. Va rilevato, quale aspetto non secondario per il giudizio, la grande capacità che il gruppo ha saputo dimostrare nel coinvolgere il numeroso pubblico presente, come dimostrano le gran risate e le molte interruzioni di applausi che hanno accompagnato la performance.

 

Del secondo classificato “Gruppo D’Elia” di Mario D’Elia ", curatissima è stata valutata la parte musicale e i testi; assolutamente incontestabile la difficoltà nella scelta tra questo e il gruppo vincitore, tuttavia si è rilevato una scollamento in quanto  la parte iniziale risultava meno pregnante del seguito.

 

Del gruppo giunto al terzo posto “I Zanniere i ce l’accumpagne” di Giampaolo Lippolis belli i costumi e ottima la recitazione di alcuni componenti; qualche carenza nell'effetto complessivo.

 

De “La Zizzania” di Sergio Castellana, molto bella l'idea della fiaba anche se non perfettamente sviluppata dal punto di vista satirico.

 

Del gruppo “U’ciuccnat” di Gianni Pinto è stato apprezzato lo spirito goliardico e la grinta di tutti i ragazzi che ne fanno parte. La parte finale dello spettacolo appariva però leggermente meno curata.