gototopgototop
Gruppo_Delfine_-_Promozione_antiparassitari_705x178_lowBCC_iniziativa_2018_950x240

Putignano Informatissimo, notizie dell'ultima ora

Play_electronics
Play_electronics
Ricco Gioielli linea Mirco Visconti
Banner
Banner
Putignano - Gettacarte apparecchiati su Corso Umberto I
Tech 3.0, vendita e assistenza prodotti per l'informatica, telefonia e computer a Putignano
Tech 3.0, vendita e assistenza prodotti informatici, telefonia, dj poit
Banner

Putignano - Gettacarte apparecchiati su Corso Umberto I

Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 3
ScarsoOttimo 
Attualità

Una curiosa azione di Guerrilla information promossa dall’Associazione “L’Isola che non c’è”

foto_bidone_apparecchiatoPutignano Ba - Bidoni della spazzatura apparecchiati per una cena natalizia. Questo è quello che i cittadini Putignanesi hanno trovato su corso Umberto I al loro risveglio. Tovaglia, piatto, posate e un bel calice. Ad annunciare la cena, un Menù che così recita:







“570 miliardi di euro è il valore delle risorse alimentari che il mondo spreca ogni anno.

1,3 miliardi di tonnellate il cibo che finisce ogni anno nella spazzatura.

Un terzo di tutto il cibo che produciamo viene gettato via. [Dati 2013 della FAO, Food Wastage Footprint].

Al contempo circa 24000 persone muoiono ogni giorno per fame o a cause ad essa correlate.

Pensaci quando sarai a tavola durante le feste natalizie”

bidone_apparecchiatoUn’azione di Guerrilla Information, una provocazione alla cittadinanza putignanese, promossa dai ragazzi dell’Associazione “L’isola che non c’è” per sensibilizzare la popolazione locale a ridurre gli sprechi alimentari e di conseguenza i rifiuti che in quantità notevoli finiscono nella spazzatura, soprattutto durante le feste natalizie.

Inoltre, il messaggio va a quei “cittadini” putignanesi incivili che continuano a gettare i rifiuti per strada “offendendo” il nostro territorio.  “Manteniamo Putignano pulita, come se dovessimo mangiarci dentro”. Per questo oggi abbiamo deciso di apparecchiare i bidoni, come se dovessimo mangiarci sopra.