gototopgototop
Caffe_Roma_Gelato_475x120Ricco_banner_testata_2__475x120

Putignano Informatissimo, notizie dell'ultima ora

Play_electronics
Play_electronics
Banner
Banner
Ricco Gioielli linea Mirco Visconti
Banner
Home Attualità Putignano - Mercato settimanale semideserto: ecco il perché
Tech 3.0, vendita e assistenza prodotti per l'informatica, telefonia e computer a Putignano
Tech 3.0, vendita e assistenza prodotti informatici, telefonia, dj poit
Banner

Putignano - Mercato settimanale semideserto: ecco il perché

Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 3
ScarsoOttimo 
Attualità
Scritto da Patrizio Pulvento   
Mercoledì 15 Marzo 2017 14:00

Anche gli ambulanti del mercato di Putignano hanno aderito alla protesta nazionale contro le nuove regole fissate dalla direttiva europea

PMercato_settimanale_-_Sciopero_ambulantiutignano Ba – Solo qualche spuntista e qualche bancarella della frutta questa mattina al mercato settimanale di Putignano, per via della protesta  nazionale degli ambulanti, legata all'entrata in vigore della direttiva europea Bolkestein.

Anche se con il Decreto Milleproroghe ieri in aula è slittata al 31 dicembre 2018 l'entrata in vigore delle nuove norme

Le nuove regole imposte dall’Europa,  recepite dal governo italiano con decreto legge nel 2010, prevedevano la rimessa a bando tutte le concessioni per il commercio su strada entro il 7 maggio 2017. Con il decreto mille proroghe è stata fissata una proroga di fatto delle concessioni in essere e in scadenza entro luglio 2017, fino al 31 dicembre 2018.

In pratica i titolari di posteggio al mercato, o i nuovi aspiranti, dovranno partecipare ad un nuovo bando organizzato dai Comuni per poterlo riottenere, garantendo il possesso di tutta una serie di requisiti.

Inoltre, diversamente da quanto accadeva in passato, le concessioni non potranno essere tramandate di padre in figlio o vendute ad altri commercianti. Peraltro in passato, l’anzianità del commerciante consentiva di conservare il posto negli spazi di vendita considerati migliori.

In sintesi gli ambulanti chiedono un'esclusione totale della categoria dall'ambito di applicazione della direttiva Bolkestein, accusando il governo di aver emanato una proroga 'ghigliottina' in quanto prevede che entro la fine dell'anno prossimo gli Enti locali debbano organizzarsi per il rilascio delle nuove concessioni.





 

Aggiungi un commento

  Si consiglia di non inserire dati personali negli spazi riservati ai commenti (es. indirizzi, numeri cell. ecc.)
Il tuo nome:
Indirizzo email:
Titolo:
Commento: