In collaborazione con 2Cinforma

I ladri si sono introdotti nella farmacia ospedaliera, asportando una grande quantità di medicinali, anche costosi

Ospedale_S_Michele_in_Monte_LauretoPutignano Ba – Un grosso quantitativo di materiale medicale (farmaci e ausili), per un valore che supera i 200mila euro, è stato asportato nella notte tra il 5 e 6 agosto dalla farmacia ospedaliera in funzione presso l’ex ospedale San Michele in Monte Laureto a Putignano.





Si tratta di una farmacia ospedaliera allocata presso l’ex sanatorio, ormai quasi totalmente in disuso, sulla Putignano – Noci (in passato, serviva al ricovero dei pazienti affetti da patologie dell’apparato respiratorio. In seguito fu convertito in ospedale per lungodegenti e anziani, con un reparto di Geriatria). Oggi oltre alla farmacia, sono presenti solo alcuni uffici della ASL.

I ladri hanno agito praticamente indisturbati, forzando la porta d’ingresso, dopo aver manomesso le telecamere di videosorveglianza. Una volta all’interno hanno asportato una cospicua quantità di scatole e contenitori di medicinali, tra cui alcuni anche piuttosto costosi, per un valore complessivo che potrebbe superare i 200mila euro; anche se una stima definitiva del danno non è stato ancora determinato.

Le indagini per risalire ai responsabili sono nelle mani dei Carabinieri della Compagnia di Gioia del Colle e di Putignano, che hanno richiesto l’ausilio del SIS (investigazioni scientifiche), per  raccogliere ulteriori elementi a ricostruire le modalità del furto.  

 
Condividi