caldaiaLa Provincia di Bari sta avviando la nuova campagna di controllo degli impianti termici per accertare l'effettivo stato degli impianti, con l'onere a carico degli utenti responsabili.

La procedura prevede per tutti i responsabili di impianti termici, l'invio tramite il proprio manutentore i rapporti di controllo tecnico, dell’ultima manutenzione eseguita ed in corso di validità, redatti entro e non oltre il 30 dicembre 2009, alla Provincia di Bari Servizio Tributi Sezione Impianti Termici Via Spalato n.19 - 70121 Bari.

Il termine ultimo di presentazione è fissato al 30 gennaio 2010.

In particolare:

- per gli impianti termici con potenza nominale al focolare inferiore a 35 Kw il rapporto di controllo tecnico comprensivo di verifica del rendimento di combustione, redatto conformemente al Modello G allegato al D.Lgs. 192/2005, dovrà essere corredato di apposito bollino verde del costo di € 15.00 (con validità 2008 - 2011), a carico del responsabile d’impianto ed applicato dal manutentore previo rimborso del costo, in assenza verrà comminata la sanzione di cui all’art.10 comma 1 del regolamento, stabilita dalla D.G. n. 150 del 29.07.2008.

- per gli impianti con potenza nominale al focolare superiore o uguale a 35 Kw il rapporto di controllo tecnico, conforme all’Allegato F allegato al D.Lgs. 192/2005. Detto documento, a pena nullità di presentazione, dovrà essere corredato di ricevuta di versamento effettuato sul c/c postale n 50861053 intestato a :

PROVINCIA DI BARI SERVIZIO TRIBUTI E IMPIANTI TERMICI per i seguenti importi:

1. impianto termico con potenza superiore o uguale a 35 kW e inferiore a 116 kW; € 35,00 (validità biennale) tramite versamento su c.c. postale;

2. per impianto termico con potenza nominale superiore o uguale a 116 kW e inferiore a 350 kW: € 90,00 (validità biennale) tramite versamento su c.c. postale;

3. per impianto termico con potenza nominale superiore o uguale a 350 kW: € 120,00 (validità biennale) tramite versamento su c.c. postale;

4. per generatori di calore addizionali oltre il primo: € 15,00 (validità biennale) tramite versamento su c. c. postale;

La Provincia, ottenuta la documentazione (Mod. G e Mod. F) ENTRO IL 30 GENNAIO 2010, provvederà all’accertamento delle dichiarazioni pervenute, in conformità all’art. 9 comma 2 del  D. Lgs. 192/05 e all’art. 5 del Regolamento.

Gli impianti per i quali non sia stato inviato l’Allegato G o F nei termini indicati, saranno  soggetti ad ispezione con applicazione della sanzione prevista all’art. 10 commi 1 e 3 del Regolamento e stabilite dalla D.G. n. 150 del 29.07.2008;

I responsabili i cui impianti, sottoposti ad accertamento, risultassero non conformi alla  normativa vigente, saranno formalmente invitati al ripristino delle condizioni di legge, entro i termini indicati da apposita  comunicazione, trascorsi detti termini incorreranno nelle sanzioni previste dall’art. 15 comma 5 del D.Lgs 192/05 e dall’art. 10 comma 3 del Regolamento e definite dalla Deliberazione di Giunta n. 150 del 29.07.2008  (da € 500,00 min a  € 800,00 max).

 
Condividi