gototopgototop

Putignano Informatissimo, notizie dell'ultima ora

Play_electronics
Play_electronics
Oggi al cinema
  • Cinema
  • Cinema
  • Cinema
  • Cinema
  • Cinema
  • Cinema
  • Cinema
Ricco Gioielli linea Mirco Visconti
Banner
Conversano, eroina nel muretto a secco. Due arresti
Tech 3.0, vendita e assistenza prodotti per l'informatica, telefonia e computer a Putignano
Tech 3.0, vendita e assistenza prodotti informatici, telefonia, dj poit

Conversano, eroina nel muretto a secco. Due arresti

Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 4
ScarsoOttimo 
Cronaca provincia di Bari

I Carabinieri li hanno fermati mentre prelevavano lo stupefacente dalla fessura di un muretto in viale Monte Altino

Carabinieri_interventoConversano Ba - I Carabinieri dell’Aliquota Operativa della Compagnia di Monopoli e della Stazione di Castellana Grotte hanno arrestato un 29enne e un 27enne, entrambi di quest’ultimo centro, con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.




A seguito di un predisposto servizio, finalizzato al contrasto del traffico illecito di tali sostanze, i militari hanno fermato i due mentre si apprestavano a prelevare 40 grammi di eroina da una fessura di un muretto a secco, in viale Monte Altino, agro di Conversano.

Nella circostanza, vistisi scoperti, il più grande ha tentato la fuga a piedi attraverso i campi, ma è stato subito dopo rincorso e bloccato da  un militare, mentre il complice, che era alla guida di una utilitaria, pur di guadagnare la fuga, non ha esitato a tentare d’investire un militare. Soltanto grazie alla sua agilità, il carabiniere è riuscito a schivare il veicolo, che comunque lo colpiva ad una gamba, senza tuttavia arrecargli lesioni, mentre il mezzo è stato fermato da un’altra pattuglia poche decine di metri più avanti. Il giovane, per questo motivo, dovrà rispondere anche di resistenza a pubblico ufficiale.

Le perquisizioni personali e domiciliari hanno permesso ai militari di rinvenire complessivamente 2.700 euro in contanti, sottoposti a sequestro unitamente allo stupefacente.

Tratti in arresto, su disposizione della Procura della Repubblica di Bari, sono stati poi associati presso la locale casa circondariale.





 
Cronaca provincia Bari