I Carabinieri hanno arrestato l'autista , un cittadino turco di 41 anni. A bordo del tir 13 stranieri clandestini tra i 21 e i 38 anni

CC_Pattuglia_copyConversano (Ba) - Un grosso autoarticolato con a bordo numerosi clandestini è stato intercettato dai Carabinieri della Stazione di Conversano che hanno arrestato l’autista. Si tratta di un 41enne autotrasportatore turco ritenuto responsabile di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina.




I militari, nel corso di un servizio perlustrativo effettuato in una zona isolata e buia nella periferia del paese, hanno notato che dal rimorchio di un autoarticolato fermo sulla strada stavano scendendo numerose persone. Le stesse, alla vista dei militari si sono date alla fuga in diverse direzioni.

Prontamente intervenuti, grazie anche all’ausilio di numerose “gazzelle” del Comando Provinciale Carabinieri di Bari in circuito fatte convergere in zona, sono riusciti a bloccare l’autista del mezzo e 13 stranieri clandestini, di età compresa tra i 21 e i 38anni, principalmente siriani nonchè iracheni e iraniani.

Dai primi accertamenti sembra che l’autotrasportatore si sia imbarcato in Grecia con i clandestini nascosti tra gli scaffali all’interno del cassone rimorchio per poi sbarcare, ieri sera, nel porto di Brindisi e proseguire il suo viaggio alla volta di Conversano dove ha scaricato i clandestini.

Il mezzo è stato sottoposto a sequestro mentre per gli stranieri sono state avviate le procedure per regolarizzare la loro posizione sul territorio nazionale.

Il 41enne invece, su disposizione della Procura della Repubblica di Bari, è stato associato presso la locale casa circondariale.
 
Condividi