gototopgototop
Gruppo_Delfine_-_Promozione_antiparassitari_705x178_lowBCC_iniziativa_2018_950x240

Putignano Informatissimo, notizie dell'ultima ora

Play_electronics
Play_electronics
Ricco Gioielli linea Mirco Visconti
Banner
Banner
Putignano - Sorpresi a scassinare un bar: due arresti e una denuncia
Tech 3.0, vendita e assistenza prodotti per l'informatica, telefonia e computer a Putignano
Tech 3.0, vendita e assistenza prodotti informatici, telefonia, dj poit
Banner

Putignano - Sorpresi a scassinare un bar: due arresti e una denuncia

Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 4
ScarsoOttimo 
Attualità

Si tratta di un 26enne un 24enne di nazionalita georgiana. Denunciato a piede un loro connazionale di 35 anni

CC_Putignano_tentato_furtoPutignano Ba - Incessante l’attività di contrasto dei reati predatori, soprattutto nelle ore notturne, dei Carabinieri del Comando Compagnia di Gioia Del Colle.



Infatti, alle prime ore dell’alba di lunedi, i Carabinieri della Stazione di Putignano, collaborati dai colleghi di Gioia, hanno tratto in arresto un 26enne e un 24enne, entrambi georgiani, e denunciato in stato di libertà un 25enne loro connazionale, autori di un tentato furto presso un bar della cittadina famosa per il suo Carnevale.

I tre georgiani, intorno alle ore 03.00 venivano infatti sorpresi da una pattuglia dei Carabinieri della locale cittadina mentre con un trapano a batterie, cercavano di forzare i lucchetti della serranda,  di un  bar che secondo alcune indiscrezioni pare sia ubicato in Viale Federico II. Si presume che l'obiettivo fosse l'incasso delle slot machine e altri valori presenti nel locale.

Nonostante il tentativo di fuga il 26enne e il 24enne, venivano  bloccati e tratti in arresto dai militari che nel frattempo avevano chiesto rinforzi alla Compagnia di Gioia Del Colle.

Durante le operazioni  gli operanti, rinvenivano e sequestravano l’autovettura Alfa Romeo 147 in uso ai malfattori vari arnesi da scasso custoditi nell’auto ed il trapano a batterie abbandonato durante la fuga.

Il terzo complice il 25enne veniva rintracciato alle ore 08.00 seguenti presso il proprio domicilio durante una perquisizione. Gli arrestati, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria procedente,  venivano condotti presso il Tribunale di Bari per essere giudicati con il rito  direttissimo.