gototopgototop

Politiche sociali, i tavoli del Piano Regionale partono da Putignano

Stampa
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 
Utilità

Primo incontro il 10 aprile al comune di Putignano alle ore 16. Entro il 7 aprile i soggetti portatori di interesse potranno presentare proposte rispetto alla programmazione

Ambito_Territoriale_di_PutignanoPutignano Ba - Predisporre il quarto Piano Sociale di Zona, in linea con il IV Piano Regionale delle Politiche Sociali (2017-2020). E' questo lo scopo dei Tavoli di Concertazione dell’Ambito Territoriale di Putignano (capofila), che prenderanno il via martedì 10 aprile al Comune di Putignano e si chiuderanno il successivo martedì 17 aprile nella sala consiliare del Comune di Alberobello.

Il programma prevede una settimana di incontri per una progettazione partecipata che coinvolge tutti gli operatori del settore, dai cittadini ai soggetti istituzionali, dagli operatori dei servizi sociali, sanitari ed educativi al mondo del volontariato, dalla cooperazione sociale al mondo imprenditoriale e della ricerca. La costruzione del Piano Sociale di Zona, quale strumento di programmazione integrata delle politiche sociali territoriali, richiede di disegnare un sistema di welfare plurale con responsabilità ed obiettivi condivisi tra i diversi attori sociali ed istituzionali, favorendo la realizzazione della rete locale dei servizi.

Si lavorerà ad un welfare innovativo, capace cioè di arricchire e integrare piattaforme nuove di servizi alle persone e alle famiglie, ricolti alla qualità delle cure, ma anche all'autonomia e alla conciliazione, alla assistenza e all'inclusione sociale attiva. Per la prima annualità (2018) dei Piani Sociali di Zona su cui  tutti i 45 Ambiti territoriali pugliesi dovranno cimentarsi nelle prossime settimane potrà contare su circa 45 milioni di euro di risorse della finanza ordinaria, nazionale (FNA+FNPS) e regionale (FGSA), oltre le risorse destinate agli interventi monetari di sostegno al reddito con vincolo di destinazione all'accesso ai servizi di cura, con i circa 30 milioni di euro annui per gli assegni di cura e i circa 40 milioni di euro annui per i buoni servizio per i centri diurni per disabili e anziani e le prestazioni domiciliari e i servizi per la prima infanzia.

Agli incontri, oltre al coordinatore dell’Ufficio di Piano, saranno presenti anche i sindaci, gli assessori ai Servizi Sociali e i responsabili Servizi Sociali dei Comuni che fanno parte dell’Ambito: Putignano, Castellana Grotte, Noci, Alberobello e Locorotondo. Tuttavia, i soggetti portatori di interesse pubblico, potranno presentare proposte rispetto alla programmazione del Piano Sociale di Zona solo entro la data di sabato 7 aprile 2018, utilizzando la scheda scaricabile dal sito internet dell’Ambito Territoriale di Putignano (www.resettamiweb.it/ambitoputignano).


Gli incontri saranno articolati con il seguente calendario: 1)  AREA INCLUSIONE SOCIALE- CULTURA DELL’ACCOGLIENZA: 10 aprile 2018  ore 16,00 presso la Sala Consiliare del Comune di Putignano; 2) AREA INTEGRAZIONE SOCIO SANITARIA – NON AUTOSUFFICIENZE: 12 aprile 2018  ore 16,00 presso la Sala Delle Cerimonie del Comune di Castellana Grotte; 3)  AREA SOSTEGNO ALLA GENITORIALITA’ E TUTELA DEI DIRITTI DEL MINORE: 16 aprile 2018  ore 9,30 presso la Sala Consiliare del Comune di Locorotondo; 4) AREA PREVENZIONE E CONTRASTO ABUSO E MALTRATTAMENTO SU DONNE E MINORI: 17 aprile 2018  ore 9,00 presso Centro Antiviolenza Andromeda via s. Pellico, Noci; 5) AREA DIPENDENZE PATOLOGICHE: 19 aprile 2018  ore 9,30 presso la Sala Consiliare del Comune di Alberobello.