gototopgototop
Gruppo_Delfine_-_Promozione_antiparassitari_705x178_lowBCC_iniziativa_2018_950x240

Putignano Informatissimo, notizie dell'ultima ora

Play_electronics
Play_electronics
Banner
Ricco Gioielli linea Mirco Visconti
Banner
Rischio amianto: il capogruppo PD scrive al sindaco di Putignano
Tech 3.0, vendita e assistenza prodotti per l'informatica, telefonia e computer a Putignano
Tech 3.0, vendita e assistenza prodotti informatici, telefonia, dj poit
Banner

Rischio amianto: il capogruppo PD scrive al sindaco di Putignano

Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 
Attualità

Riceviamo e pubblichiamo la seguente nota del capogruppo consiliare Pd Giacomo Polignano, tesa a sollecitare l'adesione della locale amministrazione alla campagna regionale di informazione sul rischio amianto 'Puglia Eternit Free'

Giacomo_PolignanoPutignano Ba  - La campagna a cui si fa riferimento nella missiva è quella promossa da Legambiente, per portare alla luce i siti che ancora contengono amianto, nonostante la legge n. 257/92, entrata in vigore 22 anni fa, che metteva al bando la cosiddetta <<fibra killer>>.

Il testo integrale della lettera.

Al Sindaco di Putignano
Sig. Domenico Giannandrea

e p.c. ai locali organi di informazione

Caro Sindaco,

mi permetto di scriverTi per segnalare alla Tua attenzione l’opportunità di aderire ad un’interessante iniziativa promossa dalla LEGAMBIENTE pugliese. Si tratta di “Puglia Eternit Free”, una campagna di informazione sul rischio-amianto, che intende fornire alle amministrazioni locali e agli stessi privati cittadini gli strumenti per difendersi dalla fibra-killer, tutt’altro che debellata in Italia, a ventitré anni dalla sua messa al bando (ogni anno si contano 4.000 vittime). Più precisamente, “Puglia Eternit Free” mira alla rilevazione statistica dei siti urbani, industriali e agricoli contaminati dalla presenza di amianto, così come disposto dalla legge 257/1992 e dal Piano Regionale Amianto.

L’adesione a questa campagna sarebbe completamente gratuita per il Comune e notevolmente vantaggiosa per i cittadini. Consentirebbe loro, infatti, di accedere ad un numero verde e richiedere un sopralluogo tecnico, anch’esso gratuito, al fine di rilevare l’eventuale presenza di materiali e/o manufatti contenenti amianto, verificandone nel contempo lo stato di conservazione. In caso di esito positivo, chi ne facesse richiesta sarebbe affiancato nella compilazione di una scheda di auto-notifica, propedeutica al censimento previsto per legge.

L’iniziativa, patrocinata dall’Assessorato regionale alla Qualità dell’Ambiente, è talmente lodevole che ha già trovato accoglimento in una settantina di Comuni pugliesi (dalle nostre parti Monopoli, Gioia del Colle, Polignano, Acquaviva, Sammichele, ecc.).

Certo che saprai considerare la presente segnalazione con la dovuta attenzione (anche in virtù della Tua ulteriore qualità di Assessore comunale all’Ambiente), Ti saluto con la consueta cordialità.

(Prof. Giacomo Polignano, Presidente Gruppo Consiliare PD)