gototopgototop
Caffe_Roma_475x120Ricco_banner_testata_2__475x120

Putignano Informatissimo, notizie dell'ultima ora

Play_electronics
Play_electronics
Banner
Ricco Gioielli linea Mirco Visconti
Banner
Banner
Putignano, tutte le istanze del Comitato centro storico
Tech 3.0, vendita e assistenza prodotti per l'informatica, telefonia e computer a Putignano
Tech 3.0, vendita e assistenza prodotti informatici, telefonia, dj poit
Banner

Putignano, tutte le istanze del Comitato centro storico

Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 
Attualità

Riceviamo e pubblichiamo la seguente comunicazione del Comitato a difesa del centro storico di Putignano

Centro_Storico_Putignano_-_IncuriaPutignano Ba - Il sindaco di Putignano in data 23 novembre 2017 ha convocato presso il palazzo municipale il presidente e alcuni rappresentanti del Comitato per la tutela e la valorizzazione del borgo antico, al fine di discutere dei problemi evidenziati dallo stesso comitato e delle possibili, relative soluzioni.

All’incontro  hanno preso parte anche la comandante della Polizia Municipale dott.ssa M.T. Scalini e il Comandante della Stazione Carabinieri G. Migliaccio.

Il presidente Francesco Sportelli e i rappresentanti del comitato, dopo aver ribadito ancora una volta che lo scopo non è quello di impedire lo svolgimento delle manifestazioni, ma di regolamentarle  e di conciliare le esigenze degli organizzatori con quelle dei residenti e dei titolari di attività commerciali, hanno evidenziato le principali criticità riscontrate e fatto le seguenti richieste:  

1) Istituzione di un vigile di quartiere;

2) manifestazioni all’aperto:

a) controllo da parte dei vigili urbani del volume della musica perché sia a norma di legge;

b) orario di chiusura delle manifestazioni: in giorni non prefestivi entro e non oltre le ore 24, nei giorni  prefestivi entro e non oltre le ore 1,00 (per chiusura si intende la conclusione di ogni tipo di attività in particolare quella della somministrazione di cibi e bevande all’aperto con relativa chiusura di stands e locali commerciali; si fa presente, a questo proposito, che i disagi dei residenti proseguirebbero ben oltre tali limiti di orario, sia per i rumori provocati dalle operazioni di smontaggio degli stands e dall’ingresso nel centro storico di camion e furgoni necessari a tali operazioni sia per la presenza di un numero elevato di persone che si trattengono fino a notte inoltrata davanti alle attività commerciali);

c) Rispetto delle misure di sicurezza previste dal d.l. Minniti e dalla circolare Gabrielli  e presenza adeguata e proporzionata di forze dell’ordine e di polizia municipale per tutta la durata degli eventi. Se ciò non fosse possibile per problemi di carattere economico, si è fatto presente che l'ultima circolare dell'ANCI prevede che le spese per il personale di polizia municipale siano a carico degli organizzatori.

d) Apertura dei bagni pubblici di corso Vittorio Emanuele e congruo numero di bagni chimici  e bidoni per la  spazzatura;

e) Pulizia dei luoghi a carico dei singoli stands e/o degli organizzatori e rispetto assoluto dei luoghi da loro utilizzati che, pertanto, devono essere 'restituiti nelle stesse condizioni in cui li hanno trovati;

f) I rappresentanti del comitato hanno inoltre ricordato che gli schiamazzi  notturni sono sanzionati dal codice penale e che diverse, recenti sentenze della Cassazione hanno obbligato i Comuni a risarcire i residenti per i relativi danni subìti.

3) Rimozione forzata con carroattrezzi delle auto parcheggiate di notte nel centro storico: per scoraggiare tale fenomeno il  comitato ha chiesto di riservare ai residenti del centro storico anche i posti macchina dell’isolato compreso fra il Bar Carlino e la Gelateria Fresco Latte.

4) Vista la presenza sempre più massiccia e preoccupante  sul piano igienico-sanitario dei colombi,  pulizia e disinfestazione costante e periodica delle strade nonché sistemazione a carico dei proprietari degli immobili prospicienti le strade di dissuasori plurispillo su cornicioni, balconi ecc.

Il sindaco si è impegnato a prendere in esame con l’intera Amministrazione comunale queste richieste e di convocare in tempi brevi i rappresentanti del comitato che, a loro volta, si sono riservati di formulare in maniera ancora più dettagliata le richieste in un documento ufficiale che sarà approvato in una delle prossime assemblee dei soci.





 

Aggiungi un commento

  Si consiglia di non inserire dati personali negli spazi riservati ai commenti (es. indirizzi, numeri cell. ecc.)
Il tuo nome:
Indirizzo email:
Titolo:
Commento: