GdF_copyPutignano (Ba) - I MILITARI DELLA TENENZA DI PUTIGNANO, NEL QUADRO DELL’ATTIVITÀ SVOLTA A CONTRASTO DELLE FRODI IN DANNO DEL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE ED IN CORRISPONDENZA DELLO SPECIFICO PROTOCOLLO D’INTESA SOTTOSCRITTO TRA IL COMANDO REGIONALE DELLA GUARDIA DI FINANZA E LA REGIONE PUGLIA, HANNO PORTATO A TERMINE UNA COMPLESSA INDAGINE, CONCLUSASI CON LA DENUNZIA ALLA PROCURA DELLA REPUBBLICA DI BARI DI NR. 48 PAZIENTI.

NEL DETTAGLIO, L’ATTIVITA’ D’ INDAGINE POSTA IN ESSERE ATTRAVERSO MINUZIOSI CONTROLLI INCROCIATI TRA LA DOCUMENTAZIONE ACQUISITA PRESSO LA ASL E LE BANCHE DATI IN USO AL CORPO, HA CONSENTITO ALLE FIAMME GIALLE DI ACCERTARE CHE I SOGGETTI DENUNZIATI HANNO PRODOTTO FALSE AUTOCERTIFICAZIONI SUI REDDITI CONSEGUITI, AL FINE DI SOTTRARSI AL PAGAMENTO DEI TICKET SANITARI, RENDENDOSI RESPONSABILI DEI REATI DI TRUFFA AI DANNI DEL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE E FALSITA’ IN ATTI.

TRA I  DENUNZIATI VI SONO LAVORATORI DIPENDENTI ED IMPRENDITORI, TUTTI TITOLARI DI REDDITI LA CUI REALE ENTITA’ NON AVREBBE LORO CONSENTITO L’ESENZIONE DAL TICKET.

 
Condividi