gototopgototop

Putignano Informatissimo, notizie dell'ultima ora

Play_electronics
Play_electronics
Banner
Farmacie di turno
domenica 20 maggio 2018
Farmacia Laera
via della Conciliazione, 18
Tel. 080.4911151
Corsi sulla Trasformazione Agroalimentare: ecco come partecipare
Tech 3.0, vendita e assistenza prodotti per l'informatica, telefonia e computer a Putignano
Tech 3.0, vendita e assistenza prodotti informatici, telefonia, dj poit
Banner

Corsi sulla Trasformazione Agroalimentare: ecco come partecipare

Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 3
ScarsoOttimo 
Utilità

Si tratta di due corsi gratuiti per operatore della trasformazione agroalimentare e operatore per la trasformazione, lavorazione e confezionamento dei prodotti agroalimentari

PuQuasar_presentazione_corsitignano Ba - Martedì 19 aprile, presso la Sala Consiliare del Comune di Putignano, sono state presentate le due iniziative di reinserimento dei giovani in percorsi formativi, promosse e organizzate dall’Associazione Quasar in ATS con l’Istituto Tecnico Industriale e Statale “L. Dell’Erba” di Castellana Grotte e dal GAL Terra dei Trulli e di Barsento.



Si tratta nello specifico di due corsi:

-        Percorso di 500 ore per operatore della trasformazione agroalimentare

-        Corso di 900 ore per operatore/operatrice per la trasformazione, lavorazione e confezionamento dei prodotti agroalimentari. 

Destinatari del progetto, finanziato dal Programma Europeo Garanzia Giovani, sono i giovani di età compresa tra i 15 e i 18 anni, che, per varie ragioni, non hanno proseguito gli studi e non hanno perciò ottenuto alcuna qualifica professionale.

L’iniziativa si accorda alle linee programmatiche perseguite dall’Assessorato alle Politiche Sociali del Comune di Putignano. L’Assessore Gianluca Miano, intervenuto all’incontro, ha infatti menzionato altri progetti, promossi dal Comune e funzionali a supportare le fasce sociali più deboli, a ridurre il gap tra scuola e mondo del lavoro e ad attenuare il disagio sociale, tra questi “Apriti a scuola”, “Work Integration”, nonché progetti di servizio civile.

Per la fisionomia e i destinatari a cui sono rivolti, le attività incontrano particolarmente la sensibilità dei servizi sociali, come evidenziato dal Dirigente agli Affari Sociali, il dott. Domenico Mastrangelo, che ha sottolineato inoltre la volontà del Comune di proseguire l’attività di collaborazione e partenariato con altre istituzioni, allo scopo di promuovere progetti di rilevanza ed attenzione sociale.

L’inclusione sociale è ritenuta la finalità primaria del progetto dalla dottoressa Giulia Lacitignola, Responsabile Ufficio di Piano, referente dell’ambito sociale con capofila Putignano. Ridurre il disagio socio-culturale, contrastare la povertà e l’emarginazione e promuovere il territorio: questi sono gli obiettivi principali, sintetizzati nel concetto di inclusione sociale, che la Regione Puglia ha individuato come punto cardine delle sue politiche sociali.  

La dottoressa Pamela Giotta, Responsabile dei Servizi Sociali, nel suo intervento ha ribadito la particolare attenzione dei servizi sociali verso questa fascia di età di giovanissimi, che non hanno terminato gli studi, spesso in condizioni di disagio sociale e che sono supportati da associazioni e centri sociali del territorio. Ha sostenuto pertanto l’importanza di progetti analoghi che possano fornire a questi ragazzi opportunità di reinserimento in percorsi formativi.

Gli ultimi due interventi sono stati più inerenti alla presentazione dei due corsi. La Dirigente scolastica dell’I.T.I.S. “Luigi dell’Erba” di Castellana Grotte, la dott.ssa Teresa Turi, ha evidenziato l’importanza della formazione e le opportunità offerte ai corsisti dai due percorsi, in virtù della possibilità concreta di acquisire competenze tecnico–specifiche.  

In entrambi i corsi si riserva infatti particolare attenzione al “saper fare”, alle competenze pratiche e professionali; il percorso di formazione si completa non a caso con l’attività di stage in azienda. Già in fase di presentazione hanno aderito al progetto numerose imprese del territorio, come riportato da Angelo Mariano, Direttore dell’Associazione Quasar.

A completamento del percorso intrapreso è riconosciuta al corsista la qualifica professionale, che si esplicita per “operatore/operatrice per la trasformazione, lavorazione e confezionamento dei prodotti agroalimentari”nel rilascio di un attestato di qualifica professionale, mentre per il percorso per “operatore della trasformazione agroalimentare” in una certificazione delle competenze.

Per informazioni: Associazione QUASAR - Putignano Tel./Fax +39 080 4059370