gototopgototop

Putignano Informatissimo, notizie dell'ultima ora

Play_electronics
Play_electronics
Oggi al cinema
  • Cinema
  • Cinema
  • Cinema
  • Cinema
  • Cinema
  • Cinema
  • Cinema
Ricco Gioielli linea Mirco Visconti
Banner
Monopoli - Aggredito con una bottiglia rotta davanti a un locale
Tech 3.0, vendita e assistenza prodotti per l'informatica, telefonia e computer a Putignano
Tech 3.0, vendita e assistenza prodotti informatici, telefonia, dj poit

Monopoli - Aggredito con una bottiglia rotta davanti a un locale

Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 3
ScarsoOttimo 
Cronaca provincia di Bari

Oltre 30 punti di sutura e 25 giorni di prognosi per un 20enne aggredito vicino ad un locale del Capitolo.  Un arresto e una denuncia dei carabinieri

CC_notteMonopoli Ba - E’ dovuto ricorrere alle cure ospedaliere un giovane 20enne di Monopoli aggredito in piena notte nei pressi di un locale in contrada Capitolo, da un 30enne barese e da un 26enne di Polignano a Mare, entrambi già noti alle Forze dell’Ordine che dovranno rispondere di lesioni personali in concorso.

Il primo è stato arrestato dai Carabinieri della Compagnia di Monopoli intervenuti prontamente sul posto mentre il complice deferito in stato di libertà dagli stessi militari.

E’ accaduto intorno alle 04.30 allorquando la vittima, nei pressi di un bar in contrada “Capitolo”, nel corso di una discussione scaturita da futili motivi, veniva circondata ed aggredita con calci e pugni da alcuni soggetti. Nella circostanza il 30enne avrebbe impugnato un coccio di bottiglia e sferrato alcuni fendenti all’indirizzo del 20enne attingendolo al braccio sinistro.

Sul posto, su segnalazione al numero di emergenza “112” effettuata da alcuni testimoni, sono intervenuti i carabinieri che, in poco tempo, sono riusciti ad identificare due degli aggressori traendo in arresto il 30enne. La vittima, soccorsa da personale sanitario del locale Ospedale, ha riportato una vasta ferita da taglio al braccio giudicata guaribile in 25 giorni e 30 punti di sutura.

Mentre sono in corso indagini finalizzate all’identificazione degli altri complici. Tratto in arresto il 30enne, su disposizione della Procura della Repubblica di Bari, è stato collocato ai domiciliari.





 
Cronaca provincia Bari