gototopgototop
Gruppo_Delfine_-_Promozione_antiparassitari_705x178_lowBCC_iniziativa_2018_950x240

Putignano Informatissimo, notizie dell'ultima ora

Play_electronics
Play_electronics
Ricco Gioielli linea Mirco Visconti
Banner
Banner
Differenziata: cittadini stufi della sporcizia. Due confronti pubblici, poche soluzioni
Tech 3.0, vendita e assistenza prodotti per l'informatica, telefonia e computer a Putignano
Tech 3.0, vendita e assistenza prodotti informatici, telefonia, dj poit
Banner

Differenziata: cittadini stufi della sporcizia. Due confronti pubblici, poche soluzioni

Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 6
ScarsoOttimo 
Attualità

Da oggi, ridotti gli orari di apertura del centro comunale di raccolta. Due confronti pubblici in una settimana hanno evidenziato il disagio dei cittadini di Putignano per via di strade sporche e incongurenze del nuovo servizio di igene urbana. I dati raggiunti sulla differenziata sono ottimi, ma ora incalza la protesta

Rifiuti_confronto_PDLPutignano Ba – Due confronti pubblici sui rifiuti nella stessa settimana non sono bastati migliorare la situazione: la città di Putignano continua ad essere deturpata da strade sporche e rifiuti abbandonati. Anzi le ricorrenze di questi ultimi giorni (Halloween, Ognissanti e Defunti), hanno evidenziato un altro anello debole del nuovo servizio di raccolta differenziata:

Rifiuti_Abbandonati_Putignano_1_novembrela produzione di rifiuti subisce un’impennata durante le festività, ma i giorni e le modalità di raccolta restano invariati. Risultato: una recrudescenza di cumuli di immondizia accanto ai contenitori destinati a vetro o metalli, nonché presso i cestini portarifiuti. 

Orari_CCR_inverno_2013Inoltre E’ di questi giorni la notizia che il centro di raccolta (quello di Via Foggia la Rosa, perché il nuovo non ha ancora aperto), ha ridotto ulteriormente gli orari di apertura (foto). Il nuovo centro di raccolta di Via Alberobello è stato dichiarato agibile dal 30 agosto scorso e consegnato alla ditta appaltatrice il successivo 18 settembre, ma di fatto è ancora chiuso. Inoltre manca ancora la certificazione per il ritiro e lo stoccaggio dei rifiuti pericolosi (batterie, neon, ecc).

Dai due confronti pubblici sull’argomento differenziata dei giorni scorsi (il primo organizzato dall’amministrazione comunale e il secondo dal PDL Putignano), è sostanzialmente emerso che per risolvere le criticità e le lacune insite del nuovo servizio di igiene urbana, sono necessarie altre spese oltre quelle già previste dall’appalto (2.700.000 euro l’anno per nove anni).

Ecco perché non si riesce ad aumentare la frequenza del ritiro dei rifiuti (l’organico per esempio o vetro e alluminio per svuotare i contenitori), aumentare i contenitori stessi, potenziare lo spazzamento strade e istituire un servizio ad hoc per i pannolini.

Rifiuti_confronto_PDL3Le doglianze dei cittadini hanno fatto emergere un malessere e un disagio piuttosto profondo, per l’indecorosa situazione in cui versa la cittadina per la presenza di rifiuti accantonati ad ogni angolo di strada e per alcune ormai palesi incongruenze nel servizio (vedi gli scarrellati per la raccolta nell’agro, ridimensionati al cambio stagione, la riduzione degli orari di apertura del centro comunale di raccolta, le strade non spazzate,  cestini e contenitori sempre ricolmi, ecc., ecc.).

Le risposte dell’assessore al ramo Dino Angelini alle criticità e problematiche emersi con il nuovo servizio.

Strade sporche.
Molti cittadini riferiscono che non si vedono sufficientemente in azione gli operatori addetti allo spazzamento a piedi. Angelini ha risposto che chiederà alla ditta appaltatrice i tracciati dei percorsi effettuati dagli operatori e la frequenza effettiva di spazzamento (dovrebbe essere un giorno si e uno no), valutando la possibilità di un incrementando dell’attività di spazzamento umano e meccanico. Inoltre sarà emessa un’ordinanza che vieta il volantinaggio, ritenuto il principale responsabile delle cartacce in strada.

Niente invece in merito alla possibilità che vengano implementati i cestini portarifiuti che ad oggi si sono rivelati totalmente insufficienti e in alcune vie, inesistenti per centinaia di metri, oltre poco capienti (in alcune zone trafficate, si riempiono dopo pochi minuti che sono stati svuotati).

Rifiuti abbandonati vicino ai contenitori di vetro o metalli e nell’agro.

Rifiuti_Abbandonati_Putignano_1_novembrebSecondo il sindaco e l’assessore, quelli che inizialmente erano definiti contenitori per il conferimento dei metalli sono da considerarsi contenitori stradali destinati alle sole lattine. Ecco perché il foro è così piccolo. Non potendo inserirli all’interno, in tanti lasciano i contenitori più grossi per terra. Unica soluzione consigliata, è quella di conferire le lattine più grandi presso il centro di raccolta. Altro discorso per le campane del vetro.

Non sono state ancora tutte posizionate e vengono svuotate solo una volta al mese. Resta il problema che molti lasciano buste di rifiuti vicino alle campane del vetro e quelli lungo i viali dell’agro putignanese o addirittura sulle strade provinciali. Unica soluzione prospettata, maggiori controlli e il probabile impiego di telecamere mobili. A Fano con le telecamere mobili, sono state elevate 120 contravvenzioni in pochi mesi. Ma nessuno ha precisato in concreto quando saranno verosimilmente adottate e messe in funzione anche a Putignano.

 

Pannolini e pannoloni.

Il servizio, evidentemente non contemplato nell’appalto, comporterebbe un costo aggiuntivo di circa 1700 euro mensili e , da quanto si apprende, l’amministrazione non intende sostenere tali spese. Quindi ancora nessuna soluzione per questo gravoso problema che riguarda non solo anziani e famiglie con bambini, ma provate ad immaginare cosa accade in una scuola d’infanzia, dove ci sono decine di bambini tutti insieme che vengono cambiati più volte nel corso della giornata …