Comunicato Polidream Assoutenti

acquedotto_pugliese_foto_web

L’Acquedotto Pugliese se ne infischia del risultato referendario, che aveva apertamente vietato la remunerazione del capitale investito, ed aumenta le tariffe idriche di ben il 7%

Putignano (Ba) - Stanno giungendo già le prime bollette a casa degli utenti pugliesi, con l’amara sorpresa di un incremento non solo illegittimo, ma anche elevato, ben oltre il tasso d’inflazione attuale, intorno al 3%.

Decisione, quella dell’aumento, presa peraltro dall’Autorità d’Ambito Territoriale (AATO), dal 2012 trasformata in Autorità Idrica Pugliese, senza la convocazione di alcun tavolo di concertazione con le associazioni dei consumatori.

Ci rivolgiamo direttamente alla nuova Autority regionale, presieduta dal Sindaco di Lecce, Paolo Perrone, e all’Assessore regionale alle Opere Pubbliche, Fabiano Amati: questo aumento s’ha da togliere!

Altrimenti saremo costretti a chiamare tutti gli utenti e gli amministratori condominiali presso le nostre sedi per pagare le bollette che giungeranno, autodecurtandosi l’aumento applicato.

L’argomento, tra l’altro, sarà oggetto di un incontro che avverrà in settimana fra tutte le associazioni dei consumatori e il Forum dell’Acqua, per avviare insieme azioni di forte protesta per il mancato rispetto dell’esito referendario di giugno 2011.

Invitiamo tutti i consumatori pugliesi ad affollare i nostri sportelli non appena arrivano le fatture dell’acquedotto, per inoltrare il reclamo ed effettuare il pagamento senza l’incremento tariffario.

Lo sportello Polidream Assoutenti di PUTIGNANO ti aspetta, previo appuntamento, in Via S. Antonio, n. 9 (di fronte alla Stazione Tamoil). Chiama il num: 080.4058623 o 347.9554876.

Il Delegato Locale

Avv. Daniela Nicoletta Marinelli

 
Condividi