gototopgototop

Putignano Informatissimo, notizie dell'ultima ora

Play_electronics
Play_electronics
Oggi al cinema
  • Cinema
  • Cinema
  • Cinema
  • Cinema
  • Cinema
  • Cinema
  • Cinema
Ricco Gioielli linea Mirco Visconti
Banner
Castellana - Preso il rapinatore del supermercato che perse la pistola
Tech 3.0, vendita e assistenza prodotti per l'informatica, telefonia e computer a Putignano
Tech 3.0, vendita e assistenza prodotti informatici, telefonia, dj poit

Castellana - Preso il rapinatore del supermercato che perse la pistola

Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 3
ScarsoOttimo 
Cronaca provincia di Bari

La rapina risale all'11 agosto 2014: avevano rapinato il supermercato A&O, ma durante la fuga uno dei due aveva perso la pistola con le sue impronte digitali

CC_Castellana_pistola_del_rapinatoreCastellana Grotte Ba - Pistola alla mano e travisato, in compagnia di un complice armato di coltello, lo scorso 11 agosto ha fatto irruzione nel supermercato A&O di Castellana Grotte dove  dopo aver puntato il coltello alla gola del titolare si sono impossessati di 600 euro in contanti per poi dileguarsi a bordo di un motociclo. 

Nella concitazione degli eventi ha perso la pistola, circostanza che gli è stata fatale. Si tratta di un 27enne pluripregiudicato di Castellana Grotte arrestato dai Carabinieri della locale Stazione in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip del Tribunale di Bari su richiesta della locale Procura della Repubblica per concorso in rapina aggravata.

Determinante per l’identificazione del giovane è stata una impronta papillare repertata dai Carabinieri della Sezione Investigazioni Scientifiche del Comando Provinciale di Bari sulla pistola, poi rivelatasi giocattolo, che il rapinatore aveva perso durante la fuga. Sul castello dell’arma e sul caricatore i militari hanno trovato due impronte riconducibili, grazie alla compatibilità di ben 16 punti di contatto, a quella dell’indice della mano sinistra del giovane.

Sul suo conto, sulla base di tali evidenze, l’A.G. ha emesso il provvedimento restrittivo che i carabinieri hanno notificato al giovane presso la casa circondariale di Trani dove si trova già ristretto per altra causa.

Sono in corso indagini finalizzate all’identificazione del complice.





 
Cronaca provincia Bari