gototopgototop
Gruppo_Delfine_-_Promozione_antiparassitari_705x178_lowBCC_iniziativa_2018_950x240

Putignano Informatissimo, notizie dell'ultima ora

Play_electronics
Play_electronics
Ricco Gioielli linea Mirco Visconti
Banner
Banner
Putignano - Ecco il corto della De Gasperi presentato a 'Scrittori di classe 2015'
Tech 3.0, vendita e assistenza prodotti per l'informatica, telefonia e computer a Putignano
Tech 3.0, vendita e assistenza prodotti informatici, telefonia, dj poit
Banner

Putignano - Ecco il corto della De Gasperi presentato a 'Scrittori di classe 2015'

Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 4
ScarsoOttimo 
Lettori

S'intitola 'Non sono un bassotto' il cortometraggio che nasce dal racconto scritto dagli alunni della IV E dell'I.C. "De Gasperi-Stefano da Putignano

De_Gasperi_-_CortometraggioPutignano ba - "Non sono un bassotto" è la visione di un bambino di 9 anni con gli occhi e la bocca di un cane!!! Nasce dal racconto scritto dagli alunni della IV E dell'I.C. "De Gasperi-Stefano da Putignano" in occasione della partecipazione al concorso "Scrittori di classe 2015" e dalla sceneggiatura curata dalla stessa maestra Marika, dalla docente Giusi Landi, con la significativa collaborazione del giovane Ivan Damiani.

I piccoli grandi attori Andrea Sportelli (Nicola), Giada Romanazzi (sorellina Giada), Sveva Petruzzi (Mamma), Raffaele Dalessandro (Papà), Annaclara Campanella (Maestra), hanno saputo ben interpretare il tema proposto dal corto: la sconvolgente scoperta di una vita diversa per riscoprire la propria!

Quante volte ci capita di pensare al destino degli altri come migliore rispetto al nostro e di invidiare chi avvertiamo come più fortunato? Il piccolo Nicola lo fa, ritenendo che il suo amico a quattro zampe sia libero di mangiare e dormire quanto vuole, senza nessun obbligo a differenza sua che ne ha tanti.

All'improvviso, una notte, complice un cristallo sul comodino, avviene qualcosa di strano e la mattina si ritrova ad essere Poldo, mentre lui finisce nella cuccia puzzolente del cagnolino. Uno scambio di identità per qualche giorno, pur rimanendo apparentemente gli stessi, aiuterà Nicola a capire molte cose. Riscoprirà il valore della famiglia, degli amici, della scuola, ma soprattutto comprenderà di aver lasciato troppo spesso da solo il suo cagnolino, impegnandosi a dedicargli più tempo.

Tutte le riprese, soprattutto quelle dal basso, sono state curate da Ivan che le ha montate con attenzione ai dettagli. Bella la cornice dei bambini che diventano adulti o restano ragazzi con una naturalezza davvero apprezzabile. Diversi gli ambienti catturati, da una casa come tante alla scuola frequentata, dal parco in cui ci si ritrova nei pomeriggi più caldi, alla strada con tutti i suoi pericoli! Piacevoli la musica di sottofondo, in particolare, la canzone scritta ed eseguita dagli stessi alunni. Interessante lo scorcio di vita emersa, le emozioni di ciascun bambino ed il loro smarrimento di fronte all'improvvisa "diversità" dell'amico di sempre.

Un plauso va all’entusiasmo di tutti i bambini partecipanti e ai loro genitori che, tra aprile e maggio, si sono messi a completa disposizione della docente, specie per le riprese girate nel pomeriggio e al mare, tra Putignano e Monopoli.

Notevole l'impegno dell'insegnate Marika nel realizzare un cortometraggio creativo, originale, breve al punto giusto, con un uso sapiente della tecnologia, in grado di stupire ed emozionare tutti coloro che hanno avuto il piacere di visionarlo, dirigente scolastico, colleghi, alunni, famiglie, tanto da auspicare possa essere presentato a breve ad un concorso per cortometraggi realizzati dalle scuole!

(Antonella Girolamo)