gototopgototop
Gruppo_Delfine_-_Promozione_antiparassitari_705x178_lowBCC_iniziativa_2018_950x240

Putignano Informatissimo, notizie dell'ultima ora

Play_electronics
Play_electronics
Ricco Gioielli linea Mirco Visconti
Banner
Banner
Putignano – Lascia le chiavi nell'auto e il bimbo di due anni resta chiuso dentro
Tech 3.0, vendita e assistenza prodotti per l'informatica, telefonia e computer a Putignano
Tech 3.0, vendita e assistenza prodotti informatici, telefonia, dj poit
Banner

Putignano – Lascia le chiavi nell'auto e il bimbo di due anni resta chiuso dentro

Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 3
ScarsoOttimo 
Attualità

Con l'aiuto dei Vigili Urbani è stata forzata una portiera per permettere al bimbo di tornare tra le braccia della madre un pò distratta

Salvataggio_bimbo_chiuso_in_auto_5Putignano Ba – Momenti di apprensione stamani poco dopo mezzogiorno sul centralissimo corso Umberto I di Putignano, per un bimbo rimasto chiuso nell’auto. Gli agenti del Polizia Municipale guidati dalla Com.te Scalini sono intervenuti nei pressi del Bar Carlino, per far aprire con la forza le portiere di una Ford Fiesta.

Salvataggio_bimbo_chiuso_in_auto_7Stando ai riscontri raccolti sul posto, la mamma del bambino di soli due anni lo aveva appena messo in macchina insieme alla borsa con dentro le chiavi. Giusto il tempo girare intorno all’auto per raggiungere il lato guida e il bimbo dall’interno ha fatto scattare le sicure rimanendo chiuso dentro.  Ogni tentativo di far riaprire l’auto dallo stesso è risultato vano.

Senza le chiavi che erano rimaste all’interno dell’abitacolo non c’era modo di aprire il veicolo e, anche se il bimbo non correva nessun reale pericolo, con i finestrini chiusi cominciava a far caldo e vedendo la mamma in preda all’ansia ha cominciato a piangere e ad agitarsi.

Salvataggio_bimbo_chiuso_in_auto_6Per forzare la portiera dell’auto è stato fatto intervenire un meccanico esperto e i volontari della protezione civile Rangers con il loro equipaggiamento. Per fortuna dopo pochi minuti e senza danneggiare troppo l’autovettura (alcuni presenti suggerivano di sfondare i vetri laterali o il parabrezza, visto che il bimbo si trovava sui sedili posteriori), lo sportello è stato aperto il bimbo è stato "liberato" e tutto è finito bene. Anche la mamma si è rasserenata e ha ringraziato la Polizia municipale pr la solerzia nell'intervento.