Per il terzo anno consecutivo, puntuali alle ore 7,00 del mattino della Domenica delle Palme l'ass.ne Vivi la Strada .it  ha posato ai piedi della Vergine Immacolata un Ramoscello d'ulivo e un bouquet di fiori

 

posa_Palma_Benedetta__Madonna_Immacolata_2014_lowPutignano Ba - Erano presenti all'evento - Don Davide Garganese vice parroco della Parrocchia di San Domenico, L'ass. Rengers, I Vigili del Fuoco del Turno C Guidati dal CSE Michele Avella, il Presidente Tonio Coladonato e Tonio Lovece di Vivi la Strada .it, Domenico Perrini Volontario della Croce Rossa di Putignano, I genitori e parenti delle Vittime della Strada e cittadini comuni.



 

L'evento si è svolto in breve tempo prima che la piaggia facesse capolino. Forse è stato l'ombrello dell'Immacolata a proteggerci. Con Don Davide hanno pregato tutti, chiedendo alla Vergine Maria Immacolata di proteggerci e di accogliere tra le sue braccia tutte le vittime della strada.

Nel corso della cerimonia è stato ricordato il primo anniversario di Leo Lazillotta, scomparso l'anno scorso sulla S.S.172 alle 7,00 di Mattina, ed è stato proprio il papà adottivo di Leo, Mario, a salire per primo ai piedi della Madonna e posare un fascio di ulivo e fiori di primavera offerti da fioraio Pasquale Pinto.

Poi, un omaggio floreale offerto dai fratelli Denovellis fiorai di Ikebana, posato da parte dell'associazione Vivi la Strada .it, dai Rengers e per tutte le associazioni di volontariato di Putignano e paesi limitrofi, delle forze dell'ordine ed enti di primo soccorso 118. 

 


Vivi la Strada alla fine della manifestazione ha distribuito l'immaginetta della Madonna della Strada con il cero e la palma Benedetta.

 

Si ringraziano per la riuscita dell'evento: Don Davide Garganese, I genitori di Maurizio Polignano, di Leo Lanzillotta, di Fabrizio Deleonardis e di Giuseppe Cambrai oltre a gli altri che pur non partecipando hanno inviato un pensiero e una preghiera per i loro cari, la ditta Stefano Ignazi per la gru a cestello, Pasquale Pinto per bel ramo d'ulivo e fiori, i fratelli Denovellis per il cestino di fiori e palme, i Vigili del Fuoco del Turno C, Ignazzi Catucci e i Rengers.

   

Uff. Stampa Vivi la Strada .it

 
Condividi