Per non restituire il denaro ricevuto in prestito, una donna aveva sporto denuncia affermando di aver subito una rapina, ma i Carabinieri l'hanno scoperta

Carabinieri_Putignano_-_controlli_2Putignano Ba - Nel pomeriggio di martedì 11 marzo scorso, una 39enne di Putignano, si presentava presso la locale Stazione Carabinieri per denunciare di essere stata vittima di una rapina da parte di un uomo, armato di pistola, che nei pressi della propria abitazione le sottraeva la somma in contanti di euro 2.500.

Il suo racconto tuttavia non convinceva i militari che cominciavano ad incalzare la donna con una serie di domande alle quali la stessa non riusciva a rispondere, cadendo più volte in contraddizione.

Le successive investigazioni condotte dai Carabinieri e le dichiarazioni poco credibili della donna consentivano di appurare che la donna, al fine di giustificare la mancata restituzione di un prestito di danaro di pari importo, da parte di un uomo con cui la stessa intratteneva da tempo una relazione sentimentale, aveva ideato di simulare la rapina.

Agli investigatori non rimaneva che deferire in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Bari la 39enne per simulazione di reato.

 
Condividi