Abacuteca_allIsola_BellaPutignano Ba - Per l’undicesimo viaggio estivo dell’associazione Abacuteca di Putignano, l’instancabile presidente Piero Campanella ha scelto come destinazione i laghi più famosi ovvero il Lago di Como, il Lago Maggiore ed il Lago di Lugano. Il viaggio si è svolto dal 13 al 17 agosto ed ha visto la partecipazione di 54 persone tra putignanesi, nocesi, castellanesi e conversanesi.




Un allegro gruppo che ha fatto notare simpaticamente la sua presenza tanto all’Hotel Axolute Unico di Cantù dove è stato ospitato quanto nei diversi posti visitati.

Capitanata da valide guide del posto, la folta compagnia ha visitato: il centro storico di Lugano in Svizzera con tappa importante alla chiesa di S. Maria degli Angioli dove si può apprezzare l’affresco monumentale della Passione e Crocifissione di Cristo di Bernardino Luini; Como conosciuta per l’industria della seta, il Duomo, una delle cattedrali maggiori dell’alta Italia, le mura medievali e i palazzi razionalisti come la “Casa del fascio”, il tempio voltiano; il museo e il giardino botanico di Villa Carlotta (Tremezzo) nota per ospitare una replica dell’opera “Amore e psiche” realizzata da Adamo Tadolini, allievo prediletto del Canova nonché  autorizzato dallo stesso alla riproduzione secondo il modello originale; Bellagio; Stresa; le isole Borromee ovvero l’Isola Bella, l’Isola Madre e l’Isola dei Pescatori situate nel medio Lago Maggiore; Il Museo della Bambola della Rocca di Angera, fondato nel 1988.

Cinque giorni trascorsi in tranquillità grazie anche alla professionalità dell’autista Sergio Campanella. Il tutto immortalato dagli scatti del fotografo Tonio Nardelli e dalle riprese di Mimmo Daprile.

E già si parla del prossimo anno considerato che gli stessi partecipanti hanno espresso le loro proposte. Toccherà a Piero Campanella vagliare le richieste e mettersi al lavoro per offrire ai partecipanti sempre il meglio.

 
Condividi