Avevano tentato un furto in un appartamento utilizzando le chiavi asportate poco prima dall’autovettura del proprietario, ma sorpresi sono finiti in manette

Carabinieri_MonopoliMonopoli (Ba) - I Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della locale Compagnia hanno tratto in arresto due baresi, il 54enne Luigi Leone e il 34enne Giuseppe De Scala, entrambi già noti alle forze dell’ordine, con l’accusa – in concorso - furto aggravato su autovettura e tentato furto in appartamento.  




Una telefonata giunta al 112 ha fatto convergere una “gazzella “ dell’Arma in via San Donato, per un furto in atto all’interno di un’abitazione. Qui gli operanti hanno bloccato il 54enne che stava fermo dinanzi al citofono e rintracciato il complice lungo le scale.

Subito dopo è giunta una donna, proprietaria di un appartamento, la quale ha riferito di essere accorsa in quel luogo in quanto suo figlio minore, solo in casa, l’aveva allertata telefonicamente poiché degli sconosciuti,dopo aver suonato con insistenza il campanello della sua abitazione, stavano tentando di aprire le porte d’ingresso dei singoli appartamenti utilizzando un mazzo di chiavi.

La donna, inoltre, aggiungeva che poco prima, recatasi per prelevare la sua auto, parcheggiata in un’altra zona del paese, onde poter rincasare e raggiungere suo figlio, si era accorta che ignoti, dopo aver forzato uno sportello, si erano impossessati della chiavi di casa, lasciate sul cruscotto e della carta di circolazione.

Tratti in arresto, su disposizione della Procura della Repubblica di Bari, i due sono stati associati presso la casa circondariale del capoluogo.

 
Condividi