Il Presidente della Provincia di Bari a Putignano per inaugurare il cambio sede dell'IISS Agherbino e il nuovo plesso del Majorana - Laterza, il polo liceale più grande d'Italia

Schittulli_inaugurazione_scuole_PutignanoPutignano Ba - Martedì 6 maggio 2014, alla presenza del Presidente della Provincia di Bari, prof. Francesco Schittulli, è stato ufficialmente inaugurato l’edificio che ospita il polo liceale Majorana-Laterza, già in uso da gennaio, e i cui lavori sono stati portati a termine in appena un anno di tempo. 

La cerimonia presso la sede del liceo è stata preceduta dall'inaugurazione dell'edificio scolastico dell'I.I.S.S. "A. Agherbino" (ex sede del Liceo Classico-Linguistico).

Alle cerimonie, accompagnate dalla benedizione officiata dall’Arciprete di Putignano, don Angelo Sabatelli, sono intervenuti oltre a Schittulli, anche l’Assessore all’Edilizia Scolastica, Stefano Diperna, il consigliere provinciale Marco Galluzzi, il Sindaco di Putignano, Gianvincenzo Angelini De Miccolis, dirigenti e docenti degli istituti e rappresentanti dell’Ufficio Scolastico Territoriale.“

Il Prof. Schittulli, si è recato alle ore 9.30 presso l’IISS Professionale “Agherbino” nella sede di Via Diaz, che prima ospitava il liceo classico-linguistico e che ha completato le operazioni di trasloco durante le festività pasquali. Nei giorni scorsi si sono infatti conclusi i lavori di risistemazione del plesso, con adeguamento e cablaggio di dodici laboratori (la sede di Putignano comprende gli indirizzi elettrico, grafico e meccanico), apposizione delle grate di sicurezza alle finestre e tinteggiatura di alcuni ambienti (auditorium, biblioteca e palestra), nonché successivo trasferimento degli arredi, per un costo di circa 150mila euro. L’ampio edificio che ora ospita l’IISS Agherbino è già dotato di pannelli solari per il risparmio energetico.

Alle ore 10,30 il Presidente della Provincia si è spostato presso il nuovo edificio che ospita il polo liceale Majorana-Laterza in Via Foggia La Rosa. Si tratta, quest’ultima, di una delle più grandi strutture scolastiche d’Italia: edifico antisismico a basso impatto ambientale, 13.600 metri quadri di superfice su tre livelli, 45 aule capaci ospitare 1350 studenti, dieci laboratori, un auditorium da 450 posti, biblioteca, sala mensa, una palestra da 800 metri quadri, con campi di pallacanestro, pallavolo e pista di atletica esterni, oltre all’ampio parcheggio.



Il nuovo polo liceale, dove già da gennaio sono stati trasferiti gli studenti, è stato realizzato a tempo di record dalla ditta Giovanni Panaro s.p.a. in soli undici mesi Importo complessivo dell’opera 9 milioni e 300 mila euro. In questi giorni si sta concludendo anche l’allestimento dell’auditorium e delle isole verdi interne. Il nuovo liceo è entrato in funzione a gennaio di quest’anno e ha visto, a seguito degli open days, già un incremento del +50% delle iscrizioni per il prossimo anno scolastico 2014-2015.

Nel contempo la Provincia si è fatta carico anche di una ulteriore spesa di circa 30mila euro per l’illuminazione e la sistemazione della strada antistante la nuova scuola, che era di competenza dell’Amministrazione Comunale, mentre quest’ultima non ha ancora completato i lavori per un sicuro percorso pedonale ad uso degli studenti.

L’ente provinciale dunque risparmierà due canoni di locazione, corrisposti sinora per i locali occupati dal liceo di Via Turi e per quelli occupati dall’Agherbino presso il collegio di San Filippo Neri. Le somme risparmiate andranno invece a coprire le rate del leasing in costruendo aperto per il nuovo edificio. Così, dopo 15 anni, la Provincia diventerà proprietaria anche del nuovo immobile di Via Foggia la Rosa.

la rapidità di esecuzione di questa e di altre 10 analoghe opere realizzate dalla Provincia di Bari, è stata possibile grazie a questo tipo tipo di procedura amministrativa adottata. Si tratta del Leasing in Costruendo.

L’amministrazione provinciale in pratica sceglie un istituto finanziario che garantisca la somma necessaria per la costruzione degli immobili riservandosene la proprietà per 15 anni. Tempo sufficiente  per consentire all’ente di saldare il debito con un leasing annuale. Nella stessa gara è stata individuata anche la ditta costruttrice la quale prenderà fisicamente tutti i soli solo alla consegna dell’immobile

Iiter amministrativo, alquanto travagliato, iniziato dalla precedente amministrazione provinciale nel dicembre 2008:

·  Primo contratto di appalto aggiudicato con procedura di “leasing in costruendo” nel settembre 2009 al costo di circa 8,4 milioni di euro;

· Acquisto da parte della provincia del terreno indicato dall’attuale amministrazione comunale De Miccolis ad un prezzo doppio (500.000 euro) rispetto a quello individuato dalla precedente amministrazione;

· Approvazione del progetto definitivo, con adeguamento alle sopraggiunte norme energetiche, nell’aprile 2011 con aumento del costo a circa 8,7 milioni di euro;

· Approvazione della prima variante urbanistica e rilascio dell’autorizzazione paesaggistica da parte del Comune di Putignano ad aprile 2012;

· Variazione del progetto per adeguamento alle prescrizioni paesaggistiche ed approvazione di nuova variante urbanistica da parte del comune;

· Approvazione del nuovo progetto definitivo da parete della provincia il 29.10.2012 con un aumento dei costi di circa 600.000 euro per adeguamento alle succitate prescrizioni che porta così il costo complessivo a circa 9,3 milioni di euro oltre IVA ed oneri finanziari.

Come da contratto di leasing i lavori si sono conclusi entro novembre 2013. Restano da risolvere invece, da parte dell’amministrazione comunale, i problemi connessi con la raggiungibilità in sicurezza del sito scolastico, ubicato alle spalle del campo sportivo, da parte di pedoni e veicoli.

 
Condividi