Cassonetti_incendiatiCC PUTIGNANO: IDENTIFICATO L’INCENDIARIO DEI CASSONETTI.

È UNA DONNA DI ORIGINI TEDESCHE

Putignano (Ba) -Dall’inizio dell’anno sino ai primi giorni del mese in corso ha incendiato ben 21 cassonetti in plastica utilizzati per la raccolta dei rifiuti solidi urbani e per questo, identificata, è stata deferita alla Procura della Repubblica di Bari.

È quanto hanno scoperto a Putignano i Carabinieri della locale Stazione, che hanno così denunciato per incendio doloso una donna 45enne di origine tedesca, residente nel comune della Bassa Murgia barese da oltre dieci anni.

Nelle indagini avviate dai militari, come di consueto, non era stata inizialmente scartata alcuna ipotesi, nemmeno quella estorsiva. Raccolti pochi elementi, però, gli accertamenti si sono inaspettatamente orientati secondo un insospettabile percorso investigativo.

Ristretto il “raggio d’azione” dell’incendiario, i carabinieri, dopo un certosino lavoro di riscontro, sono giunti all’identificazione della responsabile, che dinanzi all’evidenza, non ha potuto fare altro che fornire agli investigatori dell’Arma ampia e spontanea confessione, riconducendo il gesto alle sue particolari condizioni psico-fisiche.

Risolto il “giallo”, la donna è stata poi affidata presso i competenti uffici del Comune onde poterle garantire un adeguato sostegno socio-sanitario.

 
Condividi